HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO-SANITARIA ULSS N.16 - PADOVA

Unità locale Socio-Sanitaria

 

“Vicino alle persone”: dal labirinto dei servizi socio-sanitari alla gestione di una rete coesa per le persone

 

Problema
Molto spesso si assiste ad una frammentazione e pluralità di servizi in campo sociale e sanitario che comporta la mancanza di efficienza nell’erogazione dei servizi e di focalizzazione verso i bisogni, in continua evoluzione, del singolo individuo.

 

Soluzione
In una realtà locale e territoriale molto vivace, con una forte presenza dell’Azienda Sanitaria Ospedaliera Universitaria, di un Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (I.R.C.C.S.) per le patologie oncologiche (Istituto Oncologico Veneto), del privato pre-accreditato, del volontariato e dell’associazionismo e del privato-sociale nonprofit, l’obiettivo prioritario dell’Unità Locale Socio Sanitaria n.16 di Padova è stato riuscire ad integrare in una rete coesa i servizi interni all’azienda con quelli già disponibili sul territorio. Tale rete quindi mira a coinvolgere in ogni fase, dalla programmazione e progettazione degli interventi e delle azioni, al monitoraggio e alla verifica dei risultati e della loro efficacia per il successivo riavvio del processo di programmazione, tutti i soggetti fornitori e fruitori dei servizi sanitari e socio-sanitari sia pubblici che privati e gli enti istituzionalmente preposti alla gestione. Il progetto ha preso avvio con l’analisi dei bisogni e delle risorse effettuata in occasione del Piano di Zona dei Servizi Sociali per il triennio 2004-2006 che ha visto una forte partecipazione di tutti i soggetti pubblici e privati del territorio su cui opera l’Azienda ULSS n.16 e con l’esigenza di monitorarne l’evoluzione ma anche l’adeguatezza e il controllo delle risposte socio-sanitarie. Sono state individuate, perciò, tutte le azioni che hanno consentito la formazione e il coinvolgimento del personale dipendente in una logica di programmazione e rendicontazione sociale, con una specifica attenzione alla comunicazione verso i diversi interlocutori. Contemporaneamente, sotto il coordinamento della Direzione Generale, è stato avviato il progetto “Come misurare la performance aziendale: verso un Bilancio di sostenibilità socio-ambientale dell’Azienda Ulss n. 16” che ha costituito un gruppo di lavoro tecnico per la misurazione delle performance aziendali e la Rendicontazione Sociale e di Sostenibilità Socio-Ambientale. Sono stati poi avviate, oltre alle progettualità specifiche di area, alcune azioni innovative miranti a condividere internamente all’organizzazione aziendale i diversi obiettivi specifici e il monitoraggio degli stessi. Un ulteriore impegno è stato dedicato alla definizione e realizzazione del progetto denominato “Budget di Distretto” che ha consentito il monitoraggio degli obiettivi concordati con i Medici di Medicina Generale, i Pediatri di Libera Scelta, i Medici titolari della Continuità Assistenziale, nei Patti Aziendali 2004-2006, finalizzato anche alla ridefinizione dei nuovi Patti Aziendali integrati con la progettualità aziendale. Nel processo di rimodulazione della rete dei servizi socio-sanitari la partnership principale è stata ricercata dapprima nell’ambito interno, coinvolgendo i dirigenti e il personale dipendente, poi nell’ambito interaziendale con l’Azienda Ospedaliera di Padova e l’Istituto Oncologico Veneto, con l’Università e gli altri interlocutori  istituzionali, in primis, la Conferenza dei Sindaci dei Comuni afferenti al territorio dell’ULSS e con le associazioni di volontariato e tutela di cittadini e familiari. Sono, inoltre, risultati partner importanti anche i fornitori privati convenzionati in quanto produttori di prestazioni e servizi sanitari e sociosanitari e “porta di primo accesso”.

 

Risultati
La redazione del Bilancio di Mandato con il concorso di interlocutori interni, quali i dipendenti dell’Azienda, e con l’esplicito apprezzamento degli altri interlocutori partner della rete dei servizi sanitari e socio-sanitari, insieme ad alcuni articoli apparsi sui giornali locali di apprezzamento da parte di rappresentanti delle Associazioni di volontariato e familiari di persone con patologie croniche ad alto impatto sui servizi socio-sanitari denotano l’efficacia del progetto. Tale efficacia si deduce inoltre dai progressi ottenuti nell’area dell’integrazione socio-sanitaria (ad esempio, l’approvazione da parte della Conferenza dei Sindaci del nuovo Piano di Zona dei Servizi Sociali 2007-2009, con l’assenso di tutti i soggetti coinvolti) e in quella sanitaria (come  il Piano per il contenimento dell’ospedalizzazione, concertato con i Primari del Presidio Ospedaliero ULSS, con l’Azienda Ospedaliera di Padova, con lo IOV e le altre ULSS dell’Area Vasta Provinciale e con le strutture private pre-accreditate per i ricoveri). Infine la  maggiore disponibilità del personale dipendente a lasciarsi coinvolgere nei tavoli di lavoro e coordinamento dei piani e nei progetti di budget aziendali e la partecipazione, in particolare dei dirigenti, alle riunioni trimestrali strategiche, ha consentito di far crescere il lavoro di squadra.

Sull'impresa

Settore: Sanità e servizi sociali Website: www.ulss16.padova.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica