HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


ABB

Multinazionale del settore elettromeccanico

 

Automazione dei Moduli AUSing dell’Ospedale Niguarda con il sistema ABB i-bus EIB/KNX

 

Problema
In Italia si registrano circa 60/70 mila casi di lesione midollare, dovute nella maggior parte dei casi a incidenti stradali, che provocano la paralisi degli arti inferiori (paraplegia) o anche degli arti superiori (tetraplegia), con un incremento annuale di 20/25 casi ogni milione di abitanti. Per quanto riguarda le strutture operative dedite alla cura delle persone che hanno subito questa lesione, l’Italia è in ritardo rispetto ad altri paesi europei. Si richiede perciò sempre più un supporto per lo sviluppo di strutture di assistenza di questo tipo.

 

Soluzione
I sistemi di automazione ABB hanno l’obiettivo di rispondere ai bisogni del vivere quotidiano attraverso molteplici soluzioni, personalizzabili in funzione delle singole necessità. Nel caso specifico è stato deciso di adattare e applicare la tecnologia ABB i-bus EIB/KNX per la realizzazione dei Moduli AUSing dell’Unità Spinale Unipolare dell’Ospedale Niguarda di Milano. I Moduli AUSing sono i due nuovi ampi monolocali, realizzati su progetto di HBGroup e inaugurati l’11 maggio 2007, dove i pazienti dell’Unità Spinale possono sperimentare la vita domestica prima del rientro nelle loro abitazioni e persone disabili di provenienza esterna possono attuare programmi di miglioramento della propria autonomia. Gli spazi dei due mini appartamenti sono quindi finalizzati a mediare il passaggio del paziente dell’Unità Spinale dall’ambiente protetto e ad alta assistenza dell’ospedale a quello più autonomo della quotidianità domestica, offrendo loro e ai loro familiari la possibilità di sperimentare le problematiche legate all’abitare prima del rientro definitivo al proprio domicilio. Nel caso descritto il sistema ABB i-bus EIB/KNX è stato installato nei due moduli AUSing, con lo scopo di agevolare il controllo e la gestione delle diverse funzioni impiantistiche locali da parte dei pazienti. Esso permette quindi l’automazione delle porte scorrevoli e delle tapparelle dei monolocali, la gestione dell’impianto di illuminazione, la sicurezza della persona, il controllo del televisore e dello stereo. In particolare è possibile configurare diversi scenari, che permettono di associare via software più funzioni secondo diverse combinazioni. Gli scenari possono essere riconfigurati, e quindi personalizzati, in funzione delle esigenze di ogni tipo di degenza. Di notevole importanza risulta la flessibilità del sistema di automazione, che permette di scegliere il tipo di interfaccia in funzione delle necessità di ogni singolo paziente ospitato, senza dover apportare modifiche all’impianto.    La scelta di sostenere il progetto dell’Ospedale Niguarda di Milano è motivata in primo luogo dal desiderio di ABB di migliorare la vita delle persone diversamente abili e in secondo luogo, dalla volontà di facilitare la crescita delle strutture di assistenza dedite alla cura delle persone che hanno subito una lesione midollare (ancora poco presenti in Italia rispetto ad altri paesi europei), come l’Unità Spinale Unipolare dell’Ospedale Niguarda.

 

Risultati
In termini di reputazione rispetto agli stakeholder, il progetto ha rappresentato un’opportunità sia per ABB che per l’Ospedale Niguarda. L’azienda ha rinnovato impegno e vocazione nella realizzazione di prodotti e soluzioni rivolti a ogni tipo di utenza, favorendo il miglioramento delle condizioni di vita anche delle persone diversamente abili. Per l’Ospedale i Moduli AUSing sono stati realizzati nei tempi stabiliti e sono operativi da tre mesi. I due mini appartamenti sono l’ultimo tassello del progetto complessivo dell’Unità Spinale Unipolare, che diviene così l’unica struttura in Italia capace di offrire un programma per mediare il passaggio del paziente dall’Unità ospedaliera ad alta assistenza all’ambiente più autonomo della quotidianità domestica, sperimentando in ospedale le problematiche legate all’abitare prima del rientro definitivo a casa. La realizzazione del progetto ha apportato una grande spinta valoriale e una particolare motivazione nel personale coinvolto nell’applicazione del sistema: i dipendenti si sono trovati, infatti, per diverso tempo a stretto contatto con le persone disabili, beneficiarie dell’impianto, divenendo necessariamente più consapevoli del problema della lesione midollare, delle cause che la generano e soprattutto delle esigenze specifiche richieste da queste persone. Ciò ha permesso quindi di rendere più efficace l’intervento dei tecnici ABB sui moduli AUSing, ottimizzando il sistema di automazione e il software che lo gestisce. Il progetto è stato inaugurato l’11 maggio 2007 alla presenza degli assessorati alla sanità del Comune di Milano e della Regione Lombardia. Infine l’impresa ha promosso il progetto tra i propri clienti e fornitori attraverso l’ufficio stampa e ha utilizzato i mezzi di comunicazione interni per diffonderne la conoscenza anche tra i dipendenti.

Sull'impresa

Settore: Apparecchi meccanici ed elettrici Website: www.abb.com/it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica