HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


CANTINA LA-VIS E VALLE DI CEMBRA SCARL

Opera nel settore vitivinicolo

 

   

Sodalitas Social Award

Premio Sodalitas Social Award
Finalista
Anno: 2005

Essere Accanto

 

Problema
Da molti anni l’impresa sviluppa tutte le proprie attività sulla base del criterio Essere accanto: ai soci e ai dipendenti, al territorio (inteso nel senso più ampio: ambiente, cultura, comunità) e al consumatore finale.
Gli obiettivi e i piani che nascono dalla strategia aziendale di Essere accanto sorgono sulla base di un dialogo costante tra la direzione aziendale e tutti gli interlocutori dell’Impresa: i soci e i dipendenti; le istituzioni pubbliche e di settore; le Onlus della zona e le associazioni dei consumatori. Il modello imprenditoriale sviluppato da La-Vis che nasce dal concetto di Essere accanto è quello di perseguire l’utile d’impresa inquadrandolo nella sua rete di relazioni reali, vale a dire in un lavoro che sappia tenere insieme: la logica imprenditoriale, la logica dell’ambiente e la logica del sociale.
La Direzione dell’Impresa è infatti convinta che è soltanto nell’unione di questi tre elementi che abita la possibilità di un sviluppo non solo dell’Impresa stessa ma di tutti noi.

 

Soluzione
Ai soci e ai dipendenti, Cantina La-Vis è accanto con la creazione dei circoli di assistenza tecnica (nati nel 1972 sono stati poi emulati da tutte le principali cantine italiane), con pubblicazioni e con riunioni che mettono in comune anche le strategie imprenditoriali e di marketing; con corsi di formazione continua, alcuni dei quali (un’altra novità assoluta) rivolti anche ai figli dei soci.
Al territorio è accanto con il progetto di zonazione (il progetto ha realizzato l’analisi degli aspetti geopedologici, agronomici e climatici di ogni vigneto, per individuarne le ottimali destinazioni; in Trentino è stato - nel 1991 - un progetto pilota e in ogni caso è stato uno dei primi progetti di zonazione in Italia); con relazioni con le scuole (cantina sempre aperta e visite guidate); è accanto al territorio con la vicinanza al Mart di Rovereto (partnership per mostre), con la realizzazione di opere comuni tra artisti trentini e artisti internazionali, con sostegno diretto alle Onlus della zona, che vengono affiancate anche con progetti di CRM.
Ai consumatori finali e a tutti i rimanenti stakeholder è accanto con informazioni distribuite attraverso newsletter, con la realizzazione di progetti di turismo sostenibile (visite guidate a vigneti, realizzazione di incontri eno-gastronomici), con la realizzazione di convegni e di pubblicazioni scientifiche sul vino, che sono punto di riferimento internazionale.
Gli obiettivi e i piani che nascono dalla strategia aziendale di Essere accanto sorgono sulla base di un dialogo costante tra la direzione aziendale e tutti gli interlocutori dell’Impresa.

 

Risultati
I risultati più significativi sono: aumento del fatturato reinvestito nella Cantina, difesa dell’ambiente, aumento della soddisfazione tra i soci e infine il contributo alla creazione di movimenti di opinione e realizzazione di aiuti allo sviluppo.
Tutto ciò è il frutto di una intera strategia aziendale che coinvolge tutte le competenze chiave dell’impresa.
Tutto il personale e tutti i soci sono profondamente coinvolti in questa strategia, che è ampiamente condivisa. Uno dei segni di maggior condivisione è l’enorme crescita della fiducia nei confronti della Cantina, dimostrata tangibilmente con l’incremento del prestito remunerato da parte dei soci alla Cantina.
Le performance più significative - conquistate in base alla strategia di Essere accanto - sono le seguenti: il fatturato è cresciuto da 5,8 milioni di euro (1992/93) ai 34,8 milioni di euro (2003/2004). L’ambiente, anche grazie alla Cantina, conosce da anni uno sviluppo sostenibile: il progetto qualità, lanciato nel 1985, ha proposto una normativa volta a ridimensionare l’uso dei mezzi chimici e a razionalizzare il processo produttivo nel senso dell’eco-compatibilità. Questo progetto è diventato un importante punto di riferimento per le istituzioni locali: i Protocolli d’intesa per il settore vitivinicolo della Provincia di Trento hanno tratto origine anche da queste normative.
Relativamente alla società, la Cantina è stata uno dei protagonisti nella creazione del movimento del Turismo del vino, avanguardia e componente di quello che oggi si chiama Turismo sostenibile. La Cantina ha finanziato (tra le altre numerose e continue iniziative di sostegno allo sviluppo) anche la realizzazione di un pozzo d’acqua in Uganda, coinvolgendo, in un’opera di sensibilizzazione al tema (con incontri pubblici, pubblicazioni etc.), sia il proprio personale sia la cittadinanza dei Comuni in cui opera (Comune di La Vis e comuni della Valle di Cembra).

Sull'impresa

Settore: Alimentare e bevande Website: www.la-vis.com
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica