HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


CONFINDUSTRIA LIVORNO

Associazione degli Industriali della Provincia di Livorno

 

Bilancio Sociale 2006 del comparto chimico e petrolifero della Provincia di Livorno

 

Problema

Il Bilancio Sociale in questi anni ha dato occasione a tutti gli interlocutori di riferimento di ogni azienda di analizzare gli impatti economici, sociali, ambientali e gli atti di solidarietà. Ciò ha permesso non solo alle diverse realtà industriali di confrontarsi sui diversi temi e crescere in un’ottica di miglioramento continuo delle rispettive gestioni aziendali, di divulgare la cultura della responsabilità sociale ma anche di comunicare con maggiore trasparenza e suscitare fiducia nella società.

 

Soluzione

Confindustria Livorno ha iniziato nel 1999 a promuovere i principi e gli strumenti di RSI, realizzando la prima esperienza in Italia di Bilancio Sociale aggregato, riferito dunque non ad una singola azienda, bensì ad un intero comparto industriale, il comparto chimico e petrolifero della provincia di Livorno. Il primo Bilancio Sociale aggregato livornese è stato inoltre ripreso come modello dall’Osservatorio nazionale per il settore chimico per la predisposizione del Manuale del Bilancio Sociale di Area. Questo progetto è all’8° edizione, in quanto a partire dal 1999, le aziende partecipanti coordinate da Confindustria Livorno, hanno rinnovato ogni anno l’impegno, preso con gli stakeholder, di rendicontare la propria attività. La continuità rappresenta sicuramente un aspetto originale dell’iniziativa ed è sintomatico dell’efficacia di questo documento, anche come strumento per coinvolgere i diversi stakeholder delle imprese. Questo Bilancio Sociale rispetta le linee guida nazionali del GBS (Gruppo di Studio per il Bilancio Sociale) ed è realizzato in collaborazione con l’Istituto Europeo per il Bilancio Sociale. Una volta elaborato, ciascuna azienda e Confindustria Livorno si fanno carico di distribuirlo e comunicare le informazioni in esso contenute a tutti gli stakeholder delle imprese. A partire dalla 1° edizione, l’obiettivo condiviso fra tutti i partecipanti del gruppo di lavoro è stato quello di dimostrare quanto pesa, in termini di valore aggiunto prodotto e distribuito al territorio, la presenza in loco del comparto chimico e petrolifero della provincia di Livorno. Il monitoraggio della soddisfazione degli stakeholder verso la quantità e la qualità delle attività delle imprese rendicontate è stato un elemento costante dalla prima all’ultima edizione di questa attività, nel 2006. Il metodo partecipativo consiste nell’inviare il documento, ancora in bozza, agli stakeholder delle imprese, invitandoli ad esprimere un parere di merito e di metodo. Inoltre, dalla 6° edizione, il gruppo di lavoro ha apportato un’innovazione nel metodo di rilevazione, focalizzando l’attenzione su uno stakeholder diverso ogni anno. L’8° edizione, quella del 2006, è stata incentrata sul tema della “Sicurezza”, pertanto alla riunione di confronto e di dialogo sono state invitate le segreterie provinciali delle organizzazioni Sindacali dei chimici, gli RSPP e gli RLS aziendali, ed i rappresentanti delle principali Istituzioni che si occupano delle tematiche della sicurezza quali l’AUSL, l’ISPESL, l’INAIL e la Provincia di Livorno. In questa edizione il coinvolgimento delle risorse umane è stato molto importante, in quanto i rappresentanti sindacali e aziendali responsabili della sicurezza sono stati chiamati ad esprimere un parere sulla capacità del documento di offrire informazioni aggiuntive rispetto a quelle già note e a segnalare eventuali scostamenti fra i dati presentati e la realtà economica e sociale di riferimento, in particolare in relazione alle attività di prevenzione e controllo degli infortuni e di gestione della sicurezza da parte delle aziende.

 

Risultati

L’obiettivo principale che ha mosso Confindustria Livorno e le Aziende partecipanti ad avviare questo progetto, è stato migliorare negli interlocutori delle imprese la percezione dell’industria, in particolare quella chimica, per far comprendere come quest’ultima dovesse essere considerata come un’opportunità e non come un “male necessario”. Dimostrando, attraverso la rendicontazione trasparente delle attività del comparto, la ricchezza ed il valore aggiunto che queste imprese distribuiscono sul territorio, l’Associazione è riuscita, nel corso degli anni, ad attenuare alcuni atteggiamenti di ostilità verso l’industria. Infine anche l’8° edizione ha riscosso grandi apprezzamenti da parte dagli stakeholder, che hanno in più occasioni riconosciuto come questo Comparto sia effettivamente costituito da imprese particolarmente virtuose dai punti di vista della prevenzione degli infortuni e della gestione delle misure di sicurezza. In ogni occasione che il gruppo di lavoro, oppure Confindustria Livorno o le imprese singolarmente, hanno avuto per confrontarsi con gli interlocutori istituzionali o con la comunità civile, l’impegno di adottare uno strumento di rendicontazione trasparente delle attività è stato riconosciuto come un importante atto di responsabilità sociale, con il merito di contribuire a far conoscere in maniera più approfondita il valore delle imprese sul territorio.

Sull'impresa

Settore: Associazionismo imprenditoriale e distretti industriali Website: www.confindustrialivorno.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica