HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


CONSER

SocietÓ cooperativa consortile per azioni senza scopo di lucro

 

626 di area industriale

 

Problema
Gli incidenti stradali causano ogni anno in Italia circa 8.000 decessi (2% del totale), 170.000 ricoveri ospedalieri e 600.000 prestazioni di pronto soccorso (non seguite da ricovero). Il gran numero di persone che subiscono lesioni in seguito ad incidenti stradali costituiscono la prova che, anche in termini di costi sociali legati all’assistenza e alla riabilitazione, ciò rappresenta un’emergenza non trascurabile. Spesso gli incidenti sono causati da poca prudenza da parte dei guidatori, ma a questo bisogna aggiungere che possono essere causati anche da strade pericolose e da incroci pericolosi.

 

Soluzione
CONSER ha inteso affrontare il problema della messa in sicurezza di un’intera area produttiva, il 1° Macrolotto di Prato, per ridurre i rischi di danni sia alla salute di chi vi opera, sia all’ambiente.
L’area industriale nella quale è stato effettuato l’intervento è attraversata da 10 km di strade ortogonali a quattro corsie che incitano alla velocità e ne rendono pericolosi gli incroci. CONSER ha pertanto proposto al Comune di modificare gli impegni di urbanizzazione a carico dei suoi soci per consentire loro di indirizzarli alla soluzione di questo grave problema, spesso causa di gravi incidenti. Nel corso del 2005, il consorzio ha così potuto realizzare cinque rotatorie in corrispondenza degli incroci pericolosi così da ridurre la velocità dei veicoli circolanti e quindi la pericolosità della rete stradale interna all’area produttiva. Sempre nello stesso anno, il consorzio ha realizzato un software per facilitare il lavoro del suo mobility manager volto ad ottimizzare la gestione della mobilità delle persone (car pooling) e delle merci (raccolta e distribuzione centralizzata) all’interno del 1° Macrolotto. Questo software risolve, mediante query satellitari, il problema della ricerca in tempo reale del percorso più breve per la composizione degli equipaggi del car pooling e per la raccolta e distribuzione centralizzata delle merci. CONSER ha anche realizzato un sistema informatico in grado di mettere tutte le PMI del 1° Macrolotto in condizione di rendere noto on line a tutti i loro clienti, fornitori e visitatori, il percorso più breve per raggiungere l’azienda. Questo ulteriore servizio offerto dal consorzio, consente alle PMI di presentarsi sul mercato nazionale ed internazionale mostrando un’immagine di grande efficienza ed organizzazione e confermando anche la validità degli obiettivi volti a dimostrare che gli interventi a favore dell’ambiente e della società possono avere anche positive e concrete ricadute economiche sulle stesse PMI. L’obiettivo successivo che CONSER si propone di raggiungere è quello di promuovere una convenzione con una compagnia di brokeraggio assicurativo per fare ottenere alle aziende del 1° Macrolotto premi di assicurazione incendio commisurati all’oggettivo minor rischio esistente in quest’area rispetto a qualsiasi altra esistente. Se si considera che le oltre 350 imprese ivi operanti spendono ogni anno complessivamente oltre 6.000.000 euro per assicurazioni antincendio, sono intuibili i grossi risparmi complessivi che le stesse potranno avere da questa operazione. La riduzione anche solo di pochi punti percentuali degli attuali premi assicurativi, a fronte di una spesa di investimento per l’implementazione delle soluzioni informatiche di circa 30.000 euro (in parte coperti da progetti europei), evidenzia prospettive di risparmio indubbiamente allettanti.
CONSER ha potuto mettere a punto le sue azioni di 626 di area perché ha ascoltato le istanze degli stakeholder locali ed ha realizzato obiettivi e programmi sulla base di tali aspettative. Questo ha consentito l’identificazione, condivisione e gestione partecipata dei risultati desiderati. Inoltre, il consorzio consulta costantemente i lavoratori delle PMI del 1° Macrolotto per raggiungere un’ottimale messa a punto di tutte le iniziative, che nascono sempre per soddisfare precise istanze fatte emergere, non solo dagli imprenditori ma anche dai lavoratori.
Per realizzare i vari servizi centralizzati gravando il meno possibile sui soci, CONSER partecipa a bandi di ricerca in grado di coprire parte dei costi e così facendo avvia spesso partnership con comuni italiani, province, regioni, università, centri di ricerca e cooperative sociali. Rimane comunque a carico del consorzio una notevole percentuale di costi che viene coperta dai contributi associativi annuali dei soci. Almeno il 50% dell’attività data in outsoursing a società di servizi è infatti dedicata a promuovere e gestire questo tipo di iniziative, per le quali i soci si dividono oneri ordinari per circa 200.000 euro all’anno (e, come nel caso delle rotatorie appena realizzate, anche oneri straordinari che sono stati pari a oltre 600.000 euro).
Inoltre, vengono effettuati periodici sondaggi presso imprenditori e dipendenti al fine di monitorare il loro grado di soddisfazione in merito ai servizi attuati.

 

Risultati
Il 1° Macrolotto rappresenta un caso di 626 di area unico in Italia, indicato a livello nazionale come best practice di area produttiva ecologicamente e socialmente sostenibile ed invitato come testimonial o advocate in diverse sedi, anche internazionali.
Tutti gli obiettivi del programma finora fissati dal consorzio sono stati realizzati. I vantaggi in termini sociali, ambientali ed economici di queste iniziative saranno quantificabili più precisamente con l’andare del tempo. Attualmente è già stata registrata una drastica riduzione delle segnalazioni di incidenti da parte di imprenditori e lavoratori.
La risposta che queste azioni hanno ricevuto sia a livello di singoli soci CONSER, che a livello di contesto sociale circostante è una concreta dimostrazione che la strada intrapresa è giusta e questo incoraggia il consorzio a proseguire nel suo programma volontario e continuativo di miglioramento dell’impatto sociale ed ambientale dell’intero 1° Macrolotto. In quest’ottica si posiziona anche l’intenzione del consorzio di realizzare un Master per programmatori e gestori di aree industriali ecologicamente e socialmente sostenibili.

Sull'impresa

Settore: Associazionismo imprenditoriale e distretti industriali Website: www.conser-prato.com
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica