HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


FONDAZIONE JOHNSON & JOHNSON

Fondazione dell'azienda Johnson & Johnson, attiva nell’assistenza sanitaria alla comunità, salute infantile, formazione nel campo della gestione sanitaria, salute mentale, innovazione

 

Gioca con il gabbiano Tea

 

Problema
La Fondazione Johnson & Johnson nasce per realizzare concretamente il dettato del Credo del Gruppo Johnson & Johnson, che è il fondamento su cui poggiano sia le iniziative economiche che l'impegno sociale di tutte le aziende del Gruppo in ogni parte del mondo:
""Siamo responsabili nei confronti della comunità in cui viviamo e lavoriamo, così come nei confronti di quelle di ogni parte del mondo. Dobbiamo essere buoni cittadini, sostenere iniziative meritevoli ed opere benefiche, farci carico del giusto ammontare di imposte. Dobbiamo incoraggiare il progresso civile ed il miglioramento della salute e dell'istruzione. Dobbiamo conservare nelle migliori condizioni le proprietà che abbiamo il privilegio di usare, proteggere l'ambiente e le risorse naturali"".

Questo progetto rientra in una delle 5 aree ove la Fondazione opera con preferenza: assistenza sanitaria alla Comunità; ma lo fa attraverso un percorso di sensibilizzazione ed educazione dedicato a bambini, scuola, famiglia (cioè la base dello sviluppo della ns. Società). E' questo percorso che ha catturato la ns. attenzione e che ci ha fatto convinti sostenitori.
ANTEA aveva necessità di un supporto finanziario per sviluppare il progetto ed ottenere attenzione da parte
di alcune autorità /istituzioni, mentre per noi il progetto si sposava perfettamente con una delle ns. aree
di intervento e con l'obiettivo/aspirazione di aiutare le Organizzazioni a promuovere le loro istanze
ad un'audience più vasta.

 

Soluzione
Il progetto "Gioca con il Gabbiano Tea", iniziativa di Antea Associazione, ha avuto lo scopo di sensibilizzare i bambini e le loro famiglie a non "abbandonare mai una vita alla sofferenza", coinvolgendo le scuole elementari di Roma e poi del Lazio. (ANTEA Associazione si occupa dal 1987 di assistenza domiciliare ai malati oncologici in fase avanzata, applicando le cure palliative, prestazioni mediche, psicologiche ed infermieristiche che garantiscono una migliore ospedalizzazione domiciliare nel rispetto della vita e della dignità del paziente e della Sua famiglia; ha anche aperto un hospice in Roma.)

Gli obiettivi principali da raggiungere sono stati:

- informare i bambini su come star vicino a chi soffre
- comunicare ai bambini il valore della vita

- sensibilizzare i bambini e le famiglie ad essere attivi nel mondo del volontariato Il progetto ha avuto due edizioni: 2000/01 e 2001/02 e si appresta, in considerazione del successo delle passate edizioni, a partire con una terza per il 2002/03.

L'iniziativa era aperta a tutte le scuole elementari di Roma, sia pubbliche sia private ed il progetto si è sviluppato in due fasi.
Nella prima, tra febbraio e aprile 2001, i bambini sono stati invitati a realizzare un lavoro artistico sulla "vita", e un loro pensierino sempre sullo stesso tema.
I volontari ANTEA, tramite un'informazione adeguata agli insegnanti ed ai bambini, hanno illustrato il valore del volontariato nella società odierna per il raggiungimento di una qualità di vita migliore. A tutti i bambini è stato distribuito un quaderno con illustrata una storia del Gabbiano Tea con l'obiettivo di comunicare loro i contenuti di questo progetto di solidarietà.
Successivamente, alle scuole è stata offerta la possibilità di organizzare un'esposizione, invitando le famiglie ad acquistare i disegni realizzati e messi all'asta dove i bambini, assumendo il ruolo di battitori d'asta, sono stati i fautori principali del successo delle aste stesse. I proventi raccolti sono stati utilizzati da Antea Associazione per potenziare la rete d'assistenza domiciliare e per creare un fondo di solidarietà pre e post lutto, per le famiglie indigenti.
La seconda fase, a giugno 2001, ha visto l'organizzazione di una grande festa aperta a tutti coloro che avevano aderito all'iniziativa, dove sono stati premiati i migliori disegni ed è stato presentato e distribuito il libro del Gabbiano Tea con la raccolta dei pensierini dei bambini. L'Obiettivo/Programma specifico della 2° edizione è stato:
· Sviluppare la cultura della Solidarietà nelle scuole elementari per educare l'infanzia alla "relazione d'aiuto"
· Comunicare ai bambini il "valore della vita"
· Coinvolgere i bambini e le famiglie nel mondo del volontariato
· Far conoscere all' Agenzia "Scuola-Famiglia" le realtà assistenziali sul territorio specialmente in rapporto ai bisogni emergenti
· Partecipare alla realizzazione o al potenziamento di realtà locali per l'aiuto alle famiglie bisognose
· Sviluppare associazioni locali e sostenere quelle già esistenti per aiutare i pazienti in fase terminale ed i loro familiari.
Questa volta il coinvolgimento di scuole, bambini (classi 3-4-5) e insegnanti è avvenuto con un concorso individuale e collettivo nelle scuole elementari di Roma e del Lazio per lo svolgimento di un tema sulla solidarietà e/o un progetto a sostegno di una Associazione locale con finalità socio-sanitaria. Anche in questa edizione i volontari ANTEA sono andati presso le scuole partecipanti per portare il loro contributo ai progetti ed alle discussioni in aula.
Come per tutti i progetti supportati dalla Fondazione, siamo molto attenti allo stato di avanzamento degli stessi e pretendiamo dalle Organizzazioni partner degli aggiornamenti regolari e sintetici sullo stato di avanzamento lavori. Eroghiamo infatti i ns. fondi in base al progredire del progetto. Per cui il ns direttore generale si è regolarmente confrontato con ANTEA per seguire l'andamento del progetto ma anche per accordare con loro modifiche al programma esecutivo, necessarie in funzione delle scuole e bambini partecipanti all'iniziativa. Questi ultimi sono stati dei chiari indicatori del buon successo del progetto sia per la 1° che 2° edizione.

 

Risultati
Gli obiettivi della ns. partnership erano quelli di aiutare ANTEA ad ottenere il coinvolgimento di un significativo numero di scuole, bambini e insegnanti (nella 1° edizione) e di allargare e replicare il progetto (in provincia di Roma e in altri capoluoghi del Lazio) nella 2° edizione. Inoltre era importante ottenere il coinvolgimento e paternariato di Istituzioni.
Alla 1^ edizione, hanno partecipato 27 scuole, 4200 bambini dai 6 ai 10 anni e 330 insegnanti.
Alla 2° edizione hanno partecipato ben 26 scuole e 2000 bambini.

A Maggio 2002, per la conclusione della 2° edizione è stata organizzata quindi una festa presso un circo con baby park ove si è avuta l'occasione di premiare i 3 progetti ritenuti più in linea con lo scopo del progetto ed i migliori temi inviati dai bambini. Hanno partecipato alla festa 1237 bambini.

Il programma, come è già stato dimostrato, è replicabile anche in altre parti in Italia o all'estero.

Risultati relativi al personale:
Dalla conoscenza di ANTEA sono poi nati degli incontri, ospitati presso una delle ns. aziende di Roma che hanno messo in contatto ANTEA con ns. dipendenti, i quali hanno potuto quindi verificare la possibilità di prestare del loro tempo per volontariato.

Risultati relativi alla società:
E' difficile valutare l'impatto che il programma ha avuto sulla Comunità. L'obiettivo era di attivare un progetto pilota che diffondesse attraverso le scuole sensibilizzazione e solidarietà sulla sofferenza. ANTEA ha certamente anche beneficiato di donazioni spontanee dall'iniziativa, ma soprattutto il progetto ha aumentato la solidarietà da parte di scuole, bambini, famiglie nei confronti delle Organizzazioni locali esistenti che si prodigano per l'aiuto di famiglie bisognose. E certamente è anche aumentato il livello di consapevolezza, in relazione alle problematiche affrontate, da parte delle istituzioni che sono state coinvolte.
In considerazione di tutto questo, per il 2002/03 è prevista una nuova edizione rivolta alle scuole medie di Roma.

Sull'impresa

Settore: Fondazione d'Impresa Website: www.fondazionejnj.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica