HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


TELECOM ITALIA

Operatore di telecomunicazioni fisse e mobili

 

Progetto Libera

 

Problema
La lotta alla delinquenza organizzata in un Paese come l’Italia, dove i delitti e le stragi di stampo criminale sono problemi fortemente sentiti, è un dovere a cui ogni cittadino si sente intimamente chiamato a partecipare. La creazione di una comunità improntata all'affermazione di valori quali l'eguaglianza, la giustizia, la solidarietà, fondamentali per la convivenza civile, è condizione irrinunciabile per una drastica riduzione dell’illegalità e per la costruzione di una società civile.

 

Soluzione
Dal 1996, TIM collabora con Libera - Gruppo Abele, associazione presieduta da Don Luigi Ciotti che opera nel mondo del sociale e del volontariato con l’intento di sollecitare e coordinare l’impegno della società civile contro ogni forma di illegalità.
L’integrazione e la legalità rappresentano temi importanti per la tutela della comunità, temi sui quali il programma sociale di TIM è fortemente incentrato. Rendersi strumento attivo di tale progetto, significa per l’azienda radicare il rapporto di fiducia con i propri utenti, in un’ottica di piena integrazione con il territorio e la comunità in cui opera. Il rapporto di continuità con Libera è mantenuto attraverso un ampio ed articolato progetto, denominato Progetto Libera che ha come obiettivo primario la diffusione dell’educazione sociale come strumento per combattere i fenomeni di natura criminale. Il progetto prevede una serie articolata di interventi che riguardano il campo della legalità, iniziative divise in specifici ambiti di intervento: Libera Scuola, Libera Sport, Beni confiscati - Libera Terra, Gruppo Abele.
Il programma per il sociale, la cui finalità primaria è l’intervento in situazioni d’interesse generale, è oggetto di pianificazione annuale e di approvazione da parte del Consiglio di Amministrazione.
A livello di implementazione operativa, TIM ha realizzato e condiviso con le associazioni alcune schede progetto riportanti i punti focali di ogni iniziativa, tra cui: il contributo dell’azienda (in termini di tempo e denaro), gli obiettivi e gli ambiti di intervento concreti, la descrizione dell’iniziativa, la gestione del processo, la correlazione con la policy e l’industry dell’azienda. Per ragioni di trasparenza, tali schede sono state inserite sul sito web aziendale, nell’area dedicata al sociale; inoltre, TIM ha previsto il congelamento del contributo nel caso in cui gli obiettivi condivisi previsti nelle schede non vengano raggiunti.
A livello di comunicazione esterna vengono realizzati seminari, incontri e viene garantita la presenza durante i dibattiti curati da Libera. Nei confronti dei dipendenti, invece, l’azienda ha realizzato una campagna di sensibilizzazione destinata ad illustrare il progetto e metterne in luce i principali obiettivi e veicolata tramite sito internet, intranet, riviste, SMS, MMS. La funzione aziendale dedicata alla CSR ha inoltre realizzato un progetto pilota di volontariato d’impresa: i dipendenti TIM insieme ai ragazzi della Cooperativa Placito Rizzotto a Palermo, hanno lavorato al recupero di un agriturismo precedentemente confiscato alla malavita organizzata.
TIM tramite i suoi responsabili, è presente in tutte le iniziative di Libera, comprese quelle interne riservate ai soci come, ad esempio, l’Assemblea Nazionale che ogni anno si svolge presso l’azienda.
Il contributo di TIM per il 2005 è stato di 400.000 euro ed è stato individuato un referente interno all’azienda che segue tutte le fasi del progetto, ne effettua il monitoraggio e supporta la campagna di sensibilizzazione verso i dipendenti, in ordine alle specifiche tematiche affrontate nei progetti.
Periodicamente, vengono realizzati incontri di monitoraggio dei progetti e di valutazione dei contenuti.

 

Risultati
La collaborazione tra Libera e TIM/Gruppo Telecom è iniziata nel 1996: la continuità nel tempo è espressione della reciproca soddisfazione in termini di affidabilità ed efficacia della partnership.
Il programma sociale realizzato con Libera è articolato in progetti che riguardano diverse aree tematiche. Nel corso degli anni si è assistito ad un consolidamento delle attività, determinato dal rafforzamento della fiducia e dall’interscambio nella collaborazione.
I benefici per l’azienda non sono immediatamente valutabili in termini commerciali, ma saranno visibili nel medio/lungo come consolidamento della reputazione aziendale e della Corporate Identity.
Il programma è facilmente replicabile ed è auspicabile un maggiore coinvolgimento ed una sinergia tra le realtà economiche ed industriali del Paese a supporto di un tema fondamentale come quello della legalità.

Sull'impresa

Settore: Poste e Telecomunicazioni Website: www.telecomitalia.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica