HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


ECOLOG SpA

Societą creata da Trenitalia S.p.A. col fine di proporre agli operatori del settore soluzioni di gestione integrata del ciclo dei rifiuti

 

Un’impresa pulita per pulire l’ambiente da un business "sporco"

 

Problema
Nel 2003/2004, in Italia sono stati prodotti 131 milioni di tonnellate di rifiuti, di cui 31 milioni di tonnellate di rifiuti urbani e 57,7 milioni di tonnellate di rifiuti speciali (di cui 5,4 pericolosi). Un’ulteriore aggravante a questa già disastrosa situazione ambientale è l’ulteriore inquinamento atmosferico provocato dai mezzi utilizzati per il trasporto delle enormi masse di rifiuti raccolti.

 

Soluzione
La vision di ECOLOG è quella di avere e mantenere un’anima “pulita” nel mercato della mobilità di rifiuti e materie inquinanti, settore che fino al 2001 non utilizzava il treno come mezzo di trasporto e che risultava per il 30 % appannaggio della malavita organizzata.
Il progetto costituisce la business idea attorno alla quale è nata e si è sviluppata la società Ecolog e si sviluppa sulla base di tre principali linee d’azione:
- etico/sociale: sottrarre alla malavita organizzata una fetta del proprio business relativo alla gestione dei rifiuti, contribuendo anche a far trovare alle generazioni future un ambiente migliore e più pulito, sotto diversi punti di vista;
- ambientale: bonificare intere zone inquinate e liberare l’ambiente dai rifiuti movimentandoli su rotaia (treni merci), mezzo di trasporto notoriamente “ambientalista” ed in grado di garantire minori esternalità rispetto a quello su strada;
- business: grazie alla creazione di un apposito soggetto imprenditoriale snello all’interno del Gruppo Ferrovie dello Stato è stato possibile entrare e conquistare una posizione importante all’interno di una particolare nicchia di mercato.
L’originalità più significativa, almeno per il settore, è la grande trasparenza nella gestione totale dell’attività e l’attuazione dell’insieme di comportamenti etici è diventata per Ecolog una leva strategica di competitività, in quanto capace di stimolare atteggiamenti proattivi. Nel settore dei rifiuti, questo significa creazione di valore aggiunto, soprattutto in termini di trasparenza e di eticità, con lo sguardo rivolto al costante perseguimento della sostenibilità ambientale ed economica.
Mantenendo fermi gli assi portanti della “safety & security” (ecocompatibilità delle soluzioni proposte ed etica/trasparenza nella conduzione del business), il vertice e l’intero staff si sono impegnati a comprendere le aspettative che gli stakeholder, i partner ed i clienti pongono intorno all’iniziativa d’impresa di Ecolog. A tal fine si è cercato di mantenere un costante contatto con i clienti per comprendere se in sede di verifica delle performance attuali Ecolog possa o debba avere margini di miglioramento. Sul mercato potenziale avviene una medesima costante verifica, che si avvale anche di un costante benchmarking delle iniziative dei concorrenti.
La diffusione della politica e della strategia, all’interno dell’organizzazione, è fortemente agevolata da tre fattori già menzionati: le contenute dimensioni organizzative, la circolarità dei processi comunicativi ed organizzativi interni all’azienda e la forte omogeneità culturale di tutti i componenti del team, i quali hanno assicurato un grande senso personale e morale dell’etica e, soprattutto, costituiscono una squadra di “ambientalisti” convinti.
I rapporti all’interno dell’organizzazione sono basati su uno spirito collaborativo diretto e informale, il gruppo è anche inteso come supporto alla realizzazione degli obiettivi funzionali.
Ecolog, soprattutto per quanto concerne il sistema di Responsabilità Sociale, comunica regolarmente alle parti interessate le principali informazioni inerenti le prestazioni del proprio Sistema GRS. A tale riguardo sono comunicati con cadenza almeno annuale, i report riepilogativi comprendenti i risultati conseguiti in merito agli obiettivi sociali definiti sulla base degli aspetti tutelati all’interno della politica aziendale, il riepilogo tematico delle segnalazioni mosse dai dipendenti, il riepilogo dei reclami provenienti dalle parti esterne interessate, il riepilogo degli eventuali appelli rivolti all’Ente di Certificazione e al SAI rispettivamente contro le soluzioni ai rilievi stabilite da Ecolog e contro decisioni in appello pronunciate dall’Organismo di Certificazione. Inoltre, vengono messe a disposizione sintesi dei contenuti dei riesami periodici svolti dalla Direzione e vengono comunicate tutte le iniziative in campo sociale adottate da Ecolog.



 

Risultati
Gli obiettivi prefissati sono stati ampiamente conseguiti e gli scenari che si aprono fanno ben sperare sia per una crescita dei volumi di rifiuti da trasportare, sia per un incremento delle aree del Paese da bonificare.
E’ da notare che a fronte di una discontinuità dei volumi di attività, tipica di questo particolare business, Ecolog ha costantemente mantenuto l’equilibrio economico. Ciò indica che l’azienda ha dovuto e saputo organizzarsi con una notevole flessibilità e capacità di adeguamento, di risorse e mezzi, al mercato ed alle sue variazioni. Dopo cinque anni di attività il capitale sociale investito è passato da 18,2 milioni di Euro (2001) a 65,2 milioni di Euro (2005)
Conseguentemente alla crescita delle attività si è registrato un incremento del numero di persone che operano in Ecolog. Per tutti la comprensione del percorso che l’azienda sta imtraprendendo ha aperto orizzonti di miglioramento verso il quale impegnarsi con spirito critico e propositivo. A partire dallo scorso anno, è stato avviato un percorso di misurazione della people satisfaction tra le persone dell’azienda, misurazione che ha fornito feedback positivi.

Sull'impresa

Settore: Servizi Website: www.ecolog.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica