HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


COMUNE DI UDINE

Ente Locale Pubblico

 

Progetto Città Sane

 

Problema
La salute dei cittadini non dipende soltanto dal buon funzionamento dei servizi sanitari (ospedali, medici, infermieri, aziende sanitarie), ma è influenzata da molteplici fattori ambientali, economici e sociali, chiamati determinanti della salute, quali la qualità dell’aria, dell'abitazione, l’ambiente urbano, la possibilità di accedere al lavoro, di alimentarsi in modo sano ed adeguato, di vivere in sicurezza, l’equità sociale nell’accesso ai servizi della città.

 

Soluzione
Nel corso di questi anni il Comune di Udine ha cercato di promuovere la cooperazione solidale e la partecipazione della comunità per sviluppare una piattaforma di intesa che incoraggi tutti i settori a focalizzare il proprio impegno sulla salute e la qualità della vita.
Il “Progetto Città Sane” dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (O.M.S.), a cui il Comune di Udine aderisce fin dal 1995, è un programma di sviluppo internazionale a lungo termine, che coinvolge in modo attivo e partecipato numerosi comuni e municipalità di tutti i paesi del mondo e mira a implementare progetti ed azioni che portino ad un effettivo miglioramento della salute e della qualità di vita dei cittadini, con particolare attenzione ai gruppi più deboli, quali anziani, bambini e disabili. Il principio alla base del Progetto O.M.S. “Città Sane” è “pensare globalmente e agire localmente”. Esso giustifica il ruolo centrale dei sindaci e delle amministrazioni comunali riguardo al tema della salute. Alla base di questa iniziativa vi è l’idea che che la Salute dipende anche dalle scelte politiche della propria amministrazione, oltre che dal comportamento dei singoli cittadini. Lavorare per ottenere un effettivo miglioramento della salute dei cittadini significa coinvolgere le Istituzioni e gli Enti interessati alle specifiche problematiche e rendere partecipe la Comunità delle scelte su azioni e priorità.
Ad una prima fase di analisi dei bisogni, attraverso l’utilizzo di documenti come il Profilo e il Piano di Salute della città, il Profilo degli Anziani, le mappe di salute, è seguita l’attività di prevenzione e di promozione della salute e di sani stili di vita attraverso progetti e iniziative ad hoc. Tutte le attività realizzate hanno previsto una fase di valutazione dei risultati ottenuti.
Una stretta collaborazione si è sviluppata in particolare con le scuole, vista l’importanza della prevenzione nelle fasce d’età più giovani, attraverso la realizzazione di diversi progetti: Progetto di prevenzione e lotta al fumo nelle scuole elementari e medie cittadine, in collaborazione con l’A.I.R., Associazione Insufficienti Respiratori e con l’Azienda Sanitaria; Progetti di mobilità scolastica; Progetti volti a promuovere una sana alimentazione nelle scuole elementari pubbliche; Progetto di educazione alla sessualità, affettività e prevenzione delle malattie sessualmente trasmesse nelle scuole superiori di Udine; Campagne di sensibilizzazione per la vaccinazione antipneumococcica ed antinfluenzale.
In seguito il Progetto ha iniziato a lavorare su quattro temi-chiave. invecchiare in salute, pianificazione urbana per la salute, valutazione dell’impatto sulla salute, attività fisica e vivere sani, implementando il lavoro di rete e lo sviluppo di partnerships a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

 

Risultati
Sia sulle iniziative realizzate a livello locale, sia per quanto riguarda il raggiungimento degli obiettivi nell’ambito della rete europea OMS, è prevista un’attività di monitoraggio con indicatori appropriati che si focalizzino sugli outcomes, sull’evidenza della documentazione attestante le buone pratiche, sull’incoraggiamento e supporto a studi comparativi tra gruppi di città su una gamma di argomenti specifici.
Si è rafforzata sempre più la collaborazione non solo con enti, istituzioni e organizzazioni ma soprattutto con le associazioni di volontariato attraverso la condivisione di conoscenze, strumenti e risorse.
Il processo partecipativo, integrato e di networking è stato attivato anche con i cittadini. Il concetto di partecipazione ha infatti svolto un ruolo fondamentale nella definizione delle aree di intervento prioritarie.

Sull'impresa

Settore: Pubblica Amminstrazione ed Enti locali Website: www.comune.udine.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica