HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


ABB

Multinazionale del settore elettromeccanico

 

   

Sodalitas Social Award

Premio Sodalitas Social Award
Finalista
Anno: 2004

Sistema di gestione responsabile

 

Problema
ABB opera nel campo delle tecnologie per l'energia e l'automazione.
Il suo impegno nello Sviluppo Sostenibile è finalizzato alla creazione di valore per gli stakeholders.
La Mission di ABB prevede alcuni principi, descritti di seguito:
ABB crede nei manager che sanno essere leader e plasmare il futuro, invece di limitarsi a gestire il presente. Lo stile di management ABB incoraggia il desiderio del successo, non il timore del fallimento.
Promuove il lavoro di gruppo, conferisce responsabilità alle persone, incoraggia la creatività e l'innovazione, tratta tutti con rispetto e imparzialità.
Da a tutti i dipendenti l'opportunità di utilizzare e sviluppare le proprie capacità, le conoscenze e il potenziale creativo, per il loro vantaggio e per quello della società, fornendo loro un ambiente di lavoro stimolante e gratificante.
Incoraggia la diversità, l'iniziativa personale, l'imprenditorialità e il comportamento sensibile ai bisogni dei clienti.
Lo Sviluppo Sostenibile è parte integrante di tutte le sue attività. ABB è impegnata a bilanciare tutte le attività economiche, ambientali e sociali per creare valore per tutti i suoi interlocutori.
ABB mira a migliorare continuamente le sue prestazioni sociali e ambientali ed a prendere iniziative che migliorino la qualità della vita nelle comunità e nei Paesi dove opera.
ABB crede nell'ascolto, nel dialogo e nel feedback basato sul rispetto delle opinioni altrui e sull'impegno a raggiungere la reciproca comprensione.
ABB si impegna in una comunicazione pronta, aperta, onesta e propositiva che esprima le proprie opinioni sia all'interno del Gruppo sia con i media,le istituzioni e gli altri interlocutori esterni. L'abilità e la propensione a comunicare sono considerate attitudini di leadership essenziali per tutti i manager di ABB
ABB si aspetta che tutti i dipendenti sostengano i più alti standard di comportamento etico e di integrità.
ABB crede che i valori etici ed economici siano interdipendenti e che la comunità degli affari debba sempre impegnarsi ad operare secondo le norme riconosciute, stabilite dalle autorità nazionali ed internazionali.

 

Soluzione
Il Presidente (CEO) di ABB ed il comitato esecutivo di Gruppo sono le prime figure a definire le direttive strategiche che, sul campo della sostenibilità, il Gruppo deve seguire.All'interno della struttura, lo staff "Sustainability Affairs" è una delle funzioni centrali di Gruppo (insieme a Risorse Umane, Ricerca & Sviluppo, Finanza, Affari Legali, Comunicazione), guidata da un Senior Vice President, che riporta direttamente al comitato esecutivo.Il programma di supporto al volontariato nella comunità dei dipendenti ABB Italia, in partnership con organizzazioni della società civile, è stato appoggiato dalla Alta Direzione in modo visibile e continuativo sin dal 1996. Sono stati utilizzati numerosi mezzi di comunicazione (articoli sull’house organ Spazio ABB, lettere dirette a tutti i dipendenti, un questionario per raccogliere adesioni alla Rete di Volontari ABB, ed intere sezioni dei siti internet ed intranet aziendali) per trasmettere ai dipendenti informazioni relative alle iniziative.
La Politica Sociale, tra i suoi 13 principi, cita esplicitamente "consultazione e comunicazione con i dipendenti" (es.: in caso di grandi ristrutturazioni vengono predisposti ammortizzatori sociali). Altri principi che riguardano il personale sono: diritti umani, libertà d'impiego, salute e sicurezza, pari opportunità, mobbing e pratiche disciplinari, orari di lavoro, remunerazione.ABB promuove azioni di comunicazione interna in tema di sviluppo sostenibile attraverso la pubblicazione periodica di informazioni nel bimensile aziendale e il sito intranet, oltre a brochures che riassumono politiche e priorità di Gruppo e a periodici incontri con i dipendenti. Nel 2002 è stata organizzata una mostra itinerante, che ha toccato tutti i siti ABB in Italia, per illustrare e promuovere i concetti di sviluppo sostenibile vissuti dal Gruppo ABB.Al fine di sensibilizzare tutta l'organizzazione è stato istituito nel 2001 l'Employee Sustainability Award a livello internazionale ($30.000 suddivisi tra i migliori suggerimenti per migliorare le prestazioni ambientali). In Italia ABB organizza annualmente il premio BEAVER (best environmental action for visibility effectiveness and results) per celebrare le migliori iniziative di miglioramento ambientale e sociale.Nel corso del 2003 ABB ha condotto un programma di formazione indirizzato ai dipendenti del Gruppo, sul tema della sostenibilità. Il corso, strutturato su 40 ore di formazione mista (in aula e in aula virtuale, attraverso connessione remota via intranet aziendale), a seguito del quale è stato distribuito del materiale multimediale per gli approfondimenti. Tutti i partecipanti hanno superato un esame per la verifica degli apprendimenti.Gli interventi della Rete di Volontari ABB sono basati su aspettative reali delle organizzazioni nonprofit - individuate attraverso un dialogo aperto e un processo di consultazione - che ha consentito di condividere i risultati attesi dell’intervento e i benefici della partnership. Spesso gli interventi mettono in campo le competenze chiave dell’impresa, ad esempio la fornitura di materiale elettrico per un un nuovo orfanatrofio NPH in El Salvador con montaggio e collaudo delle apparecchiature fornite da parte dei volontari, oppure la consulenza in materia di qualità e sicurezza alle cooperative sociali.
L'attuale struttura che si occupa dello studio, dello sviluppo, gestione e promozione della sostenibilità è formata da circa 500 persone in oltre 50 paesi ed è operativa in tutto il mondo.Lo staff "Sustainability Affairs" è una della funzioni centrali di gruppo, ed ha importanza strategica. L'organizzazione è composta da:46 Sustainability Controller di Paese11 Specialisti ambientali10 Referenti in tema di sostenibilità nelle Business Area420 circa Sustainability Officers ed addetti localiResponsabile di Gruppo dell'organizzazione di Sviluppo Sostenibile è un Senior Vice President e dipende direttamente dal comitato esecutivo del Gruppo.In ogni paese il Country Sustainability Controller è alle dirette dipendenze del Presidente e/o Amministratore Delegato della Holding. L'organigramma è riportato a pag. 36 dell' ABB Group Sustainability Report. In Italia lo staff responsabile delle attività di sviluppo sostenibile (Local Group Function Sustainability Affairs) è composto da 4 persone (direttore, assistente, specialista ambientale, responsabile di salute e sicurezza). In ogni unità operativa un addetto locale (Local Sustainability Officer) provvede alla conduzione delle attività.La consultazione degli stakeholder rappresenta una componente essenziale del processo di formulazione e validazione della Politica Sociale. Inoltre per le "dichiarazioni ambientali di prodotto" rappresenta un elemento necessario per la definizione dei "Requisiti Specifici di Prodotto" (PSR). In Italia a partire dal 2001 si sono svolti tre incontri con gli stakeholder per discutere i punti della politica di responsabilità sociale e concordare un programma operativo:
- pianificazione di un processo di consultazione sistematica delle parti interessate, - avvio di un progetto per la definizione di indicatori di prestazioni sociali,- conduzione di un progetto pilota di applicazione della SA 8000).Nei programmi futuri è incluso un coinvolgimento più diretto dei fornitori nella valutazione delle prestazioni sociali lungo la catena di valore. ABB è partner attivo di numerose iniziative e organizzazioni. La principale risorsa di ABB per lo sviluppo di progetti nel campo del sociale è costituita dai propri dipendenti. Coerentemente con la missione di sviluppare il personale, fornendo agli individui ogni opportunità di realizzare il proprio potenziale per una crescita futura, la direzione ABB ha appoggiato la costituzione di una rete di volontariato che coinvolge circa 150 dipendenti. La rete si poggia su due elementi di base: - Il Gruppo di Riflessione ed Iniziativa, che ha accompagnato l'iniziativa nelle sue varie tappe, catalizzando risorse e consenso, discutendo orientamenti e proponendo interventi.- Il Data Base dei volontari, che raccoglie i nominativi dei dipendenti che hanno segnalato la propria disponibilità all'iniziativa.Nel corso degli ultimi sei anni sono state sviluppate numerose iniziative, in partnership con organizzazioni pubbliche, private ed onlus, che hanno visto l’impegno diretto ed operativo di dipendenti e volontari ABB. Tra le iniziative si segnalano le seguenti:Parent ProjectIn collaborazione con “Parent Project” – associazione di genitori di bambini affetti da Distrofia Muscolare Duchenne.Progetto nato da una segnalazione di un dipendente il cui figlio è affetto da questa malattia.Scopi dell’iniziativa:Diffondere all’interno e all’esterno del Gruppo ABB la conoscenza di questa malattia ed i tipi di problemi fisiologici-umani e sociali di chi ne è colpito direttamente o indirettamente; Sensibilizzare la comunità ; Favorire la solidarietà;
Reperire fondi e informazioni per combattere la malattia;Risultati ottenuti:Migliore qualità della vita delle famiglie con figli colpiti dalla malattia;Solidarietà delle maestranze;Contributo economico allo studio della malattia;Diffusione delle informazioni a favore dei genitori coinvolti, attraverso internet, media, partecipazioni a convegni, coinvolgimento di partners aziendali;Acquisizione di un’apparecchiatura diagnostica attraverso un mark up sui biglietti d’auguri natalizi;Sostegno morale con la partecipazione del Gruppo ABB Italia alle loro assemblee annuali.NPH (Nuestros Pequenos Hermanos)In collaborazione con la Fondazione Francesca Rava –NPH Italia Onlus Associazione finalizzata alle adozioni a distanza di orfani dell’America Latina.Scopo:Mettere a conoscenza dell’iniziativa i dipendenti;Mettere a disposizione l’esperienza e le competenze tecnologiche del gruppo ABB e delle sue maestranze volontarie nella realizzazione di alcuni progetti portati avanti dalla fondazione stessa.Attraverso la fornitura di materiali ed apparecchiature elettriche ABB ha provveduto alla elettrificazione di un nuovo orfanotrofio in El Salvador (Hazienda Los Aureles Texistepeque, Dept. Santa Ana). Risultati raggiunti: Diffusione della conoscenza dell’associazione attraverso il sito internet;Sensibilizzazione del personale alle adozioni e alla solidarietà verso i paesi in via di sviluppo;Miglioramento delle condizioni di vita degli utenti finali;Sviluppo della collaborazione ed aiuto a far conoscere alle popolazioni locali nuove tecnologie che ne migliorino la vita.Corsi di formazione della Croce Rossa ItalianaIn collaborazione con SODALITAS e Comitato Provinciale di Bergamo della Croce Rossa Italiana.
Scopo:Migliorare la formazione di quadri dirigenti e istruttori della CRI locale per quanto riguarda le capacità di comunicazione, leadership, ricerca di fondi e gestione del personale volontario.Sono stati organizzati corsi di:Comunicazione e rapporti interpersonali;Motivazioni al volontariato e comportamenti organizzativi;Leadership;Fundraising;Gestione delle riunioni.Risultati raggiunti:Ottimizzazione della gestione dei volontari e dei corsi di formazione;Coinvolgimento di 50 volontari e dirigenti della CRI;L’iniziativa è stata ripetuta a cura di personale ABB e SODALITAS; verrà rivolta ad altre associazioni non profit.Progetto EuridiceProgramma a lungo termine sulla tossicodipendenza nei luoghi di lavoro che ha dimostrato, la possibilità di miglioramento dell’ambiente familiare e di lavoro e delle relazioni industriali.Scopo:Valutazione dell’entità del fenomeno droga nel mondo del lavoro;Utilizzo dell’ambiente di lavoro come risorsa per combattere il fenomeno droga;
Aiutare i lavoratori colpiti in modo diretto o indiretto, attraverso un intervento formativo.Risultati raggiunti:Forte partecipazione da parte del personale al progetto;Coinvolgimento dei servizi territoriali;Programmi di intervento personalizzati con soluzioni positive del problema.Sviluppi futuri:Ripetizione dell’iniziativa;Focalizzazione su altri problemi di disagio (alcoolismo, droghe leggere);Estensione a categorie protette e loro inserimento in ambito lavorativo.Progetto smaltimento rifiuti Contratto di collaborazione tra ABB Sace e la Cooperativa Sociale Ecosviluppo di Stezzano BG per lo smaltimento dei rifiuti della sede di Bergamo (ca 70.000 kg/Anno)Scopo:Utilizzo di strutture che impiegano personale svantaggiato.Risultati raggiunti:Inserimento lavorativo di personale svantaggiato;Tutela dell’ambiente (ISO14000);Sensibilizzazione di tutto il personale sui problemi ecologici;Estensione della collaborazione con cooperative sociali presso altre sedi ABB.Special OlympicsAssociazione che attraverso lo sport mira ad una completa integrazione nella società delle persone disabili mentali. ABB ha dato sostegno a diverse manifestazioni (Caorle, Fiuggi, Latina, Roma e Milano e, per i Giochi Mondiali Estivi, a Dublino), con la partecipazione del Team di volontari ABB.Scopo:Sensibilizzare il personale ABB ad un maggiore conoscenza e coinvolgimento nel campo del volontariato.
Risultati raggiunti:Notevole livello di partecipazione e motivazione degli atleti e volontari ABB.Sviluppi futuri:Sostegno alle diverse iniziative anche attraverso donazioni con i fondi raccolti dal mark up sui biglietti augurali natalizi.Progetto Inserimento Disabili (DAIA)Partecipazione quale unica azienda al comitato tecnico scientifico promotore per lo sviluppo di questo progetto (Progetto DAIA, Diversamente Abile in Azienda), oggi ben definito, precursore di un approccio a 360 gradi, che vede coinvolti contemporaneamente Istituzioni pubbliche (Provincia di Milano), esperti medici (ospedale Sacco), aziende. formatori specializzati e Sodalitas.Scopo:Definizione di un modello innovativo per l’inserimento di disabili deboli in azienda.Risultati raggiunti:Partecipazione alla definizione del progetto di tutte le istituzioni e realtà coinvolte nello stesso;Inserimento di disabili deboli in azienda.Sviluppi futuri:Validazione del modello;Presentazione ufficiale del modello agli organi nazionali competenti.
Le linee guida del Codice Etico (Etica degli Affari) applicano il principio di "tolleranza zero" nell'assicurare la stretta osservanza delle leggi e degli standard etici di Gruppo, verificano regolarmente la condotta etica e assicurano la disponibilità di sistemi accessibili per segnalare potenziali violazioni, garantiscono al personale formazione specifica e consigli tempestivi, assicurano che tutte le transazioni di affari siano registrate in modo completo e corretto.Premesso quanto sopra, Il Gruppo ABB ha inoltre deciso di far sottoscrivere i suddetti principi fondamentali di etica e di integrità negli affari a tutti i Dirigenti, Quadri e Impiegati mediante l’invio di una lettera da parte del Compliance Team.Alcune società del Gruppo sono arrivate a sviluppare "sistemi intelligenti" di gestione ambientale e della qualità, facilitati dalla condivisione degli stessi principi (miglioramento continuo, responsabilità del management, auditing interno) nelle nuove versioni degli standard ISO 9001 e 14001. La norma ISO 14001 è applicata al 98% degli stabilimenti produttivi ABB. La verifica della qualità e impatto ecologico dei propri prodotti avviene anche attraverso l'applicazione della metodologia Life Cycle Assessment (LCA), per la quale è riconosciuta la leadership di ABB) e le Dichiarazioni Ambientali di Prodotto (DAP) secondo le norme ISO 14040 e ISO TR 14025. Sei delle undici DAP elaborate da ABB, provengono da aziende di ABB Italia.L'area coperta dalla certificazione si sta estendendo anche ai diritti umani e lavorativi, con lo standard SA 8000. Nel corso del 2003 il progetto pilota di applicazione di questa norma si è concluso con l’ottenimento della certificazione di una delle aziende ABB (ABB Group Service Center, con sede a Sesto San Giovanni).La rendicontazione viene realizzata seguendo le Sustainability Reporting Guidelines di GRI

 

Risultati
Risultati chiave di performance
L'introduzione di sistemi di gestione responsabile ha consentito di raggiungere miglioramenti quantificabili nella performance ambientale (efficienza dei processi produttivi, consumi di risorse, emissioni in aria, scarichi idrici, produzione di rifiuti solidi). Alcuni esempi di miglioramenti ottenuti sono i seguenti:- Certificazioni di sistemi di gestione: ABB ha ottenuto la prima certificazione ambientale Italiana nel 1995 (Certificazione BS7750, convertita poi l'anno successivo in certificazione ISO 14001, quando cioè questa norma è stata pubblicata); - Nel 1998 ABB in Italia ha ottenuto la prima certificazione di studio di ciclo di vita di un prodotto, in accordo con la norma ISO 14040Oggi ABB in Italia ha 29 certificazioni di Qualità, 20 certificazioni relative alla gestione ambinentale, 10 certificazioni di gestione della sicurezza, 6 dichiarazioni ambientali certificate ed un sistema di gestione della responsabilità sociale SA8000. Molti sono i sistemi integrati.A livello di risultati operativi si riscontrano:- Riduzioni nella produzione di rifiuti (ad esempio nel corso degli ultimi tre anni il quantitativo di rifiuti pericolosi nella produzione di trasformatori è stato ridotto della metà); - Maggiore efficienza in fase di assemblaggio (l'energia necessaria per produrre macchine elettriche è stata ridotta a circa un quinto di quella necessaria nel 1994); - L'efficienza energetica dei motori è stata elevata di 2 punti percentuali grazie all'utilizzo di particolari azionamenti elettrici; - Sono stati introdotti sistemi innovativi ad elevata efficienza, come le microturbine, i motorformer e gli azionamenti intelligenti, che migliorando l'efficienza energetica nel ciclo di vita consentono riduzioni considerevoli nelle emissioni di CO2; - Oltre a quelle certificate, sono state prodotte da ABB decine di dichiarazioni ambientali per i principali prodotti ABB.Ulteriori indicazioni relative ai miglioramenti ambientali e sociali conseguiti nel corso degli anni sono riportate nel Sustainability Report di Gruppo.Per quanto riguarda i sistemi di prevenzione di fenomeni corruttivi, di cui alla legge 231, essi sono già utilizzati in larga misura e controllati dalla funzione di gruppo affari legali.In termini di reputazione, ABB è sempre stata inserita in posizioni di leadership nel Dow Jones Sustainabilty Index e nel FTSE4Good. Altri esempi di valutazione positiva in termini di prestazioni ambientali e sociali provengono dalle analisi condotte dalla Sarasin Bank e dallo Swedish Environmental Fund.La rendicontazione di sostenibiltà di ABB è stata più volte menzionata come tra le migliori, sia nella versione cartacea che in quella interattiva presente nel sito internet.
Il CEO tiene un dialogo continuo con tutti i dipendenti del Gruppo, attraverso una corrispondenza settimanale su varie tematiche, incluse quelle di carattere ambientale e sociale.Periodicamente vengono programmate videoconferenze dirette a tutti i dipendenti, da componenti del comitato esecutivo.Alcuni suggerimenti provenienti dal personale, (ad esempio quelli sollecitati con il progetto BEAVER), si sono trasformati in progetti operativi che hanno portato allo sviluppo di prodotti e soluzioni a basso impatto ambientale.Il personale viene periodicamente consultato attraverso analisi del clima e soprattutto con un continuo dialogo tra le direzioni del personale / rappresentanti dei lavoratori per la responsabilità sociale con i dipendenti. Per favorire questo processo di dialogo è stato sviluppato il progetto di applicazione della SA8000.E’ stata creata una casella di posta elettronica sustainability@it.abb.com, destinata alla comunicazione specifica sui temi della sostenibilità ed è stata creata un banca dati ai quali i dipententi possono accedere per fornire indicazioni, commenti e segnalazioni, anche in forma anonima, che poi sono analizzati periodicamente da un apposito comitato.
Risultati relativi alla società
La partecipazione di autorità (nazionali e locali) e di numerosi stakeholders alle iniziative di dialogo sulla responsabilità sociale ed il loro vivo interesse e coinvolgimento, ha dimostrato un ottimo livello di condivisione delle idee e delle priorità.

Sull'impresa

Settore: Apparecchi meccanici ed elettrici Website: www.abb.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica