HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


ALCOA TRASFORMAZIONI

Produttore e gestore leader a livello mondiale di stabilimenti di alluminio primario, alluminio lavorato e allumina

 

Social Venture Initiative- International Learning Circles (SVI - ILCs)

 

Problema
La legittimazione sociale è sempre più uno strumento di fondamentale importanza per la sopravvivenza e lo sviluppo delle aziende. E la legittimazione non può essere ottenuta se non dimostrando pubblicamente di tenere conto, nella propria attività, dei valori condivisi nell’ambiente sociale in cui si opera. L’impresa deve imparare a considerarsi parte integrante del Territorio, viene a essa richiesto di pensare al proprio futuro in stretta relazione allo sviluppo del tessuto sociale ed economico della Comunità in cui opera.

 

Soluzione
Il tessuto sociale del Sulcis-Iglesiente (territorio entro cui opera Alcoa Portovesme) è attualmente attraversato da una crisi economica di seria gravità: la chiusura delle miniere negli anni '70 e la ristrutturazione delle grandi società del comparto metallurgico (la maggior parte a partecipazione statale fino agli anni ‘80) ha comportato un drastico calo dell’occupazione: attualmente la disoccupazione in questa area della Sardegna tocca una delle punte più alte dell'Italia (28-30%). Fra le categorie che maggiormente soffrono questa situazione quella dei giovani è preponderante. In questo contesto trovano parziale sbocco al problema occupazionale le Social Enterprises, forme di associazione senza fine di lucro (regolate dalla legge nazionale n. 381/91) tipicamente eroganti differenti tipi di servizi (cooperative di tipo A e di tipo B).
A causa però della loro intrinseca debolezza, la competitività delle cooperative locali non è in grado di concorrere ai più alti livelli di business, appannaggio di gruppi provenienti dall'esterno. Tentativi di organizzazione in strutture consortili nel passato non sono andati a buon fine per una "ancor giovane" maturità imprenditoriale che porta le Cooperative a operare fra di loro in un contesto di forte conflittualità, di diffidenza reciproca e di ingiustificate barriere pregiudiziali, il cui risultato è quello di non riuscire a sfruttare appieno le sinergie che consentirebbero di fare "sistema" e di presentare in maniera più integrata i servizi che offrono alla committenza (solitamente i Comuni o la grande impresa). A causa di ciò spesso molte commesse vanno ad appannaggio di altri gruppi più organizzati, talvolta provenienti da fuori Sardegna.
Il trasferimento delle migliori pratiche del modello di Consorzio accompagnato da un'azione di tutoraggio (spin-off) è stato l'obiettivo principale del progetto realizzato da Alcoa. Tale progetto è nato dalla pratica applicazione del nuovo concetto introdotto da Alcoa Foundation di Social Venture Iniziative - International Learning Circles (SVI - ILCs) e sviluppato per espandere le informazioni, conoscenze e assistenza tecnica alle NGOs nelle Comunità Alcoa a livello mondiale. Selezionato da Alcoa Foundation per l’implementazione del progetto, lo stabilimento di Portovesme ha coinvolto sia il Comune di Portoscuso (nel cui territorio l’azienda opera), sia il Consorzio Solidarietà (operatore a livello nazionale come agenzia strategica di Sviluppo) in un progetto finalizzato a migliorare la competitività e l'efficienza delle Cooperative operanti nel Territorio.
Tre soggetti diversi: Alcoa Portoscuso (per conto di Alcoa Foundation, nella sua funzione di finanziatore del progetto) il Comune di Portoscuso (capofila in un'azione di local welfare) e il Consorzio Solidarietà (agenzia strategica di sviluppo della provincia di Cagliari) hanno sviluppato il progetto attraverso le seguenti fasi:
- coordinamento, sviluppo progetto e valutazione
- creazione di un network di sviluppo locale
- promozione dell’iniziativa e divulgazione dei risultati
- training
- supporto alle attività commerciali e a piccole e medie imprese
Un programma di Seminari condotto da docenti Universitari e Ricercatori delle Facoltà di Business Administration di Cagliari e di Scienza della Formazione di Roma, con testimonianze di Imprenditori e Amministratori Pubblici (Sindaci, Assessori agli Affari Sociali, presidenti di Cooperative Nazionali, rappresentanti Alcoa) ha visto impegnate circa 70 persone per oltre tre mesi (20 soci di cooperative, 20 aspiranti imprenditori, 24 rappresentanti di istituzioni, 6 operatori di associazioni di volontariato). I temi trattati, aventi l'obiettivo di dare una più solida formazione manageriale agli operatori, sono stati diversi: lavorare in rete, responsabilità sociale delle imprese, cultura di impresa sociale, fare impresa sociale, business management. A seguito della fase di formazione, un gruppo di cooperative sociali ha chiesto di poter svolgere un percorso di approfondimento per sviluppare un progetto di costituzione di un Consorzio in grado di sopperire alle carenze evidenziate in precedenza.

 

Risultati
Il risultato dell'operazione è stato positivo: 7 piccole cooperative (Portoscuso Serena, Dimensione Umana, Orsa Minore, Carbonia Futura, Millepiedi, La Locomotiva, Salvaterra 2000) si sono riunite nel Consorzio CON-SOLIDA (242 dipendenti, 95 soci e € 2.523.000 di fatturato aggregato).
Una solida realtà in grado di competere in maniera più efficiente in un mercato regionale sempre più concorrenziale, offrendo maggiori servizi e con una maggior capacità di partecipazione a più importanti gare d'appalto.
Ampio è stato il risalto dato dai media locali all'operazione e, grazie a questo progetto di Alcoa Foundation, l'immagine di Alcoa è uscita rinforzata : una società che guarda al futuro e che opera a favore del territorio con le sue stesse logiche di azienda.

Sull'impresa

Settore: Altre industrie manifatturiere Website: www.alcoa.com
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica