HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


ABB

Multinazionale del settore elettromeccanico

 

Programma Euridice di prevenzione della tossicodipendenza nei luoghi di lavoro

 

Problema
ABB considera l'ambiente di lavoro come risorsa indispensabile per lottare contro la droga e per aiutare i lavoratori che in maniera diretta o indiretta sono alle prese con la tossicodipendenza. Conoscere queste risorse, comprenderle e valorizzarle è l'obiettivo strategico di Euridice.
La missione ABB è centrata sulla valorizzazione delle risorse umane: “Il nostro obiettivo è di essere scelti come il datore di lavoro preferito ... ABB non discrimina … Le caratteristiche tipiche del nostro ambiente di lavoro saranno equità, apertura e rispetto reciproco. ABB è impegnata a sviluppare il proprio personale a tutti i livelli, fornendogli opportunità di realizzare il proprio potenziale di crescita futura".

 

Soluzione
Il progetto pilota è stato realizzato nel 1988 alla ABB Elettrocondutture per affrontare un problema di tossicodipendenza in azienda, anche se circoscritto a pochi lavoratori. La collaborazione ed il dialogo fra le parti sociali sta alla base del progetto, con un comitato di Coordinamento che coinvolge direzione ambientale, rappresentanze sindacali unitarie, Comune, Provincia, Aziende Sanitarie Locali, privato sociale. L'assistenza progettuale è stata fornita dalla Cooperativa di Studi e Ricerca Sociale Marcella (www.coopmarcella.it). La partecipazione al programma Euridice si è estesa ad altre imprese: Zanussi di Solaro, IBM di Vimercate, Amsa di Milano, Parmalat, Bormioli, Compagnia Portuale di Livorno, ENEL di Rossano Calabro, etc.
Il programma considera diversi livelli di intervento:

  • "prevenzione" rivolta a tutti i lavoratori, per promuovere la conoscenza del problema e colmare le lacune identificate attraverso un'apposita ricerca sul fenomeno droga nel mondo del lavoro
  • "formazione" (150 ore) per un ristretto gruppo di lavoratori intenzionati a costruire dei microprogetti di intervento
  • "aiuto" (counselling), con programma di reinserimento per i lavoratori tossicodipendenti e assistenza a coloro che sono indirettamente coinvolti
  • "valutazione" dell'efficacia del progetto con il metodo del coinvolgimento partecipativo, e un'azione di "disseminazione" dei risultati.
Le strategie future di ABB, in corso di valutazione, inseriscono le problematiche originarie, relative alla tossicodipendenza, in un contesto più ampio di gestione e miglioramento degli ambienti di lavoro. Il proposito è di affrontare gli impatti sociali di diverse classi di problemi: alcoolismo, droghe leggere, etc., e loro conseguenze sia sul rendimento individuale (assenteismo, malattie), sia sulla sicurezza. Ma anche inserimento di lavoratori appartenenti a categorie protette, per addestrare opportunamente l'individuo e preparare l'ambiente lavorativo, anche sotto il profilo dell'accettazione dei futuri colleghi.

 

Risultati
I programmi di intervento personalizzati, con il coinvolgimento dei servizi territoriali, hanno avuto esiti positivi, anche grazie all'attiva partecipazione e solidarietà dei colleghi. La formazione e sensibilizzazione hanno prodotto effetti permanenti (come rilevato anche da un follow-up sul ricordo a distanza di 10 anni), prevenendo il presentarsi di nuovi casi.
A livello nazionale il programma di prevenzione della tossicodipendenza coinvolge ora circa 100 imprese, per un totale di 70.000 lavoratori. A livello europeo il progetto è sostenuto dalla Commissione Europea ed è monitorato da un comitato transnazionale di cui fanno parte: Organizzazione Mondiale della Sanità, International Labour Office, Confederazione Europea dei Sindacati, Consiglio d'Europa e Osservatorio sul Monitoraggio delle Tossicodipendenze di Lisbona. Inoltre lo studio è stato oggetto di studi e numerosi workshop, l'ultimo dei quali, “Working together in Europa 1999” tenutosi a Sundsvall in Svezia.

Sull'impresa

Settore: Apparecchi meccanici ed elettrici Website: www.abb.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica