HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI CARUGATE

Banca locale che opera in provincia di Milano

 

La Bcc per la Salute

 

Problema
I principi guida che definiscono la Mission del Bcc di Carugate sono stati individuati sulla base della peculiare natura aziendale, sulla sua storia, sullo Statuto sociale e sulla cultura aziendale formata nel corso di mezzo secolo di vita. Tra di essi spiccano il benessere della comunità e la centralità della persona.
In linea con questi obbiettivi la Bcc di Carugate, che per Statuto destina già parte dell’utile annuale in opere di beneficenza e sponsorizzazioni in favore di enti ed associazioni del territorio, ha deciso di appoggiare ogni anno un progetto complesso in ambito sociale, al quale sono destinati fondi speciali del budget beneficenza, sotto la gestione diretta del Consiglio di Amministrazione e della Direzione Generale.

 

Soluzione
Nel 2003 la Banca appoggiò il programma di Screening mammografico ideato dalla Asl Milano 2 per la prevenzione del tumore alla mammella nella popolazione femminile di età compresa tra i 50 ed i 70 anni (fascia più esposta), donando, per il tramite del Centro Studi Medici Gianni Mori, un mammografo di nuova generazione all’Ospedale di Cernusco sul Naviglio coinvolto nel programma di prevenzione. Visto il successo di questa iniziativa e l’ottimo rapporto instaurato con il mondo della medicina lombarda – ed in particolare con l’Azienda Ospedaliera di Melegnano sotto la direzione della quale lavorano due degli ospedali ubicati nella zona di competenza della Banca – il Consiglio di Amministrazione ha unanimemente deciso di proseguire sulla strada intrapresa, sostenendo negli anni a venire altri progetti che investiranno l’ambito della salute pubblica nelle comunità di riferimento. La salvaguardia della salute, infatti, viene percepita dagli stakeholder aziendali, così come dalla maggioranza assoluta delle persone, come una delle priorità assolute ed un fattore determinante della qualità della vita. In ragione di queste considerazioni e per ottemperare al meglio alla Mission aziendale, la Banca di Credito Cooperativo di Carugate ha deciso, nel 2004, di proseguire con il progetto: La Bcc per la Salute. L’associazione, che in passato ha già ricevuto un contributo di beneficenza per la propria attività da parte della Banca di Credito Cooperativo di Carugate, ha proposto a quest’ultima, nella primavera del 2004, di collaborare ad un importante progetto di riqualificazione degli spazi dedicati al nuovo reparto di cure palliative dell’Ospedale Serbelloni(hospice).
Gli Hospice, meglio definiti come centri residenziali di cure palliative, sono strutture, facenti parte della rete di assistenza ai malati terminali, per l’assistenza in ricovero temporaneo di malati affetti da malattie progressive ed in fase avanzata, a rapida evoluzione ed a prognosi infausta per i quali ogni terapia finalizzata alla guarigione o alla stabilizzazione della patologia non è più possibile o comunque risulta inappropriata. Il ricovero negli Hospice è destinato per lo più a malati affetti da patologia neoplastica terminale che necessitano di assistenza palliativa e di supporto. La peculiarità degli ambienti adibiti ad Hospice è quella di essere estremamente accoglienti simulando un ambiente domestico più che ospedaliero, un accorgimento necessario a mettere a proprio agio il paziente ed i suoi familiari per i quali non esistono vincoli alla permanenza in stanza né allo svolgimento di qualsivoglia attività all’interno dello spazio assegnato. Per adempiere a questi principi di base era quindi necessario attrezzare le stanze in maniera adeguata, rispettando le esigenze mediche e sanitarie.
La Banca di Credito Cooperativo di Carugate tramite una delibera dell’agosto 2004 ha stanziato la somma di 20 mila Euro per l’allestimento di 8 stanze complete dell’Hospice di Gorgonzola. La valutazione dei materiali adeguati per l’arredo delle stanze è stata affidata a Giuliano Mattavelli – a cui il Presidente Angelo Passoni ha assegnato la responsabilità dell’iniziativa per conto del VOS – ed alla moglie Cristina Merisio, architetto e volontaria all’interno del reparto. Il lavoro è stato condotto sotto la supervisione diretta del Primario Luciano Isa. I fattori principali che hanno guidato la scelta della tipologia degli arredi necessari sono stati l’estetica, la funzionalità, l’adeguatezza all’ambiente. La qualità è stata usata come metro di giudizio trasversale a tutti questi fattori.

 

Risultati
I primi risultati di questo progetto si sono riscontrati in maniera diretta all’atto stesso dell’allestimento dei nuovi locali. I pazienti ed i familiari presenti – come testimonia il Dott. Luciano Isa – si sono dimostrati subito molto interessati e compiaciuti della novità. I nuovi arredi, colorati e funzionali, hanno generato immediatamente un clima di buon umore. Nei giorni successivi i responsabili del reparto hanno raccolto numerose impressioni spontanee da parte dei malati e dei loro familiari e le manifestazioni di apprezzamento per la migliorata qualità e fruibilità delle stanze non si sono fatte attendere. Le autorità sanitarie e civili hanno sottolineato l’importanza del sostegno privato nelle iniziative della sanità pubblica ed hanno espresso parole di riconoscimento per la Bcc auspicando ulteriori collaborazioni nel prossimo futuro. La notizia della partnership tra Bcc di Carugate e Ospedale, che si era già diffusa sul finire dell’anno 2004 ha generato, all’interno della comunità di Gorgonzola, un accresciuto interesse verso le cure palliative e la condizione dei malati terminali. La notizia della donazione, riportata da diverse testate giornalistiche locali, ha inoltre contribuito ad accrescere la notorietà del reparto di cure palliative dell’Ospedale Serbelloni e contemporaneamente ha rafforzato l’immagine di Banca a Responsabilità Sociale della Bcc di Carugate. La Banca continuerà a mantenere i propri rapporti sia con il VOS che con il Reparto di cure palliative con il quale si stanno già valutando possibili ed ulteriori interventi per accrescere ancora la qualità di vita all’interno della struttura.

Sull'impresa

Settore: Banche, Finanza e Assicurazioni Website: www.bcccarugate.com
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica