HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


GEMEAZ CUSIN

Opera in Italia nei settori della ristorazione collettiva, del catering aereo, dei buoni pasto, della distribuzione di prodotti alimentari e degli alberghi.

 

Il network solidale Assegno Amico

 

Problema
Con massimo coinvolgimento del vertice aziendale, la partnership con l'Associazione Assegno Amico rappresenta la volontà dell'azienda di mettere a disposizione della società civile e della comunità, a partire dalla città di Genova per estendersi poi territorialmente in altre aree, il know-how sviluppato in oltre 28 anni di gestione di reti di servizi, quali il noto servizio Ticket Restaurant.
Gemeaz Cusin, Divisione Titoli di Servizio, è il partner gestionale di Assegno Amico e fornisce garanzia di competenza e affidabilità nella gestione di circuiti di servizio mediante voucher, grazie alla pluriennale attività con il buono pasto Ticket Restaurant. La partnership con Assegno Amico rappresenta per Gemeaz Cusin una concreta modalità di esercitare la propria responsabilità sociale, mettendo a disposizione di un'associazione non profit la propria esperienza specialistica e il proprio know-how. Questo in linea con l'impegno nel mondo sociale e la sensibilità alle problematiche di solidarietà che da sempre ne caratterizzano l'attività sia in Italia, sia della casa madre Accor nel mondo

 

Soluzione
Assegno Amico è una iniziativa voluta dalla Fondazione Gerolamo Gaslini di Genova, e trae le proprie origini dall'esperienza maturata e sviluppata per aiutare le famiglie dei bambini ricoverati presso l'ospedale pediatrico Giannina Gaslini di Genova.
Assegno Amico opera in un circuito i cui attori principali sono:
I donatori: singoli cittadini, imprese private o istituzioni che avviano, dando il loro contributo, il circuito virtuoso di solidarietà.
L'Associazione Assegno Amico, che trasforma le donazioni in voucher e li consegna ad associazioni non profit, parrocchie e servizi sociali.
Gemeaz Cusin, che produce i voucher, coordina il network dei punti accreditati sia in fase di accreditamento, sia in fase di gestione, assicura l'amministrazione del circuito e il monitoraggio costante degli utilizzi e delle prestazioni erogate.
I Punti di Servizio Accreditati individuati dall'Associazione e contrattualizzati da GEMEAZ CUSIN, che erogano i servizi e le prestazioni concordate a fronte della presentazione dei voucher.
I Beneficiari, persone e famiglie bisognose, che utilizzano i buoni presso la rete di servizi accreditati (negozi, cooperative, imprese del privato sociale, ecc.).
I Distributori, che individuano le famiglie in stato di bisogno.
Il progetto Assegno Amico si propone di offrire soluzioni alternative all'erogazione di moneta o di beni, in particolare attraverso lo strumento del voucher, per consentire ai beneficiari di fruire di precisi tipi di beni e servizi adatti a sopperire alloro stato di disagio fisico e/o economico. Il voucher rappresenta quindi una forma di finalizzazione intermedia tra quella delle moneta e quella dell'erogazione in natura: da un lato garantisce chi stanzia le risorse del corretto utilizzo delle stesse, dall'altro consente al beneficiario una libertà di scelta, consentendogli di spendere i voucher ricevuti presso soggetti accreditati sulla base di criteri di affidabilità certa ed eticità.
Per le sue caratteristiche strutturali, Assegno Amico è infatti uno strumento efficace per mettere in rete i diversi attori, con l'obiettivo di garantire alle persone più disagiate della città di Genova un migliore utilizzo dei fondi sociali stanziati a loro favore. Si tratta di uno strumento di facile utilizzo, flessibile e facilmente replicabile.
Il progetto Assegno Amico si attua attraverso l'emissione e distribuzione di buoni (voucher) validi per l'acquisto presso punti di servizio accreditati di servizi e beni di prima necessità da parte di beneficiari bisognosi di sostegno e di solidarietà. Tali titoli sono finanziati con donazioni di singoli cittadini, di imprese oppure di enti istituzionali (fondazioni) e distribuiti in sostituzione di aiuti in denaro. Un vero e proprio circuito virtuoso che ben coniuga l'esigenza di controllo dell'uso con la libertà di scelta per i beneficiari. Grazie al voucher, infatti, vengono garantiti congiuntamente due importanti fattori: la certezza dell'utilizzo dell'importo donato e la possibilità di scelta del beneficiario, che potrà spendere i voucher ricevuti in uno dei diversi punti accreditati esercitando una libera scelta, a tutto favore della sua inclusione sociale.
Inoltre il controllo delle donazioni tramite report puntuali e statistiche permettono un monitoraggio puntuale dei bisogni emersi, in termini di luogo d'utilizzo e di categoria merceologica dei beni acquistati o dei servizi fruiti. Assegno Amico garantisce uno snellimento amministrativo poiché gran parte del servizio viene gestito in outsourcing, poiché l'Associazione Assegno Amico Onlus non necessita di risorse umane dedicate alla realizzazione dell'intero processo. Tutte le energie sono canalizzare nell'ottenimento dei fondi da destinare alle singole realtà e il 100% delle donazioni viene utilizzato per gli scopi dell'associazione, senza sprechi né distrazioni. Non c’è nessuna discriminazione per gli aventi diritto, poiché i voucher Assegno Amico sono del tutto simili ai comuni Ticket Restaurant, già abitualmente utilizzati nei negozi di prossimità.
All'interno del progetto sono state coinvolte risorse che disponessero di un background di competenze e di un profilo professionale, oltre che una sensibilità personale, adatti a percepire e a far percepire l'alto contenuto valoriale del progetto.
I punti di servizio accreditati si impegnano a erogare beni o servizi per il controvalore di titoli presentati e solo ed esclusivamente quelli indicati sul buono e cui il controvalore è finalizzato, inoltre si impegnano a non dare resto in denaro, né monetizzare i buono in alcun modo, non effettuare vendita di alcolici o superalcolici, assistere l'utente nell'uso dei titoli e rispettare sempre la dignità della persona.

 

Risultati
Ad oggi, Assegno Amico ha aiutato circa 500 famiglie bisognose mediante la distribuzione di 42.500 voucher per un importo complessivo di 212.500,00 €.
I voucher sono stati utilizzati dai beneficiari per soddisfare diverse tipologie di bisogno, come evidenziato dal seguente grafico. Il network dei punti accreditati nella città di Genova sono ad oggi 150 e appartengono ai seguenti settori merceologici: assistenza sanitaria (Istituto G. Gaslini), alloggio, trasporto, farmacie, generi alimentari (panetterie, supermarket, alimentari, macellerie, gastronomie), abbigliamento. .
Nel corso del 2004 quella che era un'idea pionieristica in Italia ha concretamente iniziato a diventare un'idea condivisa, soprattutto per quanto riguarda il contenuto di valori e di servizio.
L'impatto sulla comunità dei programmi di sostegno realizzati con Assegno Amico sono stati positivi.
Il voucher è percepito come uno strumento di libertà, accessibile a persone che necessitano di accompagnamento. A differenza del denaro, non abbandona a se stessa la persona in stato di bisogno e nemmeno la abbandona ad un assistenzialismo indiscriminato privo di cura. Il voucher mobilita risorse sul territorio, anche le più imprevedibili (ad esempio i negozi), spingendole a prendersi cura delle persone deboli.
Sull'impresa

Sull'impresa

Settore: Servizi Website: www.gemeaz.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica