HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


TELECOM ITALIA

Operatore di telecomunicazioni fisse e mobili

 

Mobile care per sordi

 

Problema
L’utilizzo di strumenti ed oggetti del vissuto comune risulta spesso impossibile per coloro che presentano handicap fisici e sensoriali. Questa condizione rappresenta una forte limitazione alla loro qualità di vita e contribuisce ad aggiungere ulteriori complicazioni ad un’esistenza già caratterizzata da molteplici difficoltà. Si parla sempre più spesso di Digital Divide per le fasce più deboli della popolazione, ma bisogna anche tener presente che le tecnologie sempre più innovative possono anche contribuire, se ben utilizzate, a un’inclusione sociale e lavorativa delle fasce più deboli.

 

Soluzione
TIM, azienda leader nel settore della telefonia mobile, al fine di agevolare l’avvicinamento alla tecnologia mobile anche da parte delle categorie più svantaggiate, ha elaborato una propria strategia di Digital Inclusion.
In quest’ottica, nel 2005 l’azienda ha presentato il servizio Mobile care, un'applicazione rivoluzionaria in grado di consentire ai non udenti di ricevere, mediante l’utilizzo di video che descrivono le informazioni nella lingua dei segni, una serie di informazioni sul cellulare.
Grazie al servizio viene data ai non udenti la possibilità di ottenere informazioni relative alle modalità di configurazione del cellulare per la ricezione degli MMS, per l’utilizzo del WAP, per la ricezione delle e-mail, per avviare la connessione Internet e per l’utilizzo della videochiamata. I video utilizzati in Mobile care sono stati girati da soggetti non udenti ed i contenuti fino ad oggi sviluppati rivestono necessità da loro stessi espresse. Infatti, la decisione dell’azienda di fornire questo particolare servizio è nato da una precisa esigenza manifestata dall’utenza non udente, la quale ha manifestato forte interesse nei confronti della soluzione proposta, partecipando attivamente alla scelta dei contenuti ed alla loro realizzazione, nonché alla redazione di comunicati stampa ed articoli destinati a mass media generalisti e di settore.
Mobile care ha comportato un impegno progettuale di sei mesi ed è stato realizzato in collaborazione con l’Ente Nazionale Sordomuti, con il quale sono stati effettuati una serie di incontri durante i quali sono state individuate le esigenze specifiche degli utenti e si è proceduto a formare il personale delle associazioni, garantendo inoltre la distribuzione, l’applicazione e l’assistenza per il corretto utilizzo del servizio.
Durante il 2005, TIM ha partecipato insieme alle associazioni ed ai consumatori/clienti non udenti ad alcuni eventi pubblici importanti, tra cui la sesta edizione di Handimatica. Inoltre, TIM ha partecipato alla Mostra-Convegno organizzata dalla Fondazione ASPHI Onlus (di cui TIM è azienda socia), dedicata alle tecnologie informatiche a beneficio delle persone diversamente abili.
Mobile care è stato presentato anche presso la GSM Association, associazione mondiale degli operatori: in questa occasione, TIM ha presentato la candidatura all’Award organizzato dall’organizzazione al fine di divulgare a livello internazionale l’efficacia e l’efficienza del nuovo servizio socialmente utile.
Per il 2005 TIM ha investito nello sviluppo del servizio Mobile care un importo di 50.000 euro e per l’anno 2006 sono previsti ulteriori investimenti destinati all’ampliamento dei primi sei contenuti attualmente attivi ed allo sviluppo dell’interattività e di una reportistica degli accessi.
Il progresso del programma è costantemente monitorato tramite il dialogo continuo con le associazioni (che rappresentano le esigenze dei fruitori), il feed back del personale interno all’azienda e il numero delle richieste e delle utenze soddisfatte.

 

Risultati
Grazie a Mobile care, fruibile sia da applicativo Mobile TV che da WAP su tutti i telefonini UMTS ed anche quelli GPRS che supportano lo streaming (più di 70 diversi modelli presenti sul mercato), TIM ha contribuito ad abbattere un’ulteriore barriera di accesso alla tecnologia.
Una ricerca condotta da SDA Bocconi, ha evidenziato come la reputazione aziendale si è consolidata presso le associazioni ed i beneficiari/fruitori dell’iniziativa ed i risultati conseguiti hanno superato le aspettative: oltre al sicuro miglioramento della qualità di vita dei non udenti, nel solo mese di gennaio e per ogni singolo contenuto si sono contati circa 6.000 accessi (per un totale di circa 40.000 accessi al mese sul totale dei contenuti veicolati).
Inoltre, a livello interno, il personale coinvolto ha risposto con un forte coinvolgimento sia nella fase di formazione che in quella di customer caring del progetto.
In ottica evolutiva, il servizio verrà reso interattivo, ossia verrà data la possibilità di operare direttamente dal terminale mobile per effettuare alcune operazioni ordinarie, quali ad esempio la consultazione della bolletta telefonica e/o l’effettuazione di una ricarica.

Sull'impresa

Settore: Poste e Telecomunicazioni Website: www.telecomitalia.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica