HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


GRANDI STAZIONI

SocietÓ di servizi del Gruppo Ferrovie dello Stato

 

Partnership con Associazioni non profit

 

Problema
L’iniziativa è perfettamente coerente con la linea strategica perseguita da Grandi Stazioni negli ultimi due anni. L’impegno dell’azienda in azioni di cause related marketing si è già concretizzato in due iniziative di fund raising, oltre che in interventi costanti a favore delle categorie più deboli presenti all’interno delle 13 stazioni gestite (in particolare senzatetto e tossicodipendenti): complessivamente, l’azienda ha messo a disposizione delle associazioni di volontariato oltre 4.800 mq di spazi destinati all’accoglienza dei bisognosi, 2.500 dei quali sono stati destinati, a Roma Termini, alla realizzazione di un ostello della Caritas.

 

Soluzione
Nel 2002, in collaborazione con l’associazione SOS Stazione Centrale è stata realizzata una campagna pubblicitaria per sensibilizzare il pubblico sulle situazioni di disagio nelle stazioni. Il progetto, curato dalla Leo Burnett, si è aggiudicato numerosi riconoscimenti. Sempre nel 2002, è stato inaugurato a Termini un Help Center per il monitoraggio di tutte le possibili forme di emergenza sociale e l’assistenza alle categorie deboli.
Nel corso del Natale 2002, Grandi Stazioni ha effettuato a Roma Termini la prima raccolta fondi, cui il pubblico ha contribuito direttamente con i propri acquisti in favore di “Clown One Italia” (associazione che collabora con il medico Patch Adams) per finanziare i progetti umanitari in Costa d’Avorio e Bosnia Erzegovina. Considerato il successo dell’iniziativa pilota, durante le ultime festività pasquali è stata organizzata una nuova raccolta fondi in favore di “Save the Children” per lo sviluppo di progetti sanitari e di educazione in Etiopia.
Nell’ambito del progetto “Acqua è vita”, Grandi Stazioni Spa contribuisce all’attività di Azione Aiuto con un versamento di 60 mila euro, che verranno investiti per l’adozione a distanza di 70 bambini senegalesi e per la realizzazione di 11 pozzi di acqua potabile nell’area di Diossong (Senegal), dove l’emergenza idrica è un dramma che affligge migliaia di persone. Beneficiari dell’intervento sui pozzi saranno i circa 3.200 abitanti di 11 villaggi (tra i quali 1.800 bambini), i quali verranno tra l’altro informati sulle condizioni igieniche da rispettare per un corretto utilizzo dei pozzi e per la loro manutenzione.
Contestualmente, Grandi Stazioni ed il partner commerciale Forum Termini organizzano, durante l’intero periodo natalizio, una serie di iniziative mirate (un concorso a premi, allestimento di desk informativi e promozionali del partner non profit) presso la stazione Termini di Roma, nell’intento di far conoscere al suo vasto pubblico l’attività di Azione Aiuto e sensibilizzarlo sul tema delle adozioni a distanza.
L’Alta direzione è coinvolta a pieno titolo nell’iniziativa: interviene con il proprio contributo economico e gestisce direttamente le relazioni con il partner non profit. La società, per mezzo delle proprie funzioni aziendali, cura la comunicazione tra gli altri soggetti commerciali coinvolti, produce materiale informativo per la campagna stampa del progetto e per la promozione della stessa presso il pubblico di stazione (depliant informativi, video, redazionali sul quotidiano freepress “Leggo”, banner per il web, pubblicità radiofonica).
Il personale di Grandi Stazioni può partecipare attivamente all’iniziativa sostenendo Azione Aiuto mediante la sottoscrizione di un’adozione a distanza.
Come per le pregresse iniziative, anche in questo caso la scelta di Azione Aiuto è stata motivata dall’esigenza di eleggere come partner non profit un’associazione dalla comprovata esperienza, che veicoli messaggi di solidarietà e sviluppi progetti adatti al pubblico trasversale della stazione. Roma Termini è infatti interessata da un potenziale di pubblico enorme, più di 480.000 transiti giornalieri: si tratta di un’utenza difficile da circoscrivere in categorie definite, poiché è estremamente diversificata quanto a necessità, interessi, bisogni, aspettative, condizioni socio-demografico-economiche. Da qui la necessità di sviluppare progetti di marketing sociale dal messaggio “universale”, in grado di suscitare l’interesse ed il coinvolgimento del maggior numero possibile di utenti. Ecco perché, in questa come nelle precedenti iniziative, Grandi Stazioni ha scelto di associare il proprio nome a partner no-profit da anni impegnati in iniziative umanitarie in favore dei bambini residenti nelle aree più svantaggiate del pianeta.
Ormai da due anni, Grandi Stazioni ha inserito tra i propri impegni lo sviluppo di iniziative di cause related marketing. Le iniziative finora organizzate hanno ottenuto ottimi riscontri non solo in termini di interessamento e coinvolgimento del pubblico, ma anche di raggiungimento dei risultati prefissati dalla direzione aziendale in accordo con i partner non profit e commerciali.
L’approccio scelto dall’azienda infatti è mirato a coniugare ed integrare due obiettivi fondamentali: da un lato, l’impegno sociale dell’azienda e la raccolta fondi in favore di cause umanitarie fortemente sentite dal pubblico di riferimento; dall’altro, la massimizzazione delle vendite per i partner commerciali del Forum Termini, conseguita mediante l’associazione alla campagna di un concorso a premi legato agli acquisti natalizi.

 

Risultati
Il progetto è tuttora in corso.

Sull'impresa

Settore: Servizi Website: www.grandistazioni.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica