HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


ISTITUTO DI PREVIDENZA PER IL SETTORE MARITTIMO (IPSEMA)

Ente pubblico di previdenza e assistenza

 

Bilancio Sociale d’Istituto – Edizione anno 2006

 

Problema
Un fenomeno nuovo da alcuni anni interessa le Amministrazioni pubbliche in Italia: il bilancio sociale, cioè la redazione di uno strumento capace di rendere conto ai cittadini del proprio operato, di rendere trasparenti i programmi, le attività e i risultati raggiunti. Questa esigenza di rendicontazione in ambito pubblico è rilevante in primo luogo perché il bilancio sociale ha natura volontaria, non è cioè richiesto da specifiche disposizioni normative o adempimenti contabili, e si qualifica come diverso e aggiuntivo rispetto al tradizionale bilancio d’esercizio; in secondo luogo perché costituisce uno strumento per riaffermare la funzione sociale dell’azione amministrativa e una sperimentazione di forme innovative di confronto e dialogo con i cittadini-utenti.

 

Soluzione
Nel quadro del potenziamento del dialogo con i propri stakeholder interni ed esterni e del costante miglioramento della qualità dei servizi resi all’utenza, l’IPSEMA ha realizzato il quarto Bilancio Sociale - edizione anno 2006, corredato dal Bilancio del capitale intangibile e dal Bilancio del capitale relazionale nonché, per la prima volta, dal Bilancio di genere d’Istituto. L’IPSEMA ha avviato la prassi di rendicontazione della propria missione istituzionale, assumendo scelte e comportamenti di responsabilità sociale, nel convincimento che la legittimazione del ruolo e della valenza dell’Istituto debbano ricercarsi non solamente nelle norme istitutive e nel regolare adempimento delle regole e delle procedure contabili, bensì essere conseguite nella quotidiana ricerca del benessere del personale, della soddisfazione dell’utenza e del consenso della comunità sociale. Nello specifico, il coinvolgimento degli stakeholder è partito dall’interno dell’Istituto, dalle proprie risorse umane. L’elaborazione del Bilancio sociale continua difatti ad essere affidata ad un apposito Gruppo di lavoro intersettoriale che opera all’interno dell’Istituto, e ne cura la predisposizione sulla base degli atti di indirizzo emanati dagli Organi istituzionali, in stretta collaborazione con tutte le strutture centrali e periferiche dell’IPSEMA. Per quanto concerne invece i gruppi di portatori di interesse esterni, essi sono stati individuati in relazione alle principali aree di intervento dell’Istituto quali gli assistiti, i datori di lavoro, gli intermediari delle aziende, le compagnie di assicurazione, le pubbliche amministrazioni dello Stato, i professionisti esterni e i consulenti, i fornitori, le rappresentanze di categoria, con alcuni dei quali peraltro l’IPSEMA intrattiene strettissime relazioni. Inoltre, nella redazione del Bilancio sociale vengono recepite le osservazioni formulate dalle Commissioni consiliari d’Istituto al fine di garantire l’effettività della partecipazione di tutte le risorse interne al processo di costruzione del documento sociale. Tutto il personale dell’Istituto, attraverso iniziative di comunicazione interna, viene poi informato sulle attività e sulle iniziative poste in essere a livello istituzionale e sollecitato a fornire ogni contributo diretto a migliorare l’attività e le prestazioni dell’Ente. IPSEMA ha gestito autonomamente l’ideazione e la realizzazione del Bilancio Sociale, facendo ricorso alle professionalità interne in materia amministrativa, legale, statistico-attuariale e della comunicazione. 

 

Risultati
Gli Organi d’Istituto hanno evidenziato nelle premesse al Bilancio Sociale come i risultati conseguiti nel 2006 siano il frutto dell’interazione di un complesso di fattori organizzativi e gestionali, tra i quali assume particolare rilevanza l’impegno e la crescita professionale delle risorse umane, portatrici di un notevole patrimonio di conoscenza dei servizi, di capacità di relazionarsi con gli utenti e di motivazione nella realizzazione degli obiettivi. Inoltre la consapevolezza della centralità strategica delle risorse professionali e della valorizzazione degli elementi intangibili che contribuiscono alla creazione del valore dell’Istituto hanno portato al forte impulso di politiche di formazione del personale e di valorizzazione delle pari opportunità, come più ampiamente illustrato nella trattazione del Bilancio Sociale. Infine i risultati connessi alle prestazioni fornite dall’Istituto, rinvenibili nelle trattazioni del Bilancio Sociale relative alla “Produzione e distribuzione del valore aggiunto” nonché a tutti gli aspetti connessi alla “Relazione sociale”, rendono ampiamente conto degli sforzi dall’Amministrazione per renderla più vicina alle esigenze degli utenti e più efficace nella realizzazione degli impegni assunti.

Sull'impresa

Settore: Pubblica Amminstrazione ed Enti locali Website: www.ipsema.gov.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica