HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


PFIZER ITALIA Srl

Azienda farmaceutica

 

Matricole d’Argento

 

Problema
L’impegno di Pfizer in Italia non consiste soltanto nella ricerca, produzione e commercializzazione di farmaci innovativi, ma comprende anche un attivo interesse e forte partecipazione al contesto economico, istituzionale e sociale del Paese.
Pfizer crede fortemente nell’anziano come risorsa ed ha sostenuto il progetto Matricole d’Argento, per contribuire alla formazione e alla socializzazione dell’anziano all’interno della comunità. Oltre mille over 55 del Comune di Roma hanno beneficiato per il 2004 delle borse di studio messe a disposizione per frequentare gratuitamente i corsi previsti dal progetto. L’obiettivo principale, condiviso con i partner, di contribuire, con la realizzazione del progetto, alla formazione e alla socializzazione dell’anziano all’interno della comunità, è perfettamente integrato nella filosofia e nella mission dell’azienda. Le competenze dell’azienda sono finalizzate non soltanto alla produzione dei farmaci a tutela della salute dell’uomo; l’impegno di Pfizer è sempre andato oltre, alla ricerca di soluzioni innovative, qualificandosi come partner di riferimento nella cura e nella tutela della salute.
Pfizer Italia, e nello specifico la Direzione National & Regional Healthcare Operation, ha identificato insieme all’Assessorato alle Politiche Sociali e della Salute del Comune di Roma i bisogni della comunità che vive sul territorio, analizzando insieme il Piano Regolatore Sociale del Comune.
Una volta identificati i bisogni della popolazione, i due soggetti promotori si sono impegnati a sottoscrivere un protocollo di intesa in cui sono raccolti obiettivi e aspettative del progetto.

 

Soluzione
L’efficacia del progetto è stata favorita dalla partnership attivata già in fase di pianificazione e programmazione, e non soltanto nella fase operativa del progetto. L’azienda ha risposto al bisogno dell’amministrazione comunale di sviluppare politiche sociali specifiche di inclusione e socializzazione attraverso la collaborazione tra Enti Locali e attori del mondo dell’Impresa attenti alle ricadute sociali dei loro interventi.
A partire da settembre 2004, oltre mille matricole d’argento sono stati studenti eccellenti nei molteplici corsi attivati dall’Upter (Università Popolare per la Terza Età) sul territorio comunale: informatica, inglese, arte e letteratura, bridge, canto corale, e anche laboratorio teatrale, cultura medica e hata yoga.
Tra i diversi corsi, il corso di informatica livello avanzato è stato tenuto presso la sede dell’azienda da dipendenti Pfizer che, volontariamente, al di fuori dell’orario di lavoro, hanno insegnato ad oltre 20 studenti come usare il computer nelle diverse funzionalità
Sulla base di una convergenza programmatica tra l'Assessorato e Pfizer Italia, il dialogo ha consentito di trovare insieme una possibile risposta alle problematiche connesse alla valorizzazione della risorsa anziano, attraverso la promozione di iniziative per incentivare la partecipazione ad attività educative mirate a favorire la socializzazione e il soddisfacimento dei bisogni formativi della terza età nella città di Roma.
L’obiettivo comune di migliorare le opportunità dei cittadini over 55 della città ha facilitato l’intero percorso di impostazione e gestione del progetto.
Pfizer ha contribuito alla realizzazione del progetto non soltanto con un contributo economico, finalizzato all’attivazione degli oltre 22 corsi presso 65 diverse sedi dislocate sul territorio comunale, ma anche attraverso l’impiego di uno staff dedicato alla pianificazione e alla implementazione del progetto dal punto di vista organizzativo e strategico; inoltre una intera funzione aziendale (la divisione Business Technology) ha attivato il corso di informatica livello avanzato per 20 studenti, tenuto nella sede della azienda per 10 settimane, prestando la propria attività al di fuori dell’orario di lavoro e dunque a titolo di volontarietà.
Relativamente al personale le competenze professionali del personale di Pfizer coinvolto nel progetto, dalla fase di pianificazione e programmazione, allo sviluppo della progettualità, sono state ampiamente valorizzate ed il contributo è stato riconosciuto anche a livello istituzionale dal partner del progetto. Nello specifico, poi, la divisione di Business Technology, è stata coinvolta nella fase operativa di realizzazione di parte del progetto, e cioè nella organizzazione e gestione del corso di informatica livello avanzato, valorizzandone pienamente le competenze tecniche. Questo coinvolgimento diretto del personale della divisione informatica ha generato un forte spirito di appartenenza al progetto. E’ da segnalare inoltre che la docenza ha richiesto non soltanto la disponibilità di specifiche e alte competenze professionali, ma anche una sensibilità nell’approccio con il mondo delle persone anziane. Punto di forza, e elemento di supporto alla riuscita del progetto, è stata la pregressa esperienza delle risorse umane di Pfizer nel training concepito in un’ottica di servizio.

 

Risultati
Gli obiettivi programmati nell’ambito della partnership con il Comune di Roma sono stati raggiunti. Indicatori di performance dimostrano che l’obiettivo della formazione finalizzata alla socializzazione dell’anziano è stato raggiunto: il numero di richieste di partecipazione al bando di selezione per le borse di studio ha superato le aspettative; il numero di borse di studio erogate è stato elevato fino a mille; i feedback ricevuti dai borsisti testimoniano il raggiungimento dell’obiettivo.
L’impatto sulla collettività del progetto è stato sicuramente positivo. In primo luogo, gli anziani che hanno partecipato ai corsi hanno soddisfatto un bisogno formativo e, in alcuni casi, accresciuto le loro competenze. Tra gli anziani, inoltre, è aumentata la consapevolezza di poter essere una risorsa, all’interno del proprio nucleo familiare e/o per la collettività. Un altro risultato positivo è l’indotto potenziale creato dalla formazione delle mille matricole che, all’interno dei centri anziani, possono sviluppare percorsi imitativi

Sull'impresa

Settore: Chimico-Farmaceutico Website: www.pfizer.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica