HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI CARUGATE

Banca locale che opera in provincia di Milano

 

La Bcc per la scuola

 

Problema
La scuola secondaria ha subito negli ultimi anni numerosi mutamenti dovuti a diverse riforme. Questi cambiamenti hanno da un lato assegnato grande libertà ai singoli istituti attraverso l’autonomia, dall’altro hanno lasciato ai dirigenti scolastici l’onere di reperire i fondi necessari allo sviluppo delle attività didattiche. Ciò ha fatto affiorare la necessità di implementare progetti organici dedicati alla scuola che coprissero interamente specifici ambiti dell’attività scolastica. Le imprese sono quindi chiamate ad intervenire, nell’ottica più ampia della coesione sociale e della crescita responsabile e sostenibile del territorio nel quale operano.

 

Soluzione
Il benessere della comunità locale, lo sviluppo economico, ma soprattutto la crescita sociale e culturale sono da sempre i principi che ispirano l’attività della Bcc di Carugate. In particolare l’attenzione che la Bcc ha dedicato e dedica al mondo della scuola e della formazione dei giovani è di notevole riguardo. Da oltre quarantacinque anni, infatti, eroga borse di studio agli studenti meritevoli figli di soci e clienti per un contributo che ammonta oggi a circa 70 mila euro l’anno. L’idea del progetto “La Bcc per la scuola” è stata elaborata dalla Consulta dei Soci della Banca, la quale ha proposto al Consiglio di Amministrazione la realizzazione del concorso. Il CdA, valutata positivamente la proposta, ha fornito alla Direzione Generale il mandato necessario alla realizzazione del progetto stanziando un budget complessivo di 40 mila euro per le scuole vincitrici. L’obiettivo del concorso era quello di spingere le scuole del territorio a ideare nuove attività e iniziative. Sulla base di queste premesse è nata l’iniziativa rivolta alle scuole secondarie di secondo grado, pubbliche e paritarie, con sede nei comuni di Cernusco sul Naviglio, Cologno Monzese, Gorgonzola, Lissone, Melzo, Monza, Pioltello, Seregno e Vimercate. Il tema assegnato era: “Il miglioramento dell’offerta formativa”, da intendersi come progettazione e realizzazione di un’attività formativa aggiuntiva e innovativa rispetto al POF (Piano di Offerta Formativa) adottato da ciascun Consiglio di Istituto. L’unico vincolo posto agli Istituti, oltre all’attinenza del progetto presentato al tema proposto, consisteva nella partecipazione attiva degli studenti. Il bando è stato pubblicizzato attraverso le testate giornalistiche del territorio e sul sito del Provveditorato agli studi di Milano che raccoglie tutti i concorsi privati dedicati al mondo della scuola. Il concorso è stato suddiviso in tre categorie che definivano il budget di spesa elaborato da ciascun Istituto per la realizzazione del progetto presentato. Considerato che ciascun Istituto poteva presentare un solo progetto, la Giuria ha premiato quattro istituti: due per la prima categoria e due per la seconda. Nessuna richiesta è stata presentata per la terza categoria e altri tre Istituti hanno conseguito il solo premio di partecipazione. All’interno della struttura aziendale la Direzione ha individuato l’ufficio marketing e relazioni esterne come l’unità operativa che avrebbe sviluppato il progetto, realizzando il bando di concorso e le modalità per renderlo pubblico e operativo. Per analizzare, giudicare e selezionare i progetti presentati il CdA ha nominato una giuria di professionisti presieduta dall’ing. Giuseppe Maino Presidente del Consiglio di Amministrazione della Bcc in rappresentanza della Banca stessa.

 

Risultati
I risultati raggiunti sono suddivisibili in tre categorie:                                                                                                          - Modalità di utilizzo dei premi assegnati: i premi precedentemente descritti dovranno essere destinati dalle Scuole alla realizzazione dei progetti presentati. Tutto il fondo stanziato dalla Banca andrà impiegato entro l’anno scolastico 2007/2008. - Manifestazione finale e diffusione dei risultati di progetto: il concorso “La Bcc per la scuola” ha avuto il suo culmine nella manifestazione di premiazione finale che si è svolta il 16 dicembre nell’Auditorium della Banca a Carugate in concomitanza con l’assegnazione delle tradizionali borse di studio agli studenti figli di soci e clienti dell’istituto. Ospite d’onore un esponente del mondo della cultura il Professor Lorenzo Ornaghi, Rettore dell’Università Cattolica. La manifestazione è stata pubblicizzata presso la stampa locale e ripresa da numerose testate. La Bcc ha previsto, già nel bando di concorso, il massimo sforzo possibile per diffondere i risultati del concorso e fare in modo che i progetti vincenti possano essere trasferibili ad altri soggetti del mondo scolastico in qualità di best practices. - Risultati attesi: come previsto dal bando la Bcc si è impegnata a verificare lo stato di avanzamento di ciascun progetto premiato. Le scuole dovranno dimostrare che i singoli progetti sono stati realizzati secondo il budget previsionale e che l’applicazione concreta produca i risultati previsti in termini didattici. Il primo step di controllo prevede il contatto con gli istituti nel mese di marzo 2008. Entro e non oltre la chiusura dell’anno scolastico 2007/2008 i progetti dovranno comunque essere definitivamente operativi.

Sull'impresa

Settore: Banche, Finanza e Assicurazioni Website: www.bcccarugate.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica