HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


GRUPPO BANCARIO CREDITO VALTELLINESE

Gruppo bancario

 

Creval Energia Pulita

 

Problema
In un scenario di riferimento caratterizzato da una crescente attenzione alle tematiche ambientali, l’obiettivo che si pone l’Italia, in base a quanto sancito dal protocollo di Kyoto, è quello di produrre entro il 2010 energia elettrica da fonti rinnovabili (fotovoltaico, solare termico, biomasse, geotermico etc…) per almeno il 22% del fabbisogno nazionale. In tale quadro, si è inserito anche il decreto legislativo che ha introdotto forti agevolazioni per la produzione di energia “pulita”, tramite l’iniziativa denominata Conto Energia, per la remunerazione dell’energia prodotta da impianti fotovoltaici con determinate caratteristiche.

 

Soluzione
Il Gruppo Credito Valtellinese, da sempre impegnato nell’attuare iniziative che producano benessere per la comunità ed il miglioramento delle condizioni del territorio di riferimento, ha dunque realizzato Creval Energia Pulita, finanziamento finalizzato ad agevolare l’acquisto e l’installazione, da parte di privati ed imprese, di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili e, più in generale, di tutti i progetti che hanno come obiettivo la salvaguardia ambientale. Tali soggetti sono perciò sostenuti nel momento più delicato dell’iniziativa “ecologica”, ovvero quello dell’investimento iniziale, in cui non sono immediatamente evidenti i benefici anche economici di investire nella salvaguardia dell’ambiente. Dopo una prima fase, infatti, è previsto che le iniziative ambientali producano anche questi, sottoforma di contributi erogati, agevolazioni fiscali e diminuzione dei consumi energetici, a cui si aggiungerà la soddisfazione di produrre ed utilizzare energia che non causa alcuna emissione inquinante, né minaccia la stabilità del clima. In questo contesto si inseriscono le principali caratteristiche del prodotto, con particolare riferimento alle durate elevate (fino a 10 anni), il tasso e le altre condizioni economiche di particolare favore. Inoltre, non sono richieste particolari garanzie e la richiesta di finanziamento può essere trasmessa anche prima della realizzazione dell’impianto e della richiesta di contributo di Conto Energia. L’ipotesi di lancio di un prodotto ad hoc, come “Creval Energia Pultia”, è partita da chi ha il presidio diretto delle relazioni di clientela e in seguito tutti i comparti dell’azienda sono stati interessati dall’iniziativa, sia nella costruzione del prodotto che nel lancio e nella comunicazione, al fine di darne la più ampia rilevanza anche all’esterno. Innanzitutto è stato comunicato all’interno dell’azienda il rilascio del nuovo prodotto e gli obiettivi (non economici) che con tale realizzazione il Gruppo si prefiggeva. Successivamente, analoga comunicazione è stata rivolta agli stakeholder tramite comunicati stampa, articoli di giornale ed una campagna pubblicitaria apposita. Analoga informatica, particolarmente incentrata sulle tematiche ambientali, è stata veicolata tramite articoli dedicati sulla rivista Pleiadi, distribuito a soci, clienti, dipendenti, pensionati, giornalisti, centri culturali, autorità, convegni, fiere ed eventi a cui il Gruppo prende parte.

 

Risultati
In considerazione della recente partenza del prodotto, è difficile identificare un indice di raggiungimento degli obiettivi. Sicuramente importanti traguardi sono stati conseguiti per quanto concerne il ritorno di stampa, il coinvolgimento dei dipendenti e il numero di richieste di clientela interessata al prodotto ed alle finalità ad esso sottese. In ogni caso, il coinvolgimento della struttura è stato massimo ed è stato riscontrato un maggior grado di approfondimento delle tematiche ambientali da parte non soltanto dei comparti più interessati all’erogazione del prodotto ma anche in generale. Un buon numero delle richieste di approfondimento sulle modalità di realizzazione degli impianti proviene dai dipendenti stessi. Il prodotto è stato volutamente “aperto” a diverse destinazioni che abbiano come contesto di riferimento quello della salvaguardia dell’ambiente e dello sviluppo delle energie rinnovabili. L’obiettivo della sempre maggiore sensibilità e del massimo coinvolgimento sul tema porterà ad una costante attenzione ed all’eventualità di sviluppare ulteriori prodotti, servizi ed iniziative ad hoc, anche in abbinamento a provvedimenti legislativi.

Sull'impresa

Settore: Banche, Finanza e Assicurazioni Website: www.creval.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica