HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


SAIT Consorzio di Cooperative di Consumo Trentine

Consorzio delle Cooperative di Consumo Trentine

 

   

Sodalitas Social Award

Premio Sodalitas Social Award
Finalista
Anno: 2005

I Trentini per i disabili trentini

 

Problema
L'impresa è, opinione di molti studiosi, non può essere considerata unicamente un insieme di fattori finalizzati all'ottenimento di risultati di natura economica, ma va anche vista alla luce del ruolo e del compito che svolge nella società, della capacità di instaurare rapporti con la comunità. È dal tentativo di rispondere alle istanze ed alle sollecitazioni provenienti dall'ambiente esterno che trae origine il carattere sociale dell'impresa o, per meglio dire, la sua responsabilità sociale nelle diverse forme in cui si manifesta.

 

Soluzione
Il progetto è stato avviato nel 2004, con la firma di una lettera di intenti a sostegno dell’attività che ANFFAS Trentino onlus realizza da oltre 40 anni a favore delle persone con disabilità che vivono in provincia di Trento. Sait ha creato due fondi di solidarietà denominati ANFFAS Oggi e ANFFAS Futura. Rispettivamente i fondi hanno lo scopo di finanziare attività correnti e attività di investimento, soprattutto immobiliare, a sostegno delle attività a favore dei disabili trentini.Per diffondere e sostenere l’attività a favore dei disabili trentini, l’ANFFAS Trentino onlus ha stimolato la costituzione di una partnership di rilievo nel panorama trentino, interessando la realtà delle Cooperative di Consumo – SAIT e quella delle Casse Rurali e Banche di Credito Cooperativo. I principali obiettivi dell’accordo consistono nel diffondere i valori condivisi dai tre soggetti proponenti al fine di sensibilizzare sulle problematiche della disabilità, raccogliere fondi per lo sviluppo delle attività a favore dei disabili, sperimentare ed implementare nuovi strumenti di marketing e di promozione dei marchi dei partner.La scelta di chiamare i trentini a partecipare a questo progetto trae ispirazione dal forte e diffuso sentimento di appartenenza della comunità trentina e dalla valorizzazione delle risorse, finanziarie ed umane, locali.Il progetto ha previsto la realizzazione di diverse iniziative quali: co-mailing, una lotteria annuale, l’iniziativa de “Un morso un sorso… di solidarietà”, 1% per il futuro volta a raccogliere fondi investiti in gran parte nell’acquisto di mobili ed attrezzature per realizzare la prima comunità alloggio italiana, costruita specificatamente per le persone anziane con disabilità.Le Casse Rurali, per fare in modo che l’iniziativa avesse la più ampia diffusione all’interno di tutta la comunità, ha attivato il canale internet : sia attraverso la pubblicazione sul sito aziendale di un ampia pagina informativa, rivolta agli oltre 45000 visitatori univoci su base mensile, sia attraverso il canale diretto per i clienti che usufruiscono del servizio Inbank. Allo stesso tempo ha dato visibilità alla campagna in tutti i 360 sportelli presenti in provincia di Trento con manifesti e locandine, in modo da coprire anche il target di persone che non utilizza ancora l’home banking, dandogli modo di effettuare il versamento direttamente allo sportello.I dipendenti hanno risposto sia attraverso la partecipazione attiva alle raccolte fondi (donazioni) sia attraverso varie iniziative di volontariato che si sono succedute nel corso dei quattro anni di attività.

 

Risultati
Grazie alla distribuzione capillare dei punti vendita SAIT nel territorio della provincia di Trento, ANFFAS ha avuto modo di entrare in contatto con gran parte della comunità locale, portando direttamente informazioni circa l’attività svolta dall’associazione, sia attraverso le parole dei volontari presenti, sia attraverso il materiale informativo lasciato a disposizione nei supermercati. Il programma realizzato si è dimostrato dunque sostenibile ed in grado di giungere ad un elevato numero di persone, che condividono i valori comune a SAIT e ad ANFFAS: mutualità, reciprocità , ruolo fondamentale della famigli anella società. L’obiettivo principale, che ci pare in parte raggiunto, era comunque quello di migliorare il livello di consapevolezza sulle tematiche della disabilità e dei disabili trentini.L’innovazione del progetto è testimoniata dal fatto che lo stesso è divenuto oggetto di studio di una equipe internazionale che si occupa di studiare gli effetti dell’invecchiamento nelle persone con sindrome di down ed in particolare di ottenere, attraverso un ambiente riabilitativo e senza utilizzo di farmaci, un ritardo di almeno due anni nell’insorgere del morbo di Alzeimher.

Sull'impresa

Settore: Commercio e Largo consumo Website: www.saittn.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica