HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI MONZA

Amministrazione comunale

 

Amica Brianza

 

Problema
Nel 1992, alla Conferenza delle Nazioni Unite su Ambiente e Sviluppo, i rappresentanti di 173 Paesi hanno adottato Agenda 21 quale riferimento globale per lo sviluppo sostenibile nel XXI secolo. Agenda 21 individua una serie di obiettivi economici, sociali, culturali e di protezione ambientale, per il cui raggiungimento è richiesto un attivo coinvolgimento della popolazione interessata e un rafforzamento del ruolo delle autorità locali. L'Agenda definisce attività da intraprendere, soggetti da coinvolgere e mezzi da utilizzare in relazione alle tre dimensioni dello sviluppo sostenibile (Ambiente, Economia, Società).

 

Soluzione
Il progetto del Comune di Monza riguarda il processo di Agenda 21 Locale Intercomunale nei comuni di Monza (ente capofila), Seregno, Lissone, Muggiò e Biassono. I comuni proponenti, aderendo alla carta di Aalborg (Monza nel 2001, Biassono nel 2003, Muggiò, Seregno e Lissone nel 2005) e siglando (nella prima parte del 2005) i 10 Commitments di Aalborg, si sono impegnati ad integrare nello sviluppo delle politiche locali, in maniera trasversale, le tematiche relative allo sviluppo urbano sostenibile. Gli stessi intendono inoltre garantire equità sociale e tutela ambientale disaccoppiando la crescita economica dalle pressioni ambientali, fornendo una nuova chiave di lettura dello sviluppo che educhi i cittadini alla crescita nel rispetto della capacità di carico dell’ambiente. Il progetto affianca alle classiche fasi di un processo di Agenda 21 un’intensa attività di coinvolgimento degli attori sociali, la sperimentazione di un percorso di contabilità ambientale all’interno dell’Ente, la definizione di un software per l’integrazione delle tematiche dello sviluppo sostenibile in tutte le politiche di settore, la creazione di tavoli di lavoro specifici sui temi dello sviluppo sostenibile sia internamente che esternamente all’Ente.
Il sistema di contabilità ambientale, attraverso la rilevazione e la gestione dei dati ambientali nel territorio, sarà finalizzato al raggiungimento di una più efficiente gestione dei dati ambientali e delle ricadute economiche degli stessi. Inoltre, verrà predisposto un software in grado di acquisire, gestire ed archiviare i progetti attivi e previsti da ogni assessorato di ogni comune.
E’ previsto un premio all'innovazione nella grande distribuzione per la riduzione degli imballaggi e per la promozione di consumi consapevoli; il lancio di un accordo volontario per la diffusione degli acquisti verdi e per favorire l’acquisto di prodotti con Ecolabel e a basso impatto ambientale, ecc…
Una diffusione capillare dei principi e del progetto di Agenda 21 Locale, prevede di attivare partnership per le diverse attività di progetto. In particolare, i partner selezionati (Scuola Agraria del Parco di Monza; Legambiente; Comitato per il Parco A. Cederna; AIND Associazione Nazionale No Dig; AISA, Associazione Italiana delle Scienze Ambientali; PLEF, Planet Life Economy Foundation; ADICONSUM; Lifegate; Università degli Studi Milano Bicocca; APA Confartigianato; API Milano; Consorzio provinciale della Brianza Milanese per lo smaltimento dei Rifiuti Solidi urbani; Parco della Valle del Lambro; Coordinamento Sviluppo Sostenibile del Nord Est Milanese; Associazione formazione e lavoro) sono stati scelti per garantire il coinvolgimento del mondo economico, il mondo della ricerca e della formazione ed il mondo dell’associazionismo. Il loro coinvolgimento è garantito non solo dall’apertura di 7 tavoli di lavoro all’interno dei quali proporre idee e sviluppare un dialogo costruttivo, ma anche dalla presenza di un tavolo condiviso tra i partner stessi e i referenti dei 5 comuni partecipanti.
Il budget del progetto è di € 152.000.000,00. (70.000,00 dei quali assegnati dalla Regione Lombardia come finanziamento per la promozione di agenda 21 locale e strumenti di sostenibilità ambientale).

 

Risultati
I risultati del progetto sono soprattutto in termini di aumento della consapevolezza di amministratori ed amministrati della corresponsabilizzazione necessaria per affrontare le sfide dello sviluppo sostenibile. E’comunque evidente l’interesse da parte della cittadinanza riguardo le iniziative di sensibilizzazione ambientalesociale intraprese e nella volontà da parte degli enti di rendere protagonisti gli stessi cittadini nella progettazione territoriale. A tal fine è stato diffuso agli stessi cittadini un calendario contenente la descrizione del progetto ed un insieme di buone pratiche che ha stimolato la curiosità e la richiesta di informazioni riguardo le tematiche ambientali e sociali. Inoltre l’adesione di numerose classi delle scuole elementari e medie ad un progetto di educazione ambientale accrescerà nei ragazzi una maggiore consapevolezza delle criticità ambientali del territorio e li renderà protagonisti nella definizione della Relazione sullo Stato dell’Ambiente Junior.

Sull'impresa

Settore: Pubblica Amminstrazione ed Enti locali Website: www.comune.monza.mi.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica