HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


INTESA SANPAOLO

Istituto di credito

 

Anticipazione Sociale

 

Problema
È emerso il disagio di gruppi di lavoratori che rimangono privi di reddito per 5 – 7 mesi in seguito alla cassaintegrazione, poiché l’indennità tarda ad arrivare. La Regione non ha i mezzi finanziari per colmare il disagio e non ha i poteri contrattuali per ridurre i tempi di erogazione dell’indennità spettante.

 

Soluzione
La necessità di rispondere al bisogno sociale di categorie svantaggiate, l’ascolto continuo del territorio, lo sviluppo di soluzioni sostenibili con la pubblica amministrazione locale, ed il coinvolgimento del “non profit” nella realizzazione delle iniziative sono state le motivazioni che hanno spinto la banca a realizzare numerosi interventi ad alto impatto sociale.
Il progetto si pone l’obiettivo di sostenere i lavoratori posti in Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (CIGS) dalle aziende che hanno attivato le procedure concorsuali (fallimento – concordato preventivo - amministrazione controllata). Questi lavoratori rimangono per qualche mese (5–7 mesi) senza stipendio e senza indennità che viene erogata successivamente rispetto alla richiesta. Intesa Sanpaolo spa rete Banca Intesa anticipa loro l’indennità spettante attraverso un’apertura di credito in conto corrente con durata pari ai tempi di liquidazione di detta erogazione. L’utilizzo dell’affidamento non è oneroso per il lavoratore in quanto gli eventuali interessi passivi, peraltro particolarmente ridotti, sono in carico ad un partner locale che se ne fa carico.
Intesa Sanpaolo rete Banca Intesa, ha sviluppato il progetto in collaborazione con l’ Agenzia Regionale per l’Istruzione, la Formazione e il Lavoro della Regione Lombardia, e con la Fondazione Lombarda per la Prevenzione del fenomeno dell’usura ONLUS, quali soggetti referenziati sul territorio per il tipo di intervento. Il progetto nasce dalle esigenze rilevate dall’Agenzia Regionale che, per delega diretta, si occupa di ricollocare e riqualificare i lavoratori posti in CIGS.
Ogni partner svolge il suo ruolo coordinandosi con gli altri: l’Agenzia Regionale presenta alla banca i lavoratori che possono godere del finanziamento, la banca eroga il finanziamento e la fondazione rimborsa agli aventi diritto gli interessi maturati sull’utilizzo.
Intesa Sanpaolo rete Banca Intesa inizialmente ha messo a disposizione le direzioni centrali, quali crediti, marketing e processi operativi, per sviluppare il prodotto. Successivamente è stato interessato tutto il personale delle filiali che erogano i finanziamenti e forniscono assistenza ai lavoratori che lo richiedono. Lo scambio di informazioni è continuo: da una parte infatti l’Agenzia verifica il processo intervenendo eventualmente su lavoratori e sindacati, dall’altra la banca assiste e monitora l’attività delle proprie filiali.
La Fondazione Lombarda per la prevenzione del fenomeno dell’usura ONLUS ha destinato al progetto le somme necessarie alla copertura degli interessi maturati sugli affidamenti concessi. L’Agenzia Regionale per l’Istruzione, la Formazione e il Lavoro della Regione Lombardia non ha destinato risorse economiche ma ha effettuato operazioni comunicazione massiva tramite il proprio sito web e tramite i tavoli di lavoro delle singole crisi aziendali.

 

Risultati
Dei 1476 lavoratori posti in CIGS da aziende che hanno attivato le procedure concorsuali, il 17% ha usufruito del servizio.
Le performance più che positive in termini numerici hanno stimolato il personale dedicato a dare ancora più visibilità al progetto. Da una parte sono stati aperti dalle Agenzie Regionali numerosi tavoli di confronto con le sigle sindacali territoriali, dall’altra la banca ha divulgato il progetto tramite i canali di comunicazione interna dedicandogli spazio rilevante sia nei programmi della propria web tv che sulla intranet aziendale. Il risultato è importante perchè il personale di rete, già sensibile al tema, si è messo al servizio del lavoratore sostenendolo in tutto il periodo di difficoltà.
La partnership e il progetto realizzato sono stati citati come modello replicabile in più sedi istituzionali. Tra gli esempi più importanti va citata la segnalazione del progetto nell’”Aggiornamento del quadro formativo sulle politiche del lavoro” redatto annualmente Gruppo di lavoro per il monitoraggio degli interventi di politica occupazionale e del lavoro del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale.

Sull'impresa

Settore: Banche, Finanza e Assicurazioni Website: www.intesasanpaolo.com
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica