HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


STMICROELECTRONICS

Progettazione, sviluppo, produzione e vendita di circuiti integrati e dispositivi analogici e di potenza

 

   

Sodalitas Social Award

Premio Sodalitas Social Award
Finalista
Anno: 2006

Sicurezza e salute nei luoghi di lavoro partecipata ed integrata al TQM

 

Problema
I dati relativi all’Italia pubblicati dall’Inail a marzo 2005, evidenziano quasi un milione di infortuni sui luoghi di lavoro,1.400 dei quali mortali. Valori nettamente al di sopra della media europea che evidenziano un’emergenza nei confronti della quale assumono particolare importanza programmi aziendali ben strutturati, in grado di assicurare l’incolumità fisica e la salute dei dipendenti.

 

Soluzione
STMicroelectronics ha scelto di promuovere iniziative significative che considerino tra gli obiettivi prioritari quelli relativi a salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. Per garantire alte performance presso tutte le sedi, l’azienda ha identificato specifici target Health & Safety nel Decalogo Ambiente, Sicurezza e Salute STMicroelectronics pubblicato nel 2006.
Per dare maggiore impulso a tali programmi, proprio presso quest’ultima sede, è stato costituito l’"Environment Health & Safety Steering Committee" con lo scopo di identificare e sviluppare i programmi della sede in materia di sicurezza, salute ed ambiente.
Tale organismo si avvale della partecipazione del Direttore di stabilimento, del Direttore delle Risorse Umane, del Direttore degli Uffici Acquisti, dei Dirigenti Responsabili dei reparti di produzione e del Direttore dei Servizi Generali e dell’ Environment Health & Safety Manager della sede. STMicroelectronics ritiene punti essenziali della strategia finalizzata al raggiungimento di una “safety partecipata”:
- il raggiungimento di una cultura della sicurezza che sia parte integrante del management e del comportamento di ogni singolo individuo del sito;
- lo studio e la realizzazione di processi di produzione in grado di rendere minimo l’impatto potenziale sulla salute e la sicurezza;
- il confronto con altri stabilimenti, non solo italiani, per ottenere i massimi benefici in termini di sicurezza e salute;
- l’applicazione dei metodi più avanzati per la gestione dei parametri essenziali per la salute e sicurezza dei lavoratori in un’ottica di miglioramento continuo;
- la promozione di una formazione specifica per tutti i lavoratori, per accrescere la coscienza e la cultura della sicurezza, per fare in modo che tutti abbiano il livello di conoscenza adeguato per svolgere le proprie attività in sicurezza.
Il Management ha ritenuto fondamentale realizzare piani che rafforzino il principio per il quale la “safety” arrivi a coinvolgere e richieda la partecipazioni di tutti. Pertanto, si sono costituiti team di esperti provenienti da dipartimenti differenti che offrono il proprio contributo su problematiche comuni attraverso punti di vista qualificati. In tal senso, sono parte integrante di questo processo di partecipazione:
- il Team “Infortuni” è costituito da Medico Competente, Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza, Addetti alla sicurezza di stabilimento e rappresentanti delle linee produttive. Il gruppo ha il compito di analizzare gli infortuni determinatisi secondo la metodologia 8D utilizzata dagli standard di TQM, che permette di caratterizzare la tipologia dell’evento progettando le azioni preventive e correttive necessarie;
- il Team “Asset” (Agrate Site Safety Excellence Team), al quale partecipano rappresentanti delle linee produttive, del sindacato, della comunicazione, della security ed addetti al Servizio di Prevenzione e Protezione di stabilimento. Il gruppo si pone l’obiettivo di diffondere la cultura della sicurezza attraverso informazioni su temi di pubblico interesse (rischi domestici, rischi nel corso di attività sportive);
- il “Comitato Chimico Aziendale”, al quale partecipano ricercatori addetti allo sviluppo di processi produttivi, chimici, il Medico Competente, engineer dell’Ufficio Ambiente e Sicurezza e Salute di stabilimento, rappresentanti Ufficio Acquisti ed addetti al Servizio di Prevenzione e Protezione. Il comitato si pone l’obiettivo di analizzare ogni sostanza chimica che debba essere utilizzata in stabilimento prima del nullaosta all’acquisto. La valutazione considera l’impatto sia dal punto di vista della salute e della sicurezza dell’utilizzatore che da quello dell’ambiente;
- l’“Emergency Response Team – FIRE”, costituito da personale interno addestrato per la gestione delle Emergenze e per gli interventi di primo soccorso. E’ formato da circa 180 persone, tra uomini e donne, in grado di intervenire in caso d’incidente (incendio, allagamenti, fuoriuscita di sostanze chimiche);
- il Comitato Suggerimenti, che raccoglie i suggerimenti dei dipendenti e fornisce ad ognuno risposta scritta, monitorando i piani d’azione e garantendo la partecipazione volontaria e trasparente. Ogni anno pervengono al comitato circa 40 suggerimenti nella categoria Ambiente, Sicurezza e Salute ed il 50% delle proposte viene positivamente accolto e realizzato. Le migliori proposte sono premiate sia in sede che a livello Corporate TQM.
Gli obiettivi ed i risultati nel campo della sicurezza, trimestralmente rivisti e commentati dai manager delle singole organizzazioni di stabilimento, sono pubblicati dalla società nel Social Responsibility Report annuale, nel periodico trimestrale aziendale e nel sito intranet STMicroelecronics.
Target e performance sono valutati in appositi “Policy deployment” delle organizzazioni di stabilimento secondo il consolidato approccio di “Plan Do Check Act (PDCA)” che permette di mettere in pratica il concetto di miglioramento continuo. I fattori ed i processi necessari per la definizione ed il raggiungimento dei risultati sono identificati e gestiti secondo il Modello EFQM.
Il sito ha ottenuto le certificazioni ISO 14001 (1997) ed OHSAS 18001 (2003) e la validazione EMAS (1997).

 

Risultati
L’indice di frequenza degli infortuni nel 2005 è stato pari a 2.38, da paragonarsi al dato medio nazionale pubblicato dall’INAIL pari a 49.2, ed un trend in diminuzione che vede la sede con una riduzione dal valore dell’IF da 6 del 2001 al valore attuale.
Al di là dell’ovvia soddisfazione determinata dal significativo trend in diminuzione degli eventi infortunistici, la nascita di team su base volontaria ha determinato un sempre crescente coinvolgimento di personale femminile in tutti i comitati (il comitato chimico è presieduto da una donna).
La STMicroelectronics di Agrate Brianza si rende disponibile a diffondere nel territorio regionale il programma di Safety Partecipata per un miglioramento continuo della cultura di Responsabilità Sociale.

Sull'impresa

Settore: Apparecchi meccanici ed elettrici Website: www.st.com
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica