HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


CONSIP

Gestisce servizi e progetti a valore aggiunto di tipo consulenziale, tecnologico e project management

 

Il green procurement per la Pubblica Amministrazione

 

Problema
Gli acquisti effettuati dalla Pubblica Amministrazione rappresentano in Italia il 17% del prodotto interno lordo (PIL) e l’Unione Europea auspica che tali acquisti rispondano sempre più anche a criteri ecologici, così come previsto all’interno del Libro Verde sulla politica integrata dei prodotti.

 

Soluzione
Nell'ambito del Programma per la Razionalizzazione degli Acquisti nella PA, gli strumenti di procurement che Consip ha realizzato fino ad oggi per conto del Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) rappresentano una novità e un’opportunità per le Pubbliche Amministrazioni e le aziende italiane. Il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MEPA) si rivolge con particolare attenzione alle piccole e medie imprese, che rappresentano il tessuto economico fondamentale del nostro Paese. Si tratta di un mercato non fisico, bensì elettronico; infatti, il luogo dove la domanda e l’offerta si incontrano è un sito Internet (www.acquistinretepa.it) in cui vengono presentati i cataloghi dei fornitori e le transazioni avvengono attraverso i canali telematici.
Il principale obiettivo di tali strumenti è quello di semplificare il processo d’acquisto di beni e servizi, sia sopra soglia (Convenzioni) sia sotto soglia (MEPA). In questo modo le Pubbliche Amministrazioni, attraverso l’utilizzo delle tecnologie informatiche, riducono tempi, procedure burocratiche e costi di approvvigionamento. Inoltre, attraverso il Mercato Elettronico, si amplia il grado di coinvolgimento delle PMI nel sistema delle forniture alle Pubbliche Amministrazioni con l’obiettivo di accrescere la cultura informatica ad alto impatto tecnologico e ad alto potenziale innovativo. In tale contesto e con gli strumenti a disposizione, Consip ha deciso di promuovere, oltre alle regole in materia di acquisti, le politiche del Green Public Procurement. L’impegno di Consip in tale ambito è testimoniato da iniziative con forte impatto ambientale che pongono particolare attenzione alle tematiche ambientali ed al raggiungimento dagli obiettivi di eco-compatibilità (quali il risparmio energetico, l'utilizzo di fonti rinnovabili, la raccolta differenziata, lo smaltimento dei materiali di consumo) e mettono a disposizione della PA forniture di beni e servizi verdi (ad esempio, carburanti verdi, auto a basso impatto ambientale, carta naturale e riciclata). Nel Mercato Elettronico della P.A. e nelle Convenzioni tutte le iniziative caratterizzate da aspetti di green procurement sono contrassegnate da una foglia verde ed all'interno della documentazione relativa a tali acquisti sono descritti gli elementi verdi che connotano l'iniziativa. Il contenuto green delle iniziative è costituito, oltre che dall’individuazione di caratteristiche tecniche adeguate e dall’identificazione di prodotti o servizi eco-compatibili, anche dall’aver inserito criteri che rispettano le politiche di impatto ambientale nelle procedure selettive del prodotto o servizio messo a disposizione della PA.
L’impiego di prodotti eco-compatibili nella Pubblica Amministrazione innesca un meccanismo virtuoso su tutto il Mercato, rappresentando il settore pubblico uno tra i più importanti buyer del Sistema Paese. Mentre sono numerose le esperienze e best practice nel settore pubblico, soprattutto tra gli Enti Locali, molto più difficile è stato elaborare un sistema integrato e coordinato di acquisti ecologici per lo sviluppo del Green Public Procurement. I principali ostacoli alla generalizzazione di queste procedure è stata individuata nella struttura organizzativa e nella disponibilità di informazioni e procedure per integrare gli aspetti ambientali nelle specifiche tecniche per le gare.
Al fine di evidenziare gli aspetti di impatto ambientale delle iniziative disponibili tramite lo strumento della Convenzione e del Mercato elettronico, Consip ha pensato di raccogliere tutte le iniziative a contenuto verde in una brochure informativa dedicata agli aspetti di eco-compatibilità contenuti nelle iniziative attive (quindi con prodotti o servizi direttamente acquistabili dalla PA sul sito www.acquistinretepa.it).
Inoltre, la collaborazione efficacemente instaurata con il Ministero per l’Ambiente e la Tutela del Territorio è stata un valido momento di confronto per recepire le best practice ambientali, promuovere le iniziative i cui contenuti verdi sono stati ritenuti di maggior rilievo e comunicare le modalità più opportune per effettuare un acquisto nel rispetto dell’ambiente.
Nel corso del 2006, verrà organizzato da Consip un evento specifico inerente la promozione dell’impegno ambientale nell’attuazione del programma di razionalizzazione della spesa della PA.

 

Risultati
Nel primo quadrimestre del 2006 saranno disponibili diverse convenzioni a contenuto verde e, durante l’anno, saranno rese disponibili ulteriori categorie di beni e servizi a contenuto ecologico di cui verrà data informazione sia tramite il portale www.acquistinretepa.it, sia tramite comunicazione specifica indirizzata alla PA.
L’iniziativa permette di diffondere la cultura del Green Public Procurement all’interno del mondo della Pubblica Amministrazione e di sensibilizzare all’acquisto di prodotti eco-compatibili. La disponibilità immediata di tali beni rispettosi dell’ambiente è la testimonianza tangibile dei risultati raggiunti.

Sull'impresa

Settore: Servizi Website: www.consip.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica