HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


SNAIDERO RINO SpA

Azienda produttrice di mobili per cucina

 

   

Sodalitas Social Award

Premio Sodalitas Social Award
Finalista
Anno: 2005

SKYLINE_LAB

 

Problema
L’impegno sociale della Snaidero rappresenta infatti una tradizione e nasce dalla convinzione che per avere successo nel business sia in primo luogo indispensabile ottenere la piena soddisfazione dei propri clienti e creare un clima di lavoro sereno e coeso all’interno dell’azienda.
La cucina Skyline_Lab Snaidero si propone di rendere un servizio alle persone disabili e alle famiglie alle quali questi soggetti appartengono: un miglioramento del livello di autonomia e di sicurezza del disabile nel proprio ambiente domestico si riflette infatti anche sulla qualità della vita dei suoi familiari, alleggeriti di incombenze connesse alla sua assistenza. Con questo progetto l’imprenditore e la direzione hanno quindi inteso aggiungere un ulteriore tassello nella realizzazione della mission aziendale che si propone di migliorare la qualità della Vita, affermando fra l’altro il principio in base al quale la disabilità non è una malattia, ma una condizione e contribuendo così ad abbattere alcune barriere non solo architettoniche ma anche psicologiche e culturali.

 

Soluzione
Skyline_Lab è una cucina sviluppata partendo dall’analisi delle esigenze del mercato e delle persone disabili e non adattando una cucina esistente. La definizione dei requisiti del progetto, la prototipazione, la sperimentazione e la validazione sono avvenute attraverso la collaborazione con gli utenti stessi e con il Centro di Medicina Riabilitativa Gervasutta di Udine. Oltre a numerose soluzioni specifiche per disabili prima non esistenti sul mercato, sono state individuate nuove soluzioni ergonomico-funzionali e sono state acquisite conoscenze utili per la messa a punto di nuovi prodotti e processi produttivi che si sono rivelati di utilità anche nelle cucine per persone normalmente abili.
Per venire incontro alle richieste della propria clientela, l’Azienda investe molte risorse in Ricerca & Sviluppo, per comprendere i bisogni dei propri consumatori e sviluppare le conseguenti soluzioni favorevoli ed estetiche.
Snaidero, inoltre, è stata la prima azienda italiana del settore della produzione di cucine ad ottenere nel 1995 la certificazione di qualità ISO 9001:94 e nel 2001 l’attestazione di conformità alla norma ISO 9001:2000. Infine nel 2003 l’azienda ha implementato il sistema di gestione ambientale Iso 14001 (certificazione del sito produttivo sull’impatto ambientale).
Per quanto riguarda i rapporti con altri interlocutori, Snaidero ha contribuito, suggerendo l’idea e fornendo la consulenza legale e tecnica, alla creazione di una cooperativa sociale autonoma di fornitori di materie prime dalla quale si approvvigiona e con la quale collabora per il miglioramento delle qualità dei materiali impiegati nella produzione delle proprie cucine.
Per proseguire nel cammino della responsabilità e dell’orientamento al cliente, nel 2002 l’imprenditore e la direzione hanno deciso di impegnarsi direttamente dando un connotato sociale al proprio prodotto: è nata così l’idea di sviluppare una cucina studiata per accrescere l’autonomia e l’indipendenza delle persone in condizioni di disabilità. La cucina Skyline_Lab Snaidero si propone di rendere un servizio alle persone disabili e alle famiglie, alle quali questi soggetti appartengono.
Una volta definito il progetto per sommi capi all’interno dell’Azienda, è stato affidato il compito di redigere uno studio di fattibilità all’Isvi, Istituto per i Valori d’Impresa, un’associazione ponte tra università ed aziende che da anni realizza ricerche e servizi in tema di responsabilità sociale delle imprese, e al Presidente della Consulta delle Associazioni per Disabili della Regione Friuli Venezia Giulia. Ne è emerso un ampio bisogno di questo genere di cucine, quasi del tutto assenti sul mercato. I possibili utenti sono spesso costretti ad avvalersi di artigiani o architetti per adattare alle proprie esigenze le caratteristiche di una cucina standard, con un sensibile aggravio del costo finale. Mancano, o sono molto rare, le proposte di cucine accessibili realizzate con elementi “standard” e con contenuti di design ed è impossibile verificare presso un normale punto vendita le prestazioni e l’estetica della composizione che interessano.
Per rispondere alle variegate esigenze delle persone disabili, ma tenendo presente un vincolo di budget, Snaidero ha pensato a una cucina modulare in grado di adattarsi, nei limiti propri di una produzione in serie, alle richieste di una clientela molto disomogenea. In questa fase sono stati coinvolti anche gli architetti Lucci ed Orlandini che da parecchio collaborano con Snaidero per sviluppare contenuti di funzionalità unita al design per la nuova cucina. Nella fase di definizione delle caratteristiche della cucina speciale è stato coinvolto anche lo staff del Centro di Medicina Riabilitativa Gervasutta di Udine, in collaborazione con il quale sono stati condotti i test su un prototipo perfettamente funzionante.
Inizialmente sono stati stanziati ca. 800.000 euro per lo studio, la progettazione e la prototipazione della cucina speciale.

 

Risultati
In termini di fatturato questo progetto ha generato ricadute positive sul fatturato anche di altri prodotti. I benefici ottenuti sono anche valutabili in termini di valore sociale creato e di reputazione interna ed esterna (collaboratori, azionisti, clienti, comunità locali) e sono legati ad una generale comunicazione positiva riguardante l’azienda, dimostrata dall’attribuzione di riconoscimenti (es. premio regionale Solidarietà) o dall’inserimento del prodotto realizzato all’interno di realtà che hanno un forte impatto sull’opinione pubblica in virtù del positivo risvolto sociale (es. Casa dei Risvegli di Bologna).
L’impatto sulla comunità del programma di cucina Skyline_Lab è sostenibile, in quanto riduce il divario fra persone abili e disabili abbattendo alcune barriere non solo architettoniche, per le funzionalità tecniche sviluppate, ma anche culturali e psicologiche, per i contenuti di design e quindi di appartenenza di queste versioni progettuali ad un più ampio progetto rivolto a qualsiasi utente.
L’attività di sviluppo di questo progetto è destinata ad essere continuativa e ad ampliarsi ulteriormente, attraverso la ricerca di nuove soluzioni tecnico-funzionali destinate a migliorare l’autonomia e, quindi, la qualità di vita, non solo dei disabili, ma ad es. anche degli anziani.

Sull'impresa

Settore: Fabbricazione/distribuzione di mobili Website: www.snaidero.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica