HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


GIACINTO CALLIPO CONSERVE ALIMENTARI SpA

Azienda produttrice di tonno in conserve

 

Dolphin Safe

 

Problema
La pesca del tonno è da tempo responsabile di moltissime catture accidentali di delfini e le stime affermano che circa 300 mila cetacei muoiono ogni anno intrappolati in reti da pesca troppo lunghe. Infatti, molte tecniche di pesca oggi attuate non sono sufficientemente selettive e gli ultimi rapporti resi noti segnalano che circa l'8% del pescato totale viene scartato. Il danno economico è ingente anche per i pescatori, i quali si ritrovano con un pescato fortemente ridotto e reti seriamente danneggiate.

 

Soluzione
Fin dal 1992, l’azienda Giacinto Callipo Conserve Alimentari aderisce come produttore al programma Dolphin Safe che la vincola all’acquisto di tonno, solo da fornitori a loro volta associati al programma.
La pesca dei tonni comporta spesso la cosiddetta pesca accidentale, ossia la cattura o il ferimento dei delfini ed il marchio Dolphin Safe certifica che le aziende che ne dispongono utilizzano tonno derivato da sistemi di pesca responsabile, atti a garantire la protezione dei delfini.
Un’apposita etichetta apposta sui prodotti commercializzati (destinati in particolare al mercato estero), comunica questa scelta aziendale.
Il Dolphin Safe è quindi un marchio che distingue il tonno "buono", sia dal punto di vista della qualità che da quello della sostenibilità ambientale.
Gli uffici e le funzioni aziendali sono costantemente coinvolte nella verifica del rispetto dei vincoli posti dalle autorità preposte al controllo Dolphin Safe. L’Ufficio Fornitori ed il Controllo Qualità, in particolare, effettuano un monitoraggio frequente delle liste di aziende accreditate ed autorizzano l’acquisto di tonno solo da queste ultime. L’ordine di acquisto è subordinato al ricevimento della documentazione cartacea comprovante l’utilizzo di tali tecniche di pesca sicura.
Il rispetto delle regole Dolphin Safe, comporta quindi per le imprese che le adottano un impegno costante in termini di risorse umane impegnate, al fine di evitare acquisti incauti da fornitori non riconosciuti che farebbero perdere immediatamente all’azienda il diritto all’utilizzo del marchio, pregiudicando l’obiettivo di salvaguardia delle risorse naturali ed ambientali che la stessa ha fatto proprio.
L’azienda è in contatto continuo con l’Hearth Island Institute di San Francisco (EII), ente promotore e controllore delle tecniche Dolphin Safe. Il programma di controllo implementato è basato su un rigido protocollo che prevede, tra l’altro, la presenza a bordo dei pescherecci, di personale del WWF o dello stesso Hearth Island Institute al fine di una costante verifica della correttezza delle attività di pesca.
L’istituto invia periodicamente le liste aggiornate dei fornitori che adottano le tecniche previste e le liste degli intermediari del settore che si approvvigionano solo da pescherecci monitorati e riconosciuti dal sistema.

 

Risultati
I risultati del programma sono misurabili soprattutto in termini di rispetto delle risorse naturali. Grazie alle norme rigidamente imposte dall'EII, è stata accertata una rapida riduzione delle catture accidentali e della mortalità dei delfini.
Inoltre, si registra un’alta soddisfazione da parte di tutto il personale aziendale, consapevole di lavorare tonno la cui cattura non ha causato la morte dei delfini.

Sull'impresa

Settore: Alimentare e bevande Website: www.callipo.com
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica