HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


ENEL

SocietÓ di produzione di energia elettrica

 

E-Mobility
Roma (Roma)

 

Problema

La sostenibilità è fondamentale nella strategia di un’azienda. La creazione di valore per gli azionisti infatti, obiettivo di ogni attività d’impresa, non è in contrasto con il perseguimento di obiettivi di tipo ambientale e sociale. È dunque possibile produrre energia elettrica in modo pulito e con il minor impatto ambientale, ed è possibile veder riconosciuto tale impegno da parte di un numero sempre crescente di clienti.

 

Soluzione

Il programma “Mobilità Elettrica” prevede lo sviluppo di un modello integrato di mobilità per la diffusione dei veicoli elettrici sia in ambito privato sia nel business, aumentando l’efficienza degli usi energetici e riducendo le emissioni climalteranti in atmosfera. La Divisione Ingegneria e Innovazione di Enel ha coordinato il progetto con la partecipazione attiva delle Divisioni Mercato - per la contrattualizzazione dei clienti - ed Infrastrutture e Reti, per la realizzazione e l’installazione dei punti di ricarica. Nel 2010 è entrato nel vivo il progetto “E-mobility Italy”, frutto di una partnership con Daimler Mercedes – Smart già avviata nel 2008 e che nel 2009 ha permesso l’ideazione e la realizzazione di infrastrutture di ricarica intelligenti destinate sia a luoghi di parcheggio privati (Home Station) che pubblici (Public Station). Nel corso del 2010 Enel ha sviluppato gli apparati per la ricarica intelligente dei veicoli elettrici basata su tecnologia contatore elettronico già installato e operativo in oltre 32 milioni di unità. Enel ha poi avviato la sperimentazione di 100 vetture smart electric drive in tre città pilota (Pisa, Roma e Milano) e l’installazione di 400 infrastrutture di ricarica Enel, quindi fornitura di energia verde certificata. Ha sviluppato soluzioni tecniche e standard aperti, capaci di supportare il parco veicoli esistente e i veicoli di nuova generazione e tecnologie di riconoscimento e comunicazione veicolo/rete e ha promosso progetti di ricerca sviluppati in parallelo per misurazione risultati (riduzione emissioni e efficienza energetica). Oltre alla collaborazione con Daimler Mercedes – Smart, sono stati siglati accordi di collaborazione per lo sviluppo di analoghi progetti con altre case automobilistiche (Renault-Nissan, Piaggio, Citroen) avviando gli studi per un’infrastruttura di ricarica dedicata al cliente. Altri importanti accordi siglati per lo sviluppo di una mobilità sostenibile sono da ricercare in Poste Italiane (con una prima sperimentazione in fase di avvio nella città di Pisa) e nella Regione Emilia-Romagna (con il coinvolgimento delle città di Bologna, Rimini e Reggio Emilia, nelle quali verranno avviati progetti pilota).

 

Risultati

Il risparmio energetico medio conseguibile dai veicoli elettrici rispetto ai veicoli a motore termico è dell’ordine del 40%, grazie ad un’efficienza complessiva nettamente superiore (calcolo well-to-wheel); I benefici in termini di riduzione delle emissioni di CO2 sono significativi; rispetto ad un veicolo a propulsore termico l’auto elettrica produce fino al 46% di gas serra in meno (calcolo well-to-wheel). La Smart elettrica insieme all’auto elettrica di Endesa sono state esposte all’interno del Market Place del Sustainability Day presso il quartier generale di Madrid nella settimana dal 14 al 18 febbraio che ha registrato la presenza di oltre 2.000 dipendenti.

Prospettive di mercato: Gli scenari più conservativi prevedono per il 2020 il 5-6% di auto elettriche (equamente distribuite tra elettriche pure e ibride con ricarica da rete) sul totale auto immatricolate all’anno; In presenza di breakthrough tecnologici/commerciali e di forte impulso dal legislatore, la penetrazione potrà spingersi fino al 30%; Il parco circolante (elettrico + ibrido ricaricabile) varierà di conseguenza tra le 850.000 e i 3.800.000 unità, a seconda delle condizioni di contesto; i volumi di auto elettriche in circolazione nel medio termine (2012 – 2015) sono comunque significativi e richiedono soluzioni strutturate per la ricarica.

Sull'impresa

Settore: Energia, gas, acqua Website: www.enel.com
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica