HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


COCA-COLA HBC ITALIA

Produttore e distributore di prodotti della The Coca-Cola Company sul territorio nazionale

 

Il mistero dell’acqua scomparsa

 

Problema

La riduzione della diversità biologica, l’inquinamento, il consumo del suolo, il dissesto idrogeologico sono tutte conseguenze di una cattiva conservazione e sviluppo dei beni ambientali. È quindi evidente quanto sia importante e motivo di muto vantaggio per tutti stimolare nella società l’applicazione di pratiche virtuose per ridurre gli sprechi ed educare ad un consumo critico delle risorse presenti.

 

Soluzione

“Il mistero dell’acqua scomparsa” è un libro didattico realizzato per i ragazzi delle scuole medie allo scopo di educare le giovani generazioni al consumo consapevole della risorsa idrica al fine di minimizzare gli sprechi d’acqua nella vita quotidiana. Il volume, con testo di Laura Walter, unisce la componente narrativa, resa più accattivante dalle illustrazioni di Benedetta Pasetto, a quella educativa tramite una serie di informazioni e indicazioni a bordo pagina mirate alla riduzione degli sprechi e del consumo consapevole d’acqua all’interno delle famiglie. Il libro è stato stampato in 40.000 copie e distribuito in 600 scuole del Veneto, regione in cui è dislocato il più grande stabilimento di Coca-Cola HBC Italia, coinvolgendo più di 150.000 ragazzi di età compresa tra gli 11 e i 14 anni. 

“Il mistero dell’acqua scomparsa” ha avuto il Patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, il patrocinio della Regione Veneto, l’approvazione di ARPA Veneto ed è stato presentato durante la manifestazione “Ottobre piovono libri 2007” promossa dal Ministero per i beni e le attività culturali. La diffusione e l’utilizzo del volume sono stati effettuati con la collaborazione della Fondazione AIDA, specializzata in attività educative con le scuole. Inoltre per il 2008 è prevista la stampa e la diffusione di altre 300.000 copie in Abruzzo, Basilicata e provincia di Biella raggiungendo così tutti i territori in cui sono dislocati i plant del gruppo Coca-Cola HBC in Italia.

Il progetto è stato gestito dal Public Affairs & Communications Department dell’azienda e il suo aspetto più innovativo consiste nel fatto che il volume non si propone solo come supporto didattico/informativo ma anche, come già detto, in quanto strumento educativo per le giovani generazioni. I ragazzi, infatti, si fanno essi stessi educatori all’interno delle famiglie, promuovendo uno stile di vita attento al rispetto dell’acqua. Gli aspetti sperimentali dell’iniziativa sono rappresentati dalle attività, concrete e a contatto con i ragazzi, promosse e realizzate nelle scuole dalla Fondazione AIDA.

Infine il personale CCHBCI ha ricevuto, allegato al numero di dicembre dell’house organ aziendale “InWave”, una copia de “Il mistero dell’acqua scomparsa”, con l’invito a leggerlo in famiglia mettendo in pratica i suggerimenti proposti dal libro.

 

Risultati

Il numero di ragazzi coinvolti, più di 150.000, è stato superiore a quello previsto e l’accettazione da parte dei giovani e delle istituzioni scolastiche è stata più che favorevole. Le scuole venete hanno, infatti, accolto in modo eccellente l’iniziativa nonostante l’ingombrante presenza del nome Coca-Cola a promuovere l’operazione. Molti insegnanti hanno inviato messaggi per complimentarsi per l’iniziativa e hanno fatto sapere di aver utilizzato il volume a fini didattici.La possibilità di promuovere direttamente ai giovani studenti un uso consapevole dell’acqua ha permesso ai ragazzi stessi di portare i contenuti del libro tra le mura di casa; ciò ha fatto sì che diversi familiari hanno chiesto di ricevere delle copie del libro dopo averlo visto in mano ai propri figli.Grazie alla collaborazione con la Fondazione AIDA, inoltre, sono state realizzate numerose attività pratiche nelle scuole mettendo in atto delle best practices nell’ambito di riferimento. Il personale Coca-Cola HBC Italia ha accolto positivamente l’iniziativa proposta dall’azienda e, ricevuto il volume, ha espresso il proprio gradimento per l’iniziativa.

Sull'impresa

Settore: Alimentare e bevande Website: www.coca-colahbc.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica