HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


TELECOM ITALIA

Operatore di telecomunicazioni fisse e mobili

 

Progetto Casa Intelligente

 

Problema
Le attività di Telecom Italia rivolte al sociale denotano la consapevolezza aziendale della centralità del ruolo delle telecomunicazioni nella società italiana, mostrando attenzione verso esigenze particolari espresse dalle persone disabili ed anziane (rispondendo, anche a quanto previsto negli articoli n.25 e 34 della legge quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale ed i diritti delle persone handicappate, emanata il 5 Febbraio 1992, in cui si richiede ai “Telecom Operators” un impegno diretto nell’attuazione di specifici interventi per favorire l’accesso all’informazione e alla comunicazione da parte delle persone con handicap fisici o sensoriali).
I vantaggi che anziani e disabili possono trovare vivendo in una “Casa Intelligente” sono particolarmente significativi. L’installazione di infrastrutture integrate offre infatti maggiore sicurezza ed indipendenza in ambito domestico e spesso può favorire anche l’integrazione produttiva nel mondo del lavoro. Senza parlare, naturalmente, del miglioramento della qualità della vita e del contributo a ridurre i costi sociali di assistenza.

 

Soluzione
Telecom Italia ha finanziato la creazione dei prototipi utilizzando come partner lo CSELT e la Società TRS.
La prima fase di realizzazione è stata condotta all’interno del progetto TIDE 101 – ASHoRED – Adaptable Smarter Homes for Resident who are Elderly or Disabled people – nell’ambito delle iniziative della Comunità Europea di ricerca e sviluppo di tecnologie di telecomunicazioni per i disabili e gli anziani. Con “casa intelligente” si intende l’integrazione e la gestione di vari dispositivi per il controllo automatico di apparati domestici (es. attuatori per il movimento di porte e finestre, attivazione di elettrodomestici, ecc,) di sensori dello stato ambientale ( es. rilevatori di fumo e gas), di funzioni intelligenti di supporto (es. agenda domestica), e di sistemi per la telecomunicazione con centri servizi per l’assistenza a distanza (es. tele-soccorso, tele-assistenza). L’ambiente domestico così attrezzato ed integrato potrà essere gestito e controllato tramite una opportuna interfaccia utente (ad es. telecomando, tastiera, ecc.) che realizza il colloquio con un sistema intelligente basato in genere su un microcomputer. I componenti della “ casa intelligente” sono connessi con il sistema di controllo tramite un sistema di interconnessione, ad esempio onde radio, onde convogliate, rete locale domestica.
Nel marzo del 1999 è stato stipulato un accordo per la messa in opera per due appartamenti siti nel comune di Ferrara di un sistema di controllo di “casa intelligente”. Gli appartamenti sono stati predisposti per essere abitati in autonomia per periodi medio/brevi da persone disabili in cura presso il reparto di Medicina dell’Ospedale S.Anna. Il software, sviluppato da CSELT gestisce servizi domestici quali, allarme, fughe di gas, sistemi antifurto, telesoccorso, telemedicina, regolazione della temperatura ambientale, ecc, funzioni domotiche quali: apertura porte e finestre, uso degli elettrodomestici, sollevamento e spostamento pesi, comunicazioni telefoniche.

 

Risultati
La completa operatività del sistema da settembre 1999 ha permesso la realizzazione di 75 visite da parte di varie associazioni di categoria, vari passaggi in televisione (TG1, TG2, ”Leonardo”, TG3) con la presenza di 10 ospiti negli appartamenti per il recupero e la riabilitazione post ospedaliera.

Sull'impresa

Settore: Poste e Telecomunicazioni Website: www.telecomitalia.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica