HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


ADRIAPLAST

Azienda specializzata nella progettazione e produzione di packaging

 

L'azienda e il territorio
Santarcangelo di Romagna (Rimini)

 

Problema
La valorizzazione della base territoriale dell'impresa, della cultura e della storia che sono background – a partire da solide relazioni con la comunità di riferimento – può essere strategia vincente per qualsiasi impresa.

 

Soluzione
L’ex Corderia di Rimini, nata nel 1856 come “Pilleria Risi di Viserba”, si trasforma nel 1870 in stabilimento di filatura di canape, lasciando però ancora attiva l’attività di pillatura del riso. Nel 1890, con la crisi della risicoltura, quest’attività si interrompe per permettere l’allestimento di un reparto di produzione della corda.Nel 1902 l’impianto viene ceduto alla “Corderia Milanese di Giuseppe Dossi”, che lo gestisce fino alla Prima Guerra Mondiale. Dopo vari passaggi di proprietà, nel 1920 l’azienda viene incorporata nella “Società Linificio e Canapificio Nazionale” e raggiunge nel 1929 il suo massimo sviluppo. Durante il Secondo Conflitto Mondiale la Corderia viene usata come deposito di materiali bellici e casermaggio. Finita la guerra, la Corderia di Viserba viene acquistata dal finanziere milanese Ceschina, che si impegna a ricostruirla e a rimetterla in marcia.Oggi l’edificio risulta inutilizzato da 60 anni. L’ideazione del progetto per una nuova area residenziale e commerciale proprio nella zona in cui sorge la Corderia ha spinto Adriaplast ed altre organizzazioni a promuoverne la tutela.A questo scopo – nell'ambito del progetto “Ex-Corderia di Viserba di Rimini” elaborato dall’azienda – è stata organizzata la mostra fotografica “…la còrda lònga…” (14-22 febbraio 2009), nella quale sono state esposte alcune fotografie scattate presso l’ex Corderia e che ne testimoniano l’attività e l’evoluzione. Le foto sono state realizzate da Maria Gabriella Piccari, socia di Adriaplast e Presidente dell’Associazione Ponte sul Marecchia, nata nel 2008 per promuovere politiche di salvaguardia del territorio delle zone di Rimini Nord dalle Celle a Rivabella, da Viserba, a Viserbella e Torre Pedrera, fino a Santa Giustina.Rientra nelle azioni Adriaplast di valorizzazione del territorio anche l’iniziativa “Sul Ponte dei Miracoli”, con cui si è voluto ricordare la Natività proprio sul ponte dove 777 anni or sono Sant’Antonio da Padova fece il miracolo dei pesci.

Per tutto il periodo natalizio il ponte è stato addobbato con 250 cappe sante riportanti frasi ben augurali, scritte da persone provenienti da altri paesi, in oltre 40 lingue diverse.

 

Risultati
I progetti di valorizzazione del territorio Adriaplast hanno permesso all’azienda di consolidare le proprie relazioni positive con la comunità locale e con le istituzioni pubbliche, anche in termini di visibilità.La scelta di dedicare risorse alla valorizzazione del territorio locale ha determinato anche maggiori fiducia, motivazione e appartenenza dei dipendenti nei confronti dell’azienda. Il valore del progetto “Ex-Corderia di Viserba di Rimini” è stato infine riconosciuto in termini di memoria storica collettiva e di senso di coesione sociale.

Sull'impresa

Settore: Imballaggi Website: www.adria-plast.com
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica