HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


CONSORZIO DI TUTELA ARANCE DI RIBERA DI SICILIA

Raggruppa, all’interno di un determinato comprensorio, i produttori di arance

 

Adotta un albero di arance siciliane

 

Problema
La globalizzazione del sistema produttivo e distributivo dei prodotti agricoli nella piccola/grande distribuzione ha portato ad avere una maggiore varietà di beni a disposizione ma ha comportato anche una perdita di stagionalità e una scarsa conoscenza dei luoghi e metodi di coltivazione degli stessi. I prodotti presenti sui banchi dei supermercati italiani arrivano da molti Paesi diversi e questo rappresenta una perdita di territorialità del prodotto, causa della crisi del settore agricolo italiano. Inoltre, per raggiungere standard di coltivazioni elevate e vincere la concorrenza dei Paesi produttori a basso costo di manodopera, i produttori agricoli non esitano ad introdurre sistemi di coltivazione intensiva che producono danni alla salute delle piante, del territorio e del consumatore.

 

Soluzione
Il progetto Adotta un albero di arance siciliane realizzato e gestito dall’Associazione Mondo Arancio con la costante partecipazione e consulenza del Consorzio di Tutela Arance di Ribera di Sicilia, permette ai cittadini del mondo di adottare on line un albero di arance siciliane, seguendone la naturale crescita stagionale attraverso foto/comunicati e ricevendone, infine, i frutti direttamente al proprio domicilio. La produzione di frutta proveniente dall’albero adottato può anche essere frazionata e spedita a diversi destinatari, ovvero si può anche decidere di donare la produzione o parte della produzione dell’albero adottato in beneficenza.
I cittadini del mondo, attraverso il sito internet www.mondoarancio.it realizzato dall’associazione, devono compilare la scheda di prenotazione presente all’interno del sito per ricevere una e-mail contenente le istruzioni di partecipazione e di pagamento. Successivamente il partecipante all’iniziativa, riceve una password di accesso all’area riservata presente nel sito, un certificato di adozione contenente le generalità del “genitore adottivo”, quelle della pianta adottata (età, altezza, collocazione territoriale, nome scelto dal genitore, cultivar, periodo di maturazione) ed un gadget in regalo. All’interno dell’area riservata sono visibili le foto dell’albero di arance mensilmente inserite dall’associazione. Il “genitore adottivo” può quindi seguire la crescita stagionale della pianta, verificarne i cambiamenti mensili, inviare suggerimenti e condividere la crescita del suo albero nell’ambito familiare e sociale al quale appartiene. I valori innovativi dell’iniziativa sono distribuiti ed evidenziati dall’uso delle nuove tecnologie (internet, telefonia mobile e video controllo) che permettono al cittadino che adotta un albero di arance di condividere con altri soci sostenitori tutte le problematiche legate alla coltivazione del frutto, la naturale trasformazione di un territorio e di una specifica area geografica durante l’alternarsi delle stagioni e la crescita della pianta adottata.
Naturalmente l’adozione di un albero di arance siciliane vuole anche incidere significativamente sulla commercializzazione del prodotto ed in tal senso l’obiettivo principale che il Consorzio di Tutela Arance di Ribera di Sicilia si è posto nello sviluppo dell’iniziativa è quello di far crescere commercialmente i produttori di arance siciliane.
Con l’adozione di un albero di arance si apre una nuova era di responsabilità che consente di tutelare le produzioni di qualità, i produttori e il territorio, valorizzare il lavoro in modo equo ed etico, aumentare la possibilità di decisione ed azione del consumatore, consentire una maggiore equità dei prezzi dei prodotti acquistati e favorire un aumento della trasparenza delle operazioni di commercializzazione e trasporto. Attraverso la quota associativa di adozione sottoscritta dall’utente viene garantito un prezzo minimo equo al produttore, che gli consente di evitare strumenti di coltivazione intensiva. Inoltre, grazie al contatto diretto con il consumatore finale, il produttore è spronato a sottoporre al costante e diretto controllo del Consorzio di Tutela la propria coltivazione.
L’iniziativa è stata resa possibile grazie alla collaborazione di tre soggetti: il Consorzio di Tutela Arance di Ribera di Sicilia (che si è occupato di divulgare all’associazione e ai partecipanti tutto il sapere e l’esperienza acquisita circa la produzione di agrumi, la selezione dei giardini e dei luoghi destinati ai cittadini del mondo, le schede tecniche sulle qualità organolettiche e le informazioni su tutte le fasi della crescita stagionale del frutto), l’Associazione Mondo Arancio (promotrice dell’idea impegnata nell’individuazione di naming, obiettivi e target, nella realizzazione del sito internet e nel lancio della campagna pubblicitaria ad hoc) e gli agricoltori/produttori (cioè coloro che custodiscono i segreti della coltivazione dell’arancia Washington Navel e che si sono impegnati ad aprire i loro frutteti, le loro idee e il loro sapere ai cittadini).
L’associazione ha inoltre contribuito alla diffusione dell’iniziativa sgravando di qualsiasi spesa le donazioni di arance per beneficenza.

 

Risultati
La libera scelta di destinare una parte della produzione di arance alla solidarietà e all’aiuto di determinati soggetti bisognosi è stata apprezzata e valorizzata dai cittadini del mondo che spontaneamente hanno indirizzato quote di propria produzione a realtà territoriali in difficoltà. Nel concreto, le arance sono state spedite a mense di solidarietà, parroci e conventi distanti dal territorio siciliano che svolgono un ruolo attivo nel sostegno a tutti quei cittadini che non hanno avuto la fortuna di poter adottare personalmente uno degli alberi di arance siciliane. L’adozione ha generato notevole sensibilità non solo nei confronti del territorio siciliano e delle realtà agricole impegnate nel progetto, ma anche verso alcune realtà completamente differenti e lontane dalla Sicilia.

Sull'impresa

Settore: Alimentare e bevande Website: www.riberella.info
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica