HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


BP Italia

Azienda energetica

 

Campagna Nazionale per la Sicurezza Stradale

 

Problema
Il progetto consiste in una campagna nazionale per la sicurezza stradale, gestita dalla Croce Rossa Italiana e sostenuta da BP Italia e Castrol. L’iniziativa, voluta dalla Comunità Europea, si pone l’obiettivo di educare i bambini e sensibilizzare gli adulti ad un comportamento prudente e sicuro in strada, inoltre mira a diffondere le norme più importanti per un corretto primo soccorso in caso di incidente. La sicurezza è uno dei principali valori che BP è impegnata a diffondere al proprio interno ma anche nella società nella quale opera, proponendosi come riferimento globale.
Da sempre BP ha investito nella formazione dei dipendenti, invitandoli ad un comportamento esemplare in termini di sicurezza e nel caso specifico di quella stradale. Tale comportamento è anche uno dei parametri di valutazione per la carriera.
BP vanta inoltre un rapporto storico a livello internazionale con la Croce Rossa, in molteplici iniziative sociali, dall’11 settembre allo Tzunami. La campagna che si è aperta con una conferenza stampa alla sede centrale della Croce Rossa, ha avuto eco su tutti i quotidiani nazionali. I quotidiani e le reti televisive locali hanno seguito poi la campagna nei vari eventi regionali.
BP ha potuto manifestare, con discrezione, la sua attenzione alla sicurezza, associando i suoi marchi (BP e Castrol) al suddetto tema. La sicurezza, infatti, è un valore nel quale l’azienda crede fermamente e lo ha dimostrato in tanti anni di impegno nella formazione dei dipendenti. Croce Rossa ha visto in BP un partner storico del quale conosce bene l’integrità e la trasparenza nel modo di operare.

 

Soluzione
La Campagna dallo slogan Hai una sola vita…sii prudente, consiste in eventi nelle piazze e nelle scuole d’Italia, durante i quali gli oltre 350.000 volontari della Croce Rossa cercano di coinvolgere ed educare i bambini sui temi della sicurezza stradale attraverso giochi e attività di gruppo (come simulazione di scene di primo soccorso). Durante gli eventi vengono distribuiti libricini e depliant dove Turbo, Tag e Tina, i simpatici gattini protagonisti della Campagna, che hanno nove vite, insegnano ai bambini ad assumere comportamenti giudiziosi per salvaguardare la propria, unica e preziosa esistenza. L’iniziativa che si è sviluppata nel 2004, continuerà anche nel 2005.
BP non si è limitata a donare dei soldi, ma a collaborare attivamente per la riuscita della campagna. I dipendenti BP, dopo una massiccia campagna di comunicazione interna dell’iniziativa (presentazioni nelle town hall, cartellonistica, video, mailing), sono scesi in piazza durante gli eventi insieme ai volontari della Croce Rossa (alcuni dipendenti BP sono anche volontari della CRI). Il team per la sicurezza, che in BP Italia conta cinque persone interamente dedicate, hanno fornito tutto il loro know how al team della Croce Rossa per rendere la campagna ancora più efficace. L’ufficio comunicazione BP ha lavorato in sinergia con l’ufficio comunicazione Croce Rossa per divulgare al meglio l’iniziativa. La sinergia è stata tale che, durante la festa d’estate aziendale, Croce Rossa è stata ospite di BP Italia.
In termini di partenership è importante sottolineare che l’ufficio Relazioni Esterne di BP Italia, in molte località, si è fatto promotore di coinvolgere le autorità locali (sindaco, assessore alla mobilità, capo dei vigili urbani, presidi delle scuole) nell’organizzazione degli eventi. Questa è stata un’occasione per vedere riunite personalità così diverse su un obiettivo comune, la sicurezza della comunità. L’azienda ha stampato circa 1.600.000 copie tra libricini, depliant, poster, altro materiale didattico e altro materiale necessario per i singoli eventi (es. premi, gadget, catering ed altro per bambini e adulti che hanno partecipato all’iniziativa).
Inoltre la campagna è stata presentata in tutte le convention con gli agenti dell’azienda, i quali, con il materiale divulgativo della campagna, hanno potuto diffondere l’iniziativa ai clienti. Il riscontro riportato dagli agenti è stato molto positivo. I clienti hanno utilizzato il materiale ricevuto per sensibilizzare anche i propri cari sul tema della sicurezza.

 

Risultati
Le pubblicazioni della campagna (il Corriere della Sera ha dedicato mezza pagina delle cronache nazionali), che hanno visto i marchi aziendali BP e Castrol posizionati da soli insieme ai marchi della Croce Rossa Italiana e Comunità Europea, hanno avuto un riscontro immediato dal punto di vista della visibilità. Significativo è stato il feedback attraverso telefonate ed e-mail.
Relativamente al personale, esso ha dimostrato un grande entusiasmo nello scendere in piazza insieme ai volontari della Croce Rossa. Per la prima volta i dipendenti BP si sono visti protagonisti nell’educazione della comunità nella quale vivono con i propri cari, su un tema che conoscono bene e sui quali si sentono preparati.
I bambini hanno imparato divertendosi. I genitori, gli insegnanti, le autorità tutte si sono dimostrati soddisfatti dell’iniziativa al punto da volerla come un appuntamento annuale.

Sull'impresa

Settore: Energia, gas, acqua Website: www.bp.com
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica