HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


PROCTER & GAMBLE

Azienda che opera nel settore del largo consumo

 

Dash per UNICEF – Insieme contro il tetano neonatale
Roma (Roma)

 

Problema

Secondo le stime dell’Unicef il tetano neonatale ogni anno causa la morte ad oltre 59.000 neonati e a circa 30.000 donne. Per prevenirlo, basta un semplice vaccino.

 

Soluzione

Procter & Gamble (P&G) sostiene in tutto il mondo l’Organizzazione Unicef per un obiettivo ambizioso: raggiungere 300 milioni di bambini entro il 2012 ed eliminare il tetano neonatale entro il 2015 con la campagna Insieme contro il tetano neonatale. Attivata tra ottobre e dicembre 2010, la sfida è stata raccolta dal marchio Dash - marchio Procter & Gamble – che dal 1987 con Missione Bontà opera a favore dell’infanzia, attraverso un meccanismo molto semplice e immediato “1 pacco = 1 vaccino” nell’ottica di un continuo miglioramento della qualità della vita di bambini in condizioni disagiate. Potendo contare su un portafoglio di marchi commerciali di grande diffusione, capaci di raggiungere e quindi di sensibilizzare ampie platee, lo strumento del cause-related marketing è individuato come una delle leve più efficaci attraverso le quali perseguire tali obiettivi. In tal senso, P&G continua ad impegnarsi nel sociale grazie alla forza di molti altri marchi come: Az, Bolt, Fairy, Infasil, Mastro Lindo, Oral-B, Swiffer e Viakal. L’implementazione del progetto è stato possibile grazie al coinvolgimento di tutte le funzioni del Gruppo, a partire dall’Amministratore Delegato, alla produzione, al marketing alle vendite. Inoltre, sono state organizzate numerose iniziative finalizzate alla sensibilizzazione e partecipazione delle risorse umane, sia attraverso momenti di comunicazione interna e di raccolta fondi promosse dai dipendenti stessi, sia attraverso il programma “P&G Volunteers”. Quest’ultimo è un programma mondiale del gruppo P&G che intende coinvolgere i dipendenti sia attraverso la loro testimonianza diretta attraverso viaggi sul campo per conoscere da vicino l’operato di Unicef, sia attraverso la loro esperienza di volontariato nell’implementazione dei progetti in Italia presso Unicef.

 

Risultati

Il risultato principale risiede naturalmente nel numero di dosi di vaccino raccolti finora dall’iniziativa: 15.286.120. Complessivamente, l’iniziativa globale di P&G è in linea con l’obiettivo di eliminare il tetano neonatale entro il 2015: all’inizio della campagna erano 58 i Paesi considerati ancora a rischio di tetano materno e neonatale. Grazie al contributo dei vaccini donati da P&G, oggi i Paesi si sono già ridotti a 39. L’effetto riscontrato sul personale è stato notevole, soprattutto grazie alla partecipazione di dipendenti ad iniziative a diretto contatto con la realtà in cui opera UNICEF. Il progetto Dash per Unicef ha coinvolto indirettamente milioni di italiani attraverso la comunicazione pubblicitaria, le iniziative nei punti vendita e gli strumenti di direct marketing. Dai dati disponibili, l’iniziativa ha raggiunto un livello di conoscenza presso il pubblico superiore al 40%, contribuendo a una maggiore consapevolezza del lavoro di Unicef e delle difficili condizioni dell’infanzia nei Paesi in via di Sviluppo.

Sull'impresa

Settore: Commercio e Largo consumo Website: www.proctergamble.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica