HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


BANCA POPOLARE DI SONDRIO

Istituto bancario

 

La Biblioteca Luigi Credaro: "in rete" per l'economia e il territorio
Sondrio (Sondrio)

 

Problema
È necessario intervenire per la tutela e conservazione della cultura delle comunità locali, in modo da valorizzare le caratteristiche di distintività ed inimitabilità dei territori nonché garantirne maggiore visibilità.

 

Soluzione
Nel corso di alcuni decenni la Banca Popolare di Sondrio ha raccolto materiale librario di diversa natura e contenuto: pubblicazioni istituzionali di carattere economico e finanziario ricevute d'ufficio, manualistica e saggistica professio­nale per uso interno acquistata attraverso i normali canali commerciali, prodotti editoriali ottenuti in scambio con altri istituti bancari o enti pubblici e privati.L'idea - inizialmente abbozzata - di allestire una biblioteca che desse una sistemazione organica a questo materiale è divenuto proposito concreto negli ultimi anni, dopo l'acquisizione di un ricco fondo epistolare inedito dell’economista e sociologo Vilfredo Pareto (1996), dell'archivio librario e documentario dello studioso sondriese Battista Leoni (2000) e in seguito ad alcune cospicue donazioni ad opera di clienti del gruppo bancario.Quest’intenzione ha trovato il sostegno e il patrocinio di Comune, Provincia, Comunità Montana Valtellina di Sondrio e del Consorzio del Bacino Imbrifero Montano dell’Adda, che per il progetto hanno stipulato un apposito accordo di programma nel 2005 e hanno concesso in comodato d’uso alla Banca un’ala del palazzo Sertoli-Guicciardi, situato nel centro storico della città. La Biblioteca, intitolata al pedagogista valtellinese Luigi Credaro (1860-1939), Ministro della Pubblica Istruzione dal 1910 al 1914, ha iniziato la sua attività il 6 ottobre 2007; la Banca Popolare di Sondrio ne gestisce il coordinamento e ne copre le spese di gestione, funzionamento ed incremento del patrimonio librario.Obiettivo più generale del progetto è quello di arricchire l'offerta culturale della città e della pro­vincia, potenziando alcuni par­ticolari settori e servizi bibliografici in cui il sistema provinciale di pubblica let­tura appare maggiormente carente rispetto ai bisogni del territorio. Dotata attualmente di oltre 19.000 tra volumi, opuscoli e periodici e di circa 25.000 carte manoscritte, la biblioteca si articola in 7 sale per lo studio, la lettura e la consultazione e occupa una superficie di circa 900 metri quadrati. Sviluppa il suo nucleo centrale intorno ai temi dell’economia e del territorio, con l’intento di coniugare i contenuti dei citati Fondo Vilfredo Pareto e Fondo Battista Leoni.  La biblioteca fornisce all’utenza, a titolo gratuito, servizi di consultazione, prestito, prestito interbibliotecario, consulenza bibliografica in sede e on-line e document delivery (trasmissione di riproduzioni di parti di monografie o periodici); il catalogo della biblioteca è interamente consultabile attraverso Internet.  Soci, clienti, personale e collaboratori della Banca godono di un accesso privilegiato ai servizi.

 

Risultati
La Biblioteca Luigi Credaro della Banca Popolare di Sondrio ha registrato, nel suo primo anno di attività, 2866 accessi: un numero rilevante se si pensa che oltre il 70% delle biblioteche italiane conta meno di 2400 utenti l’anno (fonte AIB-ISTAT). Anche se la grande maggioranza dei lettori è costituita da studenti universitari e ricercatori, risultano ben rappresentate anche altre categorie di utenti (impiegati, docenti, pensionati), indice della buona incidenza dell’iniziativa sui diversi strati della popolazione.Gli studenti, indipendentemente dal corso di studi intrapreso, apprezzano la presenza in città di un’alternativa alla Biblioteca Civica, in grado di sviluppare e offrire servizi diversi e complementari; gli iscritti ad economia e giurisprudenza in particolare giudicano positivamente la possibilità di avere a disposizione una buona dotazione libraria per l’approfondimento delle materie di proprio interesse.I servizi della biblioteca sono utilizzati anche dal personale interno dell’azienda e, a livello generale, un ottimo risultato ha fatto segnare il prestito interbibliotecario con l’Università “Bocconi” e il Politecnico di Milano, tanto che sono allo studio iniziative analoghe con altri atenei lombardi.

Sull'impresa

Settore: Banche, Finanza e Assicurazioni Website: www.popso.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica