HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


AIR LIQUIDE ITALIA

Azienda attiva nel settore dei gas naturali, medicinali e dei servizi ad essi associati

 

Women Wealth Program

 

Problema
Tra le problematiche attualmente affrontate dalle politiche di gestione e sviluppo delle risorse umane, particolare rilevanza rivestono quelle tese a favorire l’armonizzazione tra esigenze familiari e professionali dei collaboratori.
Attente politiche di conciliazione sono considerate dalla società interventi sempre più necessari al fine di garantire un miglioramento delle condizioni di vita dei lavoratori, in particolare delle donne.

 

Soluzione
Nel 2005 Air Liquide ha deciso di concretizzare le proprie politiche di responsabilità sociale, già parte integrante da oltre cento anni della storia e degli obiettivi dell’impresa, indirizzando molteplici sforzi al miglioramento della qualità di vita e di lavoro dei suoi dipendenti.
Nasce così il progetto Work Life Balance, col quale l’impresa si impegna ad investire risorse economiche e temporali per l’attuazione di iniziative volte a favorire la conciliazione del rapporto vita-lavoro dei suoi dipendenti.
Per Air Liquide, “Work Life Balance” significa “prendersi cura dei suoi collaboratori attraverso un sistema integrato che considera la persona nella sua interezza, mediante l’analisi dei suoi bisogni e delle sue motivazioni in una visione a lungo termine”.
Il progetto ha preso il via dopo un’indagine realizzata all’interno del Gruppo. Al termine di tale fase la Direzione Risorse Umane ha deciso di attivare una serie di iniziative a favore delle donne che lavorano in Air Liquide (18% del totale dei lavoratori), tese ad evidenziare i loro bisogni comuni, le riflessioni inespresse ed i modi, tutti personali, che caratterizzano il vivere femminile in azienda.
Sono state pianificate alcune iniziative, quali:
- realizzazione del sito “Medea”: area intranet riservata, all’interno della quale viene dato spazio alla condivisione di necessità e riflessioni proprie dell’universo femminile, oltre a promuovere la raccolta di proposte ed iniziative tese a favorire la conciliazione dei tempi di vita personale e professionale;
- predisposizione delle “Pink card”: a tutte le dipendenti residenti nella provincia di Milano viene offerta questa carta che consente di accedere, a condizioni agevolate, ad una serie di servizi offerti da centri diagnostici, ricreativi e assistenziali a sostegno e sviluppo di una maggiore sensibilità verso le donne;
- attuazione del “Women’s Wealth Card Program”: il programma prevede per le dipendenti dell’impresa la possibilità di effettuare due visite mediche specialistiche;
- formazione sul “Work Life Balance”: il progetto si inserisce all’interno di un piano di formazione professionale più ampio finanziato dalla Provincia di Modena che riguarda lo sviluppo della formazione continua, la flessibilità del mercato del lavoro e la competitività delle imprese pubbliche e private (con priorità alle PMI).
Trattandosi di un progetto dedicato ai dipendenti, l’impresa ha predisposto adeguati strumenti di comunicazione interna al fine di coinvolgere e motivare il personale. In tal senso, si è privilegiata la comunicazione on-line, supportata all’occorrenza da altri strumenti di comunicazione scelti ad hoc.
A dimostrazione del supporto e della condivisione da parte di tutta l’organizzazione, anche i vertici aziendali dell’impresa sono direttamente coinvolti nelle iniziative realizzate. Inoltre, la Direzione Risorse Umane, per rendere ancora più coinvolgenti le proposte, ha gestito partnership con specialisti esterni, professionisti autorevoli ed esperti su specifici temi di interesse comune.

 

Risultati
Tutti le iniziative promosse nell’ambito del progetto Work Life Balance sono state percepite dai dipendenti come segno tangibile dell’interesse che l’impresa nutre nei confronti del loro benessere psico-fisico. Le diverse proposte sono state accolte con entusiasmo ed hanno registrato una forte adesione da parte dei collaboratori, testimoniata anche dai numerosi suggerimenti giunti alla Direzione Risorse Umane.
Grande successo per il sito intranet “Medea” che viene spesso utilizzato dalle dipendenti come strumento di comunicazione nel quale pubblicare testimonianze personali relative a situazioni difficili da gestire.
Anche l’iniziativa “Women’s Wealth Card” ha riportato una percentuale di adesione superiore al 46% dell’universo femminile dei dipendenti.
In ultima analisi è quindi possibile affermare che il progetto “Work Life Balance” ha contribuito ad incrementare il senso di appartenenza e soddisfazione dei collaboratori, aumentando il coinvolgimento degli stessi e riportando un forte miglioramento del clima interno e delle performance dell’azienda.
Alla luce dei risultati positivi accertati, la Direzione Risorse Umane sta valutando la realizzazione di ulteriori iniziative relative al progetto.

Sull'impresa

Settore: Chimico-Farmaceutico Website: www.airliquide.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica