HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


FEDERAZIONE ITALIANA DELLE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI

Federazione Italiana delle Banche di Credito Cooperativo, Casse Rurali e Artigiane

 

Accordo con Legambiente per la diffusione delle energie rinnovabili

 

Problema
Lo sviluppo delle energie rinnovabili, alla luce dei cambiamenti climatici già in atto, è diventato una priorità per la tutela dell’ambiente. Per favorire il raggiungimento di tale obiettivo, è necessario che cittadini e aziende non restino intrappolati nella rete della burocrazia che regolamenta il settore e siano incentivati a investire nelle fonti pulite.

 

Soluzione
Con questi obiettivi, Federcasse, la Federazione Italiana delle Banche di Credito Cooperativo-Casse Rurali e Artigiane, ha sottoscritto con Legambiente Onlus una Convenzione-quadro nazionale finalizzata a promuovere e favorire la firma di Accordi tra le singole BCC-CR e Legambiente per incentivare l’utilizzo dell’energia prodotta da fonti rinnovabili (impianti solari, fotovoltaici, eolici, mini-idroelettrico, biomasse e mini-cogenerazione) mediante interventi finanziari a condizioni agevolate. Si tratta di un accordo innovativo, che unisce la conoscenza approfondita del territorio e la competenza in materia finanziaria tipiche del Credito Cooperativo con l’esperienza in materia di fonti energetiche rinnovabili maturata da Legambiente. E che sottolinea la comune e profonda sensibilità con riguardo alle tematiche dell’educazione e della sostenibilità ambientali, elementi decisivi per uno sviluppo responsabile del territorio e nel territorio. Destinatari dei finanziamenti sono privati cittadini, imprese ed enti pubblici che hanno l’opportunità di migliorare l’efficienza energetica nei proprio locali o diventare, essi stessi, produttori di energia pulita. Grazie all’accordo, quindi, il cliente può accedere ai finanziamenti agevolati seguendo procedure snelle e semplici e ha la possibilità di fare investimenti che non prevedono esborsi immediati. L’intesa vuole fissare le linee guida di un percorso comune di diffusione, sul territorio, di una corretta sensibilità sui temi della difesa ambientale. In piena sintonia, peraltro, con quanto si afferma negli Statuti delle singole BCC, laddove si sottolinea il ruolo della banca locale “per la crescita responsabile e sostenibile del territorio nel quale opera”. Si sta inoltre lavorando per l’estensione dei contenuti di tale accordo ad imprese di maggiori dimensioni, grazie anche al coinvolgimento di soggetti del “sistema BCC”, in particolare Banca Agrileasing che dopo il finanziamento, nel 2006, della realizzazione di un Parco Eolico nel Comune di Montemurro, in Basilicata  (36 torri eoliche per un ammontare di 34,8 milioni di euro), ha confezionato un prodotto ad hoc per finanziare impianti fotovoltaici, in particolare gli impianti che danno energia sfruttando le radiazioni del sole con una potenza di generazione compresa tra i 20 e i 1.000 Kw. La Convenzione rappresenta per le Banche di Credito Cooperativo un’ulteriore forma per concretizzare il proprio impegno statutario nella costruzione di uno sviluppo dei territori durevole e responsabile, come sottolineato nei quattro principi fondamentali su cui la Convenzione stessa si basa. Tali principi riflettono una certezza: che il sistema bancario mutualistico del Credito Cooperativo italiano, mettendosi a servizio della salvaguardia del patrimonio ambientale della comunità attraverso forme di credito che incentivano le buone pratiche di privati, imprese ed enti locali, possa dare un forte ed incisivo impulso ad un tema così attuale ed importante come quello della diffusione delle fonti energetiche rinnovabili.

 

Risultati
Dopo un anno dalla firma dell’accordo tra Legambiente e Federcasse, la Convenzione è ormai diffusa su quasi tutto il territorio nazionale, grazie ad intese di carattere regionale che hanno visto coinvolti i Comitati Regionali di Legambiente e le Federazioni Locali delle BCC. A dicembre 2007 risultano aderenti 91 Banche di Credito Cooperativo e 8 Federazioni Regionali. L’accordo tra Legambiente e Federcasse sta dando buoni frutti anche in termini numerici: sempre a dicembre 2007, sono stati valutati positivamente da Legambiente 280 progetti, per un totale di oltre 14.000.000 di euro. L’analisi di tali dati è interessante da più punti di vista: innanzitutto, la convenzione si è dimostrata uno strumento duttile, in grado di favorire interventi di varia natura, dal geotermico a bassa entalpia al mini-eolico. Questo aspetto è importante, perché consente di favorire le reali vocazioni energetiche ed economiche dei singoli contesti territoriali nei quali la convenzione è attiva. In secondo luogo, la preponderanza degli interventi riguardanti il fotovoltaico, soprattutto nel corso del 2007, è un indice significativo delle tendenze del mercato delle fonti rinnovabili e suggerisce che bisogna prestare molta attenzione a questo particolare settore. L’iniziativa ha suscitato notevole interesse nel territorio, testimoniato dall’elevato numero di domande ottenute in un arco di tempo relativamente breve e il progressivo coinvolgimento degli Enti Locali. Si sta inoltre promovendo l’ulteriore diffusione dell’iniziativa a livello territoriale con il coinvolgimento di altre Federazioni Locali e altre BCC-CR.

Sull'impresa

Settore: Banche, Finanza e Assicurazioni Website: www.federcasse.bcc.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica