HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


STMICROELECTRONICS

Progettazione, sviluppo, produzione e vendita di circuiti integrati e dispositivi analogici e di potenza

 

Contributo allo sviluppo dell'imprenditoria locale e del sistema Catania

 

Problema
Un positivo impatto delle operazioni aziendali sulla comunità (society results)fa parte integrante del Modello di Eccellenza abbracciato da STMicroelectronics, il cui impegno è stato consacrato dal I° premio dell’European Foundation For Quality Management (EFQM) ricevuto nel 1997. Rientra in quest’ottica l’attenzione mostrata dalla ST verso le capacità innovative e di servizio locali, che permette di attivare processi di apprendimento e, selezione e sviluppo, e premiando le migliori risorse.

 

Soluzione
I piani di sviluppo ipotizzati fin dalla fine degli anni ’80, relativamente al Sito di Catania, e la sua trasformazione da stabilimento di assemblaggio a centro integrato di ricerca e produzione multidivisionale, dovevano essere accompagnati, come fattore chiave di successo, da un'operazione di sostanziale crescita e qualificazione del sistema locale. La strategia di sviluppo, definita attraverso la ricostruzione dei fattori produttivi e dei modelli di divisione verticale ed orizzontale del lavoro tra i diversi operatori, aveva infatti evidenziato il ruolo critico che rivestono le relazioni con le componenti del macro-ambiente di riferimento, quali università, centri di ricerca, enti territoriali, ecc.
Nella creazione di un macro ambiente favorevole un ruolo di “facilitatore” è stato assunto, dal “Progetto Athena”, promosso nel Novembre del 1995 dal Sindaco Enzo Bianco, che ha chiamato “ a raccolta i molti catanesi, per nascita o per scelta, che si sono affermati nel mondo, per chiedere il loro contributo alla rinascita della città”. Hanno offerto la loro professionalità Pasquale Pistorio (Presidente della STMicroelectronics), insieme ad altri rappresentanti di primo piano del mondo delle imprese, dell’Università e delle professioni. Athena ha sostenuto e promosso iniziative dirette ad innescare e sostenere il processo di sviluppo della città come, ad esempio, il potenziamento delle infrastrutture (aeroporto e interporto), la creazione della Scuola Superiore per la formazione di Eccellenza, la partecipazione a “Columbus Day” a New York nell’ottobre del 1996, che ha visto affiancati il Sindaco E.Bianco e l’Ing. P.Pistorio nell’obiettivo comune di attirare nell’isola nuovi investimenti e nuovi flussi turistici. Sempre nell’ambito della collaborazione con la pubblica amministrazione, ST ha offerto a Sindaco, Giunta, Presidente della Regione, Vigili Urbani e ad altri Comuni dell’interland catanese, un seminario sulla Qualità Totale come strumento per dare sistematicità agli interventi di rinnovamento avviati dal Comune.
Con riferimento allo sviluppo delle attività imprenditoriali nel sistema locale, il contributo della ST si manifesta da un lato nella promozione di forme di imprenditorialità interna attraverso processi di "spin-off" e, dall’altro, si basa sulla capacità di attrarre e potenziare iniziative imprenditoriali esterne, seppur ad essa funzionalmente collegate (processo di "spin-in"). Nei processi di "spin-off" i nuovi imprenditori, sfruttando il know-how acquisito all’interno, hanno infatti individuato vuoti locali d’offerta legati alle attività di supporto alla produzione di componenti microelettronici e sono divenute fornitori della ST Catania. Per descrivere la capacità dell'impresa di attrarre e potenziare iniziative esterne, seppur ad essa funzionalmente collegate, è stato adottato il concetto di "spin-in", ovvero di attrazione baricentrica di attività imprenditoriali correlate alla filiera, richiamate dal nodo-tecnologico rappresentato dalla grande impresa high-tech. La crescita della STMicroelectronics a Catania ha determinato un aumento dell’energia del sistema, con un effetto catalizzatore di nuove iniziative sul territorio fino a formare un network in embrione di imprese.
La ST a Catania ha contribuito, inoltre, a co-generare insieme all'Università e a laboratori di ricerca, come l’IMETEM (Istituto di Metodologie e Tecnologie per la Microelettronica) del CNR, rilevanti processi di accumulo di conoscenza e competenza, attraverso l’attivazione di convenzioni per contratti di ricerca, stage e premi di laurea e la messa a disposizione di spazi e di attrezzature.

 

Risultati
La realizzazione del Centro Modulo 5 di Catania, (memorie non volatili flash), con investimenti complessivi di quasi oltre 1.000 miliardi di Lire, ha avuto un notevole impatto sulla genesi ed il potenziamento di attività imprenditoriali. La realizzazione dello stabilimento ha coinvolto, dal 1994 al 1998, 184 imprese, di cui 54 siciliane, 68 nazionali con sede legale fuori dalla Sicilia, 62 internazionali.
Ad oggi sui circa 2000 fornitori che servono lo stabilimento di Catania, più di 200 sono imprenditori locali. A questi, bisogna aggiungere 22 imprese multinazionali che hanno deciso di posizionare le loro imprese nei pressi dell'azienda per servire meglio il "cliente". Dal punto di vista occupazionale, una stima relativa al periodo 1994-1998, indica che attualmente, il personale appartenente ad altre aziende che si reca presso ST quotidianamente è di 1270 unità, a fronte di 1400 assunzioni dirette.
La STMicroelectronics esercita un importante effetto di "trascinamento" nei confronti di una serie di attività imprenditoriali posizionate nella filiera a monte o a valle rispetto alla produzione dei semiconduttori. Anche nei confronti di altre grandi imprese, come la Nokia, che si posiziona a valle rispetto alla ST. In questo caso, a determinare la scelta localizzativa non è tanto il legame funzionale con lo stabilimento, quanto la condivisione dello "standard di contesto", e cioè delle expertise, delle persone, delle facilitazioni, delle innovazioni che cominciano a circolare all'interno di un aggregato territoriale ad alto contenuto hi-tech.
Anche nella collaborazione con l'Università di Catania sono stati raggiunti importanti risultati, quale la specifica formazione degli allievi su tematiche di notevole interesse applicativo per l'industria microelettronica, consentendo ad essi l'accesso a complesse e costose linee di fabbricazione, a programmi di simulazione e ai mezzi di progettazione all’avanguardia, oltre che l’avvicinamento al mercato del lavoro.

Sull'impresa

Settore: Apparecchi meccanici ed elettrici Website: www.st.com
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica