HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


FALCK GROUP

Settore energetico

 

“Outplacement collettivo” per i lavoratori in esubero dell’industria dell’acciaio

 

Problema
La cooperazione e lo sviluppo delle persone sono due temi chiave della missione d’impresa del Gruppo Falck.
Lo scopo del progetto di outplacement è, infatti, provvedere in modo efficace al problema di dover affrontare gli esuberi, garantendo allo stesso tempo ai lavoratori piena fiducia e rispetto.



 

Soluzione
Seguendo un Programma della Commissione Europea per ridurre e ristrutturare la capacità produttiva dell’industria dell’acciaio, lo stabilimento Falck di Sesto San Giovanni, con più di 1500 lavoratori in esubero, nel 1995 fu costretto a chiudere.
L’ ”outplacement collettivo” è stata la risoluzione del problema adottata dal Gruppo, seguendo un modello partecipativo d’avanguardia nelle relazioni industriali. Esso si fonda su un insieme di azioni appositamente predisposte dal Consiglio d’Amministrazione per aiutare i dipendenti coinvolti nel processo di ristrutturazione a trovare un nuovo lavoro, trasferendosi in un’altra azienda o avviando un’attività commerciale nuova ed autonoma.
Il “Piano Sociale”, sottoscritto dal Gruppo Falck e dai sindacati, si è strutturato attorno a tre capisaldi:
- facilitazioni concesse ai dipendenti: partecipazione a corsi di ri-orientamento professionale e rafforzamento delle competenze, formazione professionale
- attività di sostegno al fine di offrire ai singoli lavoratori linee guida e consigli sulle prospettive di lavoro in Falck e sul locale mercato del lavoro
- misure destinate a facilitare la creazione di nuove attività autonome

 

Risultati
Il progetto di outplacement collettivo è stato vantaggioso sia per l’azienda, che per i lavoratori, grazie anche al sostegno dei sindacati, di piccole e medie imprese che hanno contribuito spontaneamente, evitando così una dolorosa disgregazione sociale.
Alcune centinaia di imprese locali sono state individuate e contattate dal personale dello staff addetto al ricollocamento. In totale l’iniziativa ha riguardato 1000 lavoratori, di cui 600 inseriti in aziende appositamente individuate e contattate dallo staff.

Trasferibilità
Il programma di mobilità sociale condotto dal Gruppo Falck può essere considerato un esperimento pilota ed utilizzabile da altre imprese italiane ed anche europee.

Sull'impresa

Settore: Energia, gas, acqua Website: www.falck.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica