HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


FATTORIA PETRINI

Azienda a conduzione familiare che produce oli di oliva extra vergini biologici

 

   

Sodalitas Social Award

Premio Sodalitas Social Award
Finalista
Anno: 2006

Olio Petrini PlusŪ, il benessere č un osso duro

 

Problema
La carenza di calcio è una patologia dell’organismo molto pericolosa. Questo minerale è un elemento fondamentale nel processo di formazione e sviluppo della massa ossea e viene introdotto nell’organismo principalmente attraverso l’alimentazione. Purtroppo, seppure contenuto in diversi gruppi di alimenti, solo il 35-45% del calcio presente nella dieta viene assorbito.
La sfida che si pone in tal ambito è quella di cercare di rendere il più possibile assimilabile tale minerale.

 

Soluzione
Fattoria Petrini è un’azienda agricola a conduzione familiare che produce oli extra vergine biologici, controllati e certificati dall’organismo di controllo IMC (Istituto Mediterraneo di Certificazione) sin dal 1993.
Gli oli prodotti, sono il frutto di un’attenta selezione di varietà autoctone, certificate dal CNR di Perugia e di una lavorazione eseguita nel massimo rispetto delle norme igieniche e di quelle descritte nel Manuale di Autocontrollo (Haccp) dell’azienda, senza l’utilizzo di sostanze chimiche di sintesi.
La Fattoria Petrini è un’azienda che da sempre ha rivolto particolare attenzione alla ricerca, partendo già nel 1990 dalla realizzazione del primo olio monovarietale nelle Marche, costituito solo ed esclusivamente da olive “raggia”, cultivar autoctono, giungendo infine alla messa a punto nel 2005 di un extravergine, unico nel suo genere, dalle particolari caratteristiche nutrizionali.
Stimolata dall’osservazione di alcune realtà che attengono la fisiologia umana e incoraggiata dall’esperienza maturata nel campo olivicolo, l’azienda, ha dunque messo a punto il primo olio extra vergine di oliva “funzionale” (cioè in grado di produrre un effetto benefico e mirato su una o più funzioni dell’organismo) al mondo. L’olio, denominato Petrini Plus?, è un extra vergine biologico che, arricchito delle vitamine D3, K1 e B6, è in grado di migliorare il metabolismo delle ossa. Le vitamine contribuiscono da un lato al raggiungimento di un maggiore picco di massa ossea nei più giovani, dall’altro all’attenuazione del fenomeno di osteopenia , proprio dell’età avanzata, di cui l’osteoporosi è una delle principali manifestazioni. Il Petrini Plus? è autorizzato dal Ministero della Salute italiano e gode di un brevetto internazionale che vieta qualsiasi possibilità di imitazione.
L’olio Petrini Plus? è stato studiato dalla Fattoria Petrini grazie al decisivo contributo scientifico di un luminare della ricerca nutrizionale italiana. Il percorso che ha condotto l’azienda a realizzare questo importante prodotto, non è stato né facile, né lineare: la ricerca è durata circa cinque anni e l’investimento, totalmente finanziato mediante l’utilizzo di risorse interne, è stato ragguardevole per una PMI. Internamente è stato individuato un gruppo di persone che lavora con la consapevolezza di svolgere un’attività socialmente utile, nel pieno rispetto dell’ambiente, nell’ambito del quale è presente un tecnologo alimentare con funzioni tecniche di controllo e di supporto all’attuazione del processo nel rispetto delle competenze specifiche del gruppo stesso. L’olio Petrini Plus? viene realizzato internamente all’azienda la cui struttura produttiva è stata autorizzata con decreto del Ministero della Salute nel 2005. La direzione, oltre ad avere un ruolo di coordinamento dei vari aspetti gestionali, partecipa al progetto in modo diretto anche da un punto di vista operativo date le maggiori responsabilità derivanti dagli adempimenti, specifici del settore, previsti per legge.
Il fatto che il Petrini Plus? sia un olio biologico, quindi prodotto secondo i criteri dell’agricoltura biologica, fa sì che le stesse vitamine non siano in alcun modo a contatto con residui di alcun genere che possano avere sulle stesse effetti indesiderati, in quanto in grado di alterarne la struttura chimica o inibirne la funzione, agendo da antivitamine.
L’azienda ha scelto di posizionare il prodotto in farmacia; tale scelta risponde ad un’esigenza sociale legata alla necessità di supportare, con assistenza qualificata, il prodotto, nonostante sia corredato di un dépliant informativo destinato a migliorarne la comunicazione e la visibilità. Il canale farmaceutico, quanto a preparazione e assistenza degli incaricati alla vendita, risponde sicuramente alle esigenze di un alimento “speciale” come l’olio Petrini Plus?.

 

Risultati
Il prodotto è stato introdotto sul mercato ad ottobre 2005 per cui in ragione del breve periodo trascorso è ancora prematuro fare delle considerazioni in termini di obiettivi economici raggiunti.
Comunque il mercato sta inviando i primi segnali positivi in termini di vendite e di riordino del prodotto e le risposte da parte di molti consumatori-pazienti sono incoraggianti. Grazie alle vendite di questo olio, l’azienda Petrini devolverà parte del ricavato a favore della realizzazione di un dottorato di ricerca sugli aspetti salutistico-nutrizionali dell’olio d’oliva, presso la Facoltà di Farmacia dell’Università di Camerino.
Sono inoltre in fase di pianificazione iniziative specifiche rivolte a sensibilizzare medici e farmacisti verso una maggiore attenzione al problema “carenza di calcio e osteoporosi”, attraverso incontri e seminari che saranno organizzati nelle circoscrizioni delle principali città della Regione Marche e che vedranno il coinvolgimento del Centro di Nutrizione INRCA (Istituto Nazionale di Ricerca e Cura degli Anziani) di Ancona e dell’AMO (Associazione Marchigiana Osteoporosi).
La qualità della produzione è testimoniata anche dai numerosi premi e riconoscimenti ricevuti nel corso degli ultimi anni, tra cui il Premio Nazionale Ercole Olivario, il Premio Nazionale Orciolo d’Oro, due medaglie d’oro al Los Angeles County Fair nel 2004 ed una medaglia d’argento Silver Olive Award al Concorso Internazionale degli Oli svoltosi presso l’Università di Waedenswil (Zurigo) nello stesso anno. Un prestigioso riconoscimento è stato infine attribuito all’azienda Petrini, sempre nel 2004, dalla rivista gastronomica tedesca Der Feinschmecker.

Sull'impresa

Settore: Alimentare e bevande Website: www.fattoriapetrini.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica