HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


MEDIAMARKET

Catena di elettronica di consumo

 

ProGreen

 

Problema
Nell’ambito della sostenibilità risulta fondamentale l’impegno di chi ha un contatto con concreto con il consumatore di formarlo, informarlo e indirizzare le sue scelte verso l’acquisto di prodotti eco-compatibili.

 

Soluzione
ProGreen di Media World è il primo programma di sensibilizzazione del consumatore verso un acquisto consapevole di beni di elettronica, al fine di preservare l'ambiente e le sue risorse naturali. Un prodotto con il marchio ProGreen risponde a una o più esigenze: risparmio energetico, smaltimento intelligente dei componenti, riciclo dei materiali primari, riduzione degli sprechi di risorse naturali e utilizzo di fonti energetiche alternative. Ogni Direzione, a seconda delle proprie competenze, ha individuato dei campi di intervento ProGreen. Numerose azioni sono già state implementate. Altre in fase di sviluppo e realizzazione. Per esempio per quanto riguarda le attività di Comunicazione: utilizzo di carta certificata per fare pubblicità, organizzazione di eventi in store per spiegare l’approccio ecologico. Marketing: promozioni di prodotti a basso impatto ambientale, attività di vendita di titoli energetici, introduzione di collezioni punti “verdi”. Vendite e Tecnico: studio di nuovi format ecologici di punto vendita, tecniche di risparmio energetico, fonti alternative di energia, aree espositive nei punti vendita fortemente caratterizzate ProGreen con prodotti a basso impatto ambientale identificati dal logo Pro Green.Pro Green, però, non è solo rivolto al cliente finale, è anche un vero e proprio programma di Corporate costituito da iniziative formative orientate al rapporto dell’azienda e del suo business con l'ambiente e le sue risorse. Il programma prevede numerose attività differenziate per i diversi ambiti di competenza aziendale con l’obiettivo di fornire preparazione, documentazione, spirito d'approccio al tema ambiente a più di 7000 collaboratori. Ad esempio: istituzione di un Pro Green news, vero e proprio house organ di divulgazione verde allegato al cedolino busta paga di ogni dipendente, stampato su carta riciclata; istituzione di un nuovo corso di master, inserito nel programma MCU (Mediamarket Corporate University), denominato ECO-Marketing; concorso interno per manifestare il proprio orientamento Pro Green, attraverso scatti fotografici della propria vita quotidiana. I 12 scatti migliori sono diventati un calendario Pro Green interno.

 

Risultati
Dal punto di vista commerciale i riscontri sono notevoli. La vendita di elettrodomestici a basso impatto ambientale si è assestata su un tasso di crescita medio di oltre il 30% (su tutti i prodotti elettrodomestici bianchi di classe energetica A e superiore) da quando è cominciato il programma ProGreen. Basti pensare che la promozione organizzata lo scorso 16 febbraio 2007 in occasione del secondo anniversario della ratifica del protocollo di Kyoto (20% di sconto su tutti gli elettrodomestici bianchi di classe A superiore e su tutte le lampadine a basso consumo) ha generato risultati notevoli: in una sola giornata la vendita di lampadine a basso consumo è aumentata di 8 volte, quella di congelatori e di frigoriferi è aumentata di 10 volte, mentre si sono quadruplicate le vendite di lavatrici. Il trend positivo di vendita sui prodotti di classe energetica A superiore non si è esaurito con la conclusione dell’operazione, ma è continuato anche nei giorni successivi alla promozione, segno della progressiva sensibilizzazione da parte dei consumatori sul tema del consumo sostenibile.Dal 14 settembre 2007 la Regione Lazio ha deciso di offrire ai suoi abitanti incentivi per la sostituzione di elettrodomestici bianchi con nuovi prodotti ad alta efficienza energetica. Media World e Saturn, nell’ottica ProGreen, hanno deciso di promuovere l’iniziativa investendo in una campagna di sensibilizzazione dei propri clienti volta a ridurre il consumo energetico e favorire lo smaltimento di elettrodomestici “pericolosi”. L’iniziativa ha avuto un ottimo riscontro: raddoppio delle vendite a valore; incremento di oltre il 60% delle vendite a volumi; incremento del prezzo medio di acquisto di circa 50 euro; oltre 2000 pezzi venduti a settimana.  

Sull'impresa

Settore: Commercio e Largo consumo  
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica