HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


COOP ADRIATICA

Cooperativa di consumatori del gruppo Coop, che opera in Emilia Romagna, Veneto, Marche e Abruzzo

 

BIilancio preventivo di sostenibilitÓ

 

Problema
Per il secondo anno consecutivo (2004) Coop Adriatica presenta il Bilancio preventivo di sostenibilità.
Il documento rappresenta uno strumento attraverso il quale Coop Adriatica definisce gli obiettivi di carattere economico, sociale e ambientale che intende perseguire per l’esercizio successivo. Il corrispondente Bilancio di sostenibilità consuntivo si occupa di verificare se i risultati conseguiti sono coerenti con i principi e gli obiettivi dichiarati.
Si tratta di uno strumento di lavoro, in quanto impegna l’intera azienda ad adottare modalità di gestione e azioni finalizzate a perseguire una strategia sostenibile. E’ un modo, cioè, di realizzare il proprio processo economico che, attraverso il dialogo e il coinvolgimento dei diversi soggetti che interloquiscono con l’impresa, ha al centro il rispetto e la valorizzazione delle persone, i soci e consumatori, ma anche i lavoratori; la tutela dell’ambiente e delle risorse naturali; il contributo allo sviluppo delle comunità locali.

 

Soluzione
Il primo bilancio preventivo è stato redatto a fine 2002 per il 2003 e ha richiesto un percorso in più fasi che si è sviluppato da una ricognizione e codificazione delle proposte e iniziative presenti in cooperativa per passare all’individuazione di aree prioritarie ai fini della sostenibilità, su cui far partire dei progetti che impegnassero l’azienda nel 2003.
Gli obiettivi vengono definiti in tre ambiti fondamentali sui quali misurare la sostenibilità della gestione: il prodotto, il punto vendita, la persona.
Per ciascuno di essi:
- viene evidenziato il riferimento alla missione di Coop Adriatica che motiva l’importanza dell’obiettivo e la coerenza
- ne viene data una spiegazione
- è specificato l’obiettivo generale che la cooperativa si pone
- vengono presentati indicatori che danno conto degli effetti economici, sociali e ambientali delle diverse attività su cui verificare i risultati
- alla fine di ogni capitolo vengono presentati le ipotesi di progetto sulle quali Coop Adriatica intende concentrare il proprio intervento per il 2004.
La definizione e l’attuazione di progetti specifici (i cosiddetti Progetti Archimede) è avvenuta tramite il coinvolgimento di persone operanti in diverse funzioni aziendali. Sulla base delle indicazioni contenute nel Preventivo di sostenibilità 2003 un gruppo di dirigenti ha messo a punto proposte di intervento su alcune tematiche in grado di far compiere significativi passi avanti nel percorso “Verso la sostenibilità”. Su queste è stata elaborata una vera e propria proposta di progetto da parte di gruppi di lavoro costituiti da quadri e impiegati direttivi appartenenti a diverse aree aziendali.
L’obiettivo iniziale di questo coinvolgimento era introdurre la sostenibilità nella gestione d’impresa individuando gli impegni per il Bilancio di sostenibilità preventivo e lanciare nuovi progetti che integrassero strumenti ed azioni di sostenibilità, passare da singole azioni sostenibili a una gestione complessiva della propria attività secondo criteri e standard socialmente responsabili e come tali riconosciuti e certificati.

 

Risultati
I risultati ad oggi conseguiti per ogni progetto Archimede sono stati:
· Promozione dei “prodotti sostenibili”: è stata data la massima visibilità al prodotto sostenibile (prodotti biologici, ecolabel) mediante una forte comunicazione interna ed esterna, promuovendo nei confronti di Coop Italia la selezione di prodotti etici;
· Prodotto tipico locale: sono state definite delle merceologie interessate e dei criteri per l'inserimento dei prodotti locali/tipici in assortimento e realizzati accordi con organizzazioni e fornitori locali. Tra i punti di forza di questo progetto vi sono l’aumento delle vendite dei prodotti del territorio, lo sviluppo di relazioni con l’economia e le istituzioni locali, l’aumento della percezione di Coop Adriatica come impresa che investe e si impegna per l’economia locale;
· PDV socialmente sostenibile: in diversi punti di vendita è stato avviato un adeguamento in termini di servizi, arredi e segnaletica. Tra le aree di intervento sono da segnalare l’inserimento di carrelli manuali all’interno del punto vendita, la priorità alle casse per disabili e donne in dolce attesa in tutti i punti vendita (attraverso la realizzazione di zone di sosta all’uscita dalle casse), il miglioramento della posizione dei posti auto per disabili;
· PDV ambientalmente sostenibile: dopo l’avvio delle fasi previste per l’iter della registrazione EMAS per il centro commerciale di Ascoli Piceno, sono state attivate le procedure per l’obiettivo della registrazione Emas del supermercato di Sasso Marconi (Bologna);
· Integrazione vita/lavoro: l’attività del 2003 si è caratterizzata per la realizzazione del “protocollo per lo sviluppo di azioni positive nel campo delle pari opportunità, della solidarietà e della conciliazione tempi di lavoro e vita”. Tale protocollo è allegato e parte integrante del Contratto di 2° livello di Coop Adriatica Area Emilia e Romagna Marche (in particolare le azioni sono mirate alla tutela e al sostegno della maternità e degli impegni di cura, all’ampliamento delle possibilità di utilizzazione di aspettative, congedi, permessi non retribuiti per situazioni di grave difficoltà personale e famigliare). Nel corso del 2004 sono previsti la definizioni di procedure (regolamento) per avviare la gestione di anticipi Tfr, interventi economici, permessi retribuiti per cura, permessi retribuiti per volontariato.

Sull'impresa

Settore: Commercio e Largo consumo Website: www.e-coop.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica