HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


GRANAROLO

Gruppo alimentare tra i principali operanti in Italia

 

Allattami

 

Problema

A Bologna ogni anno nascono più di 100 bambini prematuri con peso inferiore a 1500 grammi, che lottano ogni giorno contro difficoltà, infezioni e gravi complicanze che possono compromettere le loro possibilità di farcela.

La scienza è unanime: il latte umano aumenta la possibilità di sopravvivenza dei neonati prematuri e ne favorisce l’accrescimento e lo sviluppo. Non sempre però le madri di questi neonati, sottoposte a grandi stress fisici e psicologi, hanno latte a sufficienza.

 

Soluzione

Per rispondere a questo bisogno l’ Unità Operativa di Neonatologia del Policlinico di S. Orsola di Bologna e l’azienda Granarolo hanno dato vita ad ALLATTAMI, la Banca del Latte Umano Donato di Bologna, che ha iniziato ufficialmente la propria attività il 2 Ottobre 2012.

ALLATTAMI seleziona le mamme donatrici, ritira il loro latte direttamente a casa, lo pastorizza e conserva in condizioni di massima sicurezza e lo fornisce agli ospedali cittadini.

La seleziona delle mamme donatrici, che abbiano molto latte e siano in buone condizioni fisiche, viene effettuata dai medici del Policlinico di S. Orsola che valutano, caso per caso, se vi siano tutte le condizioni utili alla donazione.

Una volta arruolate le Mamme Donatrici di ALLATTAMI ricevono tutte le informazioni e le attrezzature utili per l’estrazione e la conservazione del latte al loro domicilio: un tiralatte professionale, una serie di biberon monouso, un datalogger per la misurazione della temperatura del proprio freezer. Nessuna spesa per loro e nessuna scomodità. Un tecnico specializzato, infatti, passa a ritirare il latte donato direttamente a casa delle donatrici una o due volte alla settimana. Il latte viene portato nel laboratorio della Banca del Latte Umano Donato, presso lo stabilimento Granarolo di Bologna. Qui, ogni biberon viene sigillato e pastorizzato per renderlo massimamente sicuro per i neonati che lo riceveranno. Ogni passaggio di ogni singolo biberon viene registrato con un apposito programma informatizzato, dal momento del ritiro dalla casa della donatrice fino a quando arriverà alla Terapia Intensiva Neonatale che ne ha fatto richiesta.

 

Risultati

L’obiettivo è di raccogliere almeno i 600 litri di latte umano donato che servono ai neonati ricoverati nelle terapie intensive neonatali del Policlinico di Sant'Orsola e dell'Ospedale Maggiore di Bologna. Per raggiungere tale obiettivo è stata avviata un'importante azione di sensibilizzazione verso le future e nuove mamme grazie alla collaborazione dell'Azienda Usl di Bologna, del Collegio delle Ostetriche, dei Pediatri di famiglia e de Il Cucciolo, associazione in Bologna dei genitori dei bambini nati prematuramente. La Banca del Latte Umano Donato di Bologna è la prima banca italiana nata e gestita in stretta collaborazione tra una struttura sanitaria pubblica, il Policlinico di S. Orsola e una azienda privata, Granarolo.

Sull'impresa

Settore: Alimentare e bevande Website: www.allattami.org
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica