HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


CRAI

Grande realtà della Distribuzione Organizzata

 

   

Sodalitas Social Award

Premio Sodalitas Social Award
Finalista
Anno: 2005

ECO POINT CRAI – La spesa senza sprechi

 

Problema
I maggiori soggetti che producono spreco alimentare sono gli stabilimenti di distribuzione all’ingrosso, gli ipermercati, i supermercati, i quali dovrebbero sensibilizzare la clientela al riutilizzo di alcuni prodotti.
Il surplus alimentare costituisce inoltre un costo notevole per le aziende della distribuzione alimentare, sia per la perdita di valore delle merci invendute, sia per i costi onerosi di smaltimento.

 

Soluzione
CRAI, molto sensibile alle tematiche ambientali, sostiene ed è socio sin dal suo nascere di PLEF (Planet Life Economic Foundation), una onlus nata nel 2003, costituita da manager, imprenditori e professionisti dei mondi industriali, dei servizi e della comunicazione, che opera per favorire l’evoluzione della compatibilità tra ambiente, società e mercato, agendo direttamente sulla catena del valore dell’impresa.
Eco Point rappresenta la prima applicazione pratica del progetto “Distribuzione Compatibile” di Planet Life Economy Foundation.
Obiettivo del progetto è di riprodurre un modello di ciclo di vita del prodotto (produzione – distribuzione – consumo – riciclo) il più simile possibile a quello del ciclo di vita di una qualunque risorsa naturale.
Nell’Eco Point si sperimenta una nuova forma distributiva - la vendita senza imballo - che permette di coniugare eco-compatibilità (riduzione degli imballaggi, minori sprechi di prodotto lungo la filiera, maggiore efficienza nella logistica) con il mantenimento di competitività (in termini di qualità e redditività) rispetto ai prodotti tradizionali nonché un risparmio per il consumatore.
La novità dell’Eco Point CRAI consiste nella possibilità di acquistare sfusi prodotti che oggi esistono solo confezionati, quali caffè, cereali, pasta, riso, caramelle, legumi, spezie, snacks salati e frutta secca.
Vicino all’idea della bottega dello speziale, l’Eco Point si basa però su contenuti tecnologici di avanguardia e altamente innovativi. I sacchetti con cui il consumatore si porta a casa la merce, infatti, sono realizzati con lo speciale film NatureFlex, prodotto con pasta di legno ottenuta da apposite piantagioni rigenerabili, con certificazione di compostabilità UE (EN13432:2000) e US (ASTM D6400-99).
Di alta lucentezza e trasparenza, sono biodegradabili in ambiente acquatico (acque nere di scarico) e permeabili all’umidità.
Gli erogatori dei prodotti, realizzati a iniezione in policarbonato trasparente, sono idonei al contatto con alimenti, inalterabili nel tempo, molto solidi e resistenti ai raggi UVA, il che consente il prolungamento di fragranza e freschezza.
Con gli ECO POINT, CRAI punta a sensibilizzare milioni dei suoi consumatori in tutt’Italia, clienti dei suoi 3.000 punti vendita, su un nuovo modo di fare la spesa nel rispetto dell’ambiente.
L’obiettivo del progetto è quello di fornire al consumatore la possibilità di acquistare “senza sprechi”, pagando solo il prodotto e non più la confezione, con evidenti vantaggi per l’ambiente in termini di minori confezioni “a perdere” destinate a trasformarsi in rifiuti, che per il portafoglio del consumatore, che non è più costretto a pagare la confezione.
Nel 2006 è stata inoltre sperimentata sui prodotti detergenza liquidi (igiene casa). In 3 punti vendita Crai Piemontesi (Oulx, Borgaro e Torino) sono state infatti inaugurati gli innovativi sistemi ECO GOCCIA, reparti per la vendita di detersivi sfusi con incentivo al riutilizzo dei flaconi, nell’ambito del progetto “Riduzione Rifiuti nella GDO” in collaborazione con la Regione Piemonte.
All’interno di CRAI, sia a livello della Centrale di Milano, che fra i soci, è stato creato in origine un team che ha operato attivamente con Plef per lo sviluppo iniziale del Progetto. Da questo entusiasmo è nato il “Club dei Giovani CRAI”, costituito dai figli dei soci titolari di centri distributivi e di associati titolari di negozi al pubblico, che, con il supporto di esperti, formulano proposte e progetti proiettati verso un’imprenditorialità innovativa nella distribuzione, oltre ad aver attivamente collaborato alla presentazione del progetto.

 

Risultati
Secondo una ricerca effettuata sul punto vendita tester di Oulx su un campione di consumatori in uscita dal punto vendita, il 29,8 % degli intervistati aveva già fatto almeno un acquisto nell’area Eco Point, con il 92,5 % degli acquirenti che ha dichiarato la propria propensione a effettuare altri acquisti.

Sull'impresa

Settore: Commercio e Largo consumo Website: www.crai.org
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica