HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


BANCA POPOLARE DI MILANO

Gruppo bancario

 

Il Giardino di Bez

 

Problema
Nel comune di Milano, come in tutto il paese, è sempre più diffuso il grave problema di scarsità di servizi per la prima infanzia.

 

Soluzione
Nel settembre del 2006 Banca Popolare di Milano ha inaugurato un asilo nido aziendale “Il Giardino di Bez”, per circa 50 bambini di età compresa tra 0 e 3 anni, nel quartiere Bezzi dove sorge il centro servizi.
Dal nome poi è stata realizzato un logo dove spicca la figura di un folletto, disegnata dal figlio di un dipendente, che è stato posto sul portale della soglia di ingresso dell’asilo e che, con il suo sorriso, accoglie i piccoli ospiti dell’asilo. Bez ha ispirato anche una fiaba, scritta da un dipendente, che è anche il soggetto di un grande dipinto posto nell’atrio dell’asilo.
La realizzazione del progetto ha comportato un coordinamento di processo svolto dalla Direzione del Personale che ha coinvolto: il Comune di Milano, le strutture tecniche immobiliari dell’Istituto, l’Ente Gestore dell’asilo sia per seguire i lavori di realizzazione architettonica degli spazi che dovevano essere coerenti al progetto pedagogico, sia per seguire tutto l’iter delle pratiche autorizzative.
L’idea di realizzare un asilo nido aziendale è nata in seno al Consiglio di Amministrazione dell’Istituto come elemento socialmente qualificante nell’ambito del più vasto progetto di realizzazione del nuovo centro servizi.
Si è optato per la gestione indiretta dell’asilo affidata a professionisti scelti
nell’ambito di una gara di appalto organizzata secondo i criteri economali dell’Istituto. La gara ha coinvolto le società più importanti e qualificate (circa 10) operanti sul territorio milanese. Una volta scelto si è provveduto a stipulare, con essa, un contratto di gestione, ed uno di comodato con il quale l’Istituto cedeva la gestione della struttura e degli arredi.
L’asilo nido della Banca Popolare di Milano è un ulteriore arricchimento del welfare aziendale ed è finalizzato a conciliare il tempo dedicato al lavoro con quello dedicato alle cure parentali, contribuendo ulteriormente al miglioramento del clima aziendale. L’apertura al territorio, inoltre, rappresenta una tangibile prova dell’attenzione che l’Istituto ripone nella Responsabilità Sociale dell’Impresa, oltre che migliorare la reputazione dello stesso. È stato quindi utilizzato un questionario di indagine distribuito a tutti i colleghi che per età, ubicazione abitativa e di lavoro , età della prole, potessero rappresentare la potenziale utenza di un servizio di asilo nido; contemporaneamente sono stati contattati i presidenti di zona perchè veicolassero l’informazione di una imminente apertura di un asilo nel quartiere, invitandoli a quantificare una potenziale utenza , tra le famiglie del quartiere, dello stesso.
Il progetto strutturale ed educativo, la cui realizzazione ha impegnato le strutture dell’Istituto per quasi tre anni, è stato realizzato secondo le più moderne ed innovative pratiche della scienza pedagogica, ad esempio la scelta dei colori ispirata a studi di “cromoterapia”, i tendaggi raffiguranti storie di animali e di piante, alcuni arredi, quali il labirinto, lo specchio deformante, il prisma di specchi e il pannello sensoriale, sono stati pensati e progettati su misura per l’asilo. Il personale educativo e non, assunto a tempo indeterminato, proviene dalla scuola di Reggio Emilia, rinomata in tutta Italia e non solo, come essere all’avanguardia nella proposta pedagogica. L’asilo, inoltre, è dotato di una cucina moderna, gestita da una cuoca professionale ed il menu, oltre a rispettare i criteri dietetici previsti dalle normative, è realizzato con prodotti biologici provenienti da aziende inserite nella filiera del commercio equo e solidale.
Tutti gli argomenti e le informazioni relative all’asilo sono state raccolte in un sito internet, messo a disposizione dalla Rete Civica, attivo già nella fase di realizzazione dell’asilo, collegato a quello aziendale, nel quale i dipendenti, ma anche i cittadini, potessero ricevere informazioni relative all’asilo in costruzione. Dispone, inoltre, di un “forum” nel quale è possibile scambiare opinioni, proposte, suggerimenti sulla gestione dell’asilo.

 

Risultati
L’asilo, aperto solo a settembre del 2006 , un arco di tempo molto breve per
poter valutare i benefici ottenuti, ha tuttavia registrato l’iscrizione di 36 bambini di cui 10 appartenenti alle famiglie del quartiere, un miglioramento del clima aziendale e un lieve decremento delle richieste di part-time e di aspettative post-maternità.

Sull'impresa

Settore: Banche, Finanza e Assicurazioni Website: www.bpm.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica