HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI PIANFEI E ROCCA DE' BALDI

Banca locale

 

Il Benessere non č solo una questione di soldi

 

Problema
Il Credito Cooperativo è legato alla comunità locale che lo esprime da un'alleanza durevole per lo sviluppo. Attraverso la propria attività creditizia e mediante la destinazione annuale di una parte degli utili della gestione promuove il benessere della comunità locale, il suo sviluppo economico, sociale e culturale. Il Credito Cooperativo esplica un'attività imprenditoriale “a responsabilità sociale”, non soltanto finanziaria, ed al servizio dell'economia civile.

 

Soluzione
La BCC di Pianfei e Rocca de’ Baldi ha focalizzato l’attenzione sulla persona e suoi bisogni, sviluppando un articolato “Progetto Soci” con iniziative di vario genere a favore di chi vive nella Provincia di Cuneo e Savona. L’iniziativa è partita dal sostegno economico alle famiglie (mutui agevolati a favore di portatori di handicap e per la riqualificazione energetica, prestiti a tasso zero per spese scolastiche e universitarie, borse di studio per tutti gli studenti figli di soci promossi a pieni voti) per arrivare alla sponsorizzazione di iniziative sportive e per l’ambiente, ed alla creazione di numerosi momenti di incontro e cultura. Questo ha avuto buona risonanza sul territorio, le richieste di diventare socio della Banca sono aumentate ma il risultato più evidente è stato la crescente collaborazione fra la Banca ed i soci nel creare e diffondere una “Cultura cooperativa”, dove si sono unite le forze per raggiungere risultati andati oltre le aspettative. Particolarmente originale ed efficace si è rivelato il progetto di Prevenzione e Salute, nato con la stampa di libretti dedicati all’alimentazione come prevenzione della malattia (poi diffuso in oltre 12.000 copie), sviluppato con due conferenze sul tema (a cui hanno partecipato oltre 900 persone) e 4 corsi di cucina naturale (con oltre 300 presenze); recentissimi (25-26 gennaio 2008)  un seminario di 2 giorni con 200 iscritti e la stampa di una raccolta di volumi sul tema (I Quaderni della salute”). Prevede inoltre altre iniziative, tra cui controlli cardiologici offerti ai soci, convenzioni per cure termali e con centri sportivi.Il “Progetto Soci”, nato nel 2001, è stato col tempo ampliato arrivando ad includere iniziative che vanno anche al di fuori del territorio di appartenenza della Banca, ad esempio quest’ultima ha supportato piccole comunità africane ad avere l’acqua (25 nuovi pozzi) e a far studiare i bambini (100 adozioni a distanza da parte di soci della BCC). A favore dell’ambiente sono stati previsti interventi per ripulire i litorali savonesi, mutui a tasso ridotto per le spese di riqualificazione energetica ma anche la stampa di un calendario per la raccolta differenziata, diffuso nelle scuole del territorio e sostenuto da altri interventi didattici. Infine, partendo dalla centralità della persona, intesa anche come lavoratore, per le risorse interne, sono state sviluppate azioni volte a favorire la flessibilità del lavoro legata ai part-time (tutte le richieste sono state ad oggi soddisfatte) ed alle necessità familiari dei collaboratori.

 

Risultati
Gli obiettivi sono stati raggiunti e, spesso, superati dalla nascita di nuove iniziative e idee che hanno sviluppato col tempo i piccoli progetti iniziali. Lo sviluppo del numero di Soci lo dimostra ma anche l’attenzione particolare che viene data dalla stampa locale alle iniziative della Banca, destinate in via esclusiva ai Soci quando si tratta di assemblee ed aperte alla collettività locale in tutti gli altri casi. Il personale, che in un primo tempo riteneva questa serie di iniziative un possibile aggravio di lavoro, in seguito ha compreso l’importanza del sociale come fattore di sviluppo e quindi capace di facilitare l’acquisizione della clientela, che individua nell’azienda una banca “differente” e vicina alle persone. Avere accresciuto il numero di soci ha inoltre significato potenziare il capitale e quindi un buon ritorno di immagine, importante per promuovere lo sviluppo della Banca, in una fase economica incerta, in cui la clientela bancaria cerca sempre di più un interlocutore di fiducia.La BCC di Pianfei e Rocca de’ Baldi ha quindi deciso di fare finanza per lo sviluppo, inteso non solo come aumento della ricchezza ma anche come ben-essere, favorendo la crescita della coesione sociale, il rispetto dell’ambiente, lo stare bene, quindi il “vivere meglio”. Lo sforzo va poi particolarmente apprezzato se si considera che si tratta di una  piccola realtà: di conseguenza i 250.000 € investiti ogni anno in sponsorizzazioni ed erogazioni liberali, oltre all’organizzazione di tante iniziative, costituiscono un discreto impegno del tutto ricompensato però dal sorriso di uno dei 100 bambini adottati in Africa o di un anziano che ha passato una giornata serena con i dipendenti della Banca.

Sull'impresa

Settore: Banche, Finanza e Assicurazioni Website: www.pianfeieroccadebaldi.bcc.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica