HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


NESTL╔ ITALIANA

Azienda che opera nel settore alimentare in Italia

 

Progetto SostenibilitÓ
Milano (Milano)

 

Problema
Le aziende sono chiamate ad impegnarsi per garantire uno sviluppo di lungo periodo che sia in un sol tempo orientato alla produttività e sostenibile, cioè attento alle esigenze dell’ambiente.

 

Soluzione
Il Gruppo Nestlé ha scelto di impegnarsi in una politica di tutela ambientale integrata lungo tutta la filiera produttiva, in un’ottica di creazione di valore condiviso. Quest’assunzione di responsabilità si è concretizzata in svariati progetti che vedono il coinvolgimento anche di aziende partner ed associazioni impegnate nella tutela ambientale, fino all’intera comunità.Azioni specifiche sono state per esempio messe in atto sugli stabilimenti, per ridurre il consumo complessivo di acqua ed energia durante i processi produttivi; in alcune di queste strutture sono inoltre stati attivati impianti di cogenerazione e trigenerazione che consentono di autoprodurre energia pulita, ottimizzare l’utilizzo dell’acqua industriale e ridurre le emissioni nocive nell’atmosfera.  Seguono alla produzione le fasi di confezionamento e distribuzione. Nestlè ha agito in questi ambiti costituendo internamente degli Application Group che ogni giorno sviluppano nuove metodologie volte a ridurre l’impatto ambientale dei packaging utilizzati. Le procedure prevedono test industriali e logistici e controlli visivi per realizzare imballi che rispettino gli standard di qualità attesi dai consumatori. Per ridurre le emissioni di CO2 legate ai trasporti, Nestlé attua invece una strategia di logistica sostenibile che prevede il trasporto crescente su rotaia, il progressivo utilizzo di camion euro 5, la riduzione della cilindrata media della flotta aziendale ed attività di formazione dedicata agli autisti. Infine, per aiutare i consumatori nella raccolta differenziata, Nestlé si adopera per utilizzare, per le confezioni dei propri prodotti, materiali che facilitino poi i cittadini nel loro corretto smaltimento.   Tutti i dipendenti del Gruppo sono coinvolti in prima persona nella riduzione dei consumi idrici ed energetici e delle emissioni di CO2 dell’azienda. La Giornata Mondiale dell’Acqua e quella dell’Ambiente vengono ricordate internamente e diventano ulteriore occasione per sensibilizzare il personale sull’importanza della tutela dell’ambiente. Nestlé persegue il suo impegno affiancandosi e sostenendo numerosi partner, tra cui: l’associazione Ride4planet, impegnata nella protezione delle foreste; il Consorzio Interregionale Ortofrutticoli, con cui l’azienda ha implementato il progetto pilota Pomodori CIO, che nei prossimi anni porterà ad un utilizzo sostenibile dell’acqua nella coltivazione dei pomodori; AMREF, il FAI ed SOS – logistics, associazione impegnata nella diffusione della logistica sostenibile.

 

Risultati
Nel 2008 negli stabilimenti Nestlé il consumo complessivo di energia è diminuito del 3,4% e quello dell’acqua del 14,3% rispetto al 2007; con gli impianti di co/trigenerazione si sono evitate emissioni di anidride carbonica pari a circa 13.000 tonnellate annue.Grazie alle nuove metodologie sviluppate per la riduzione degli imballaggi dei prodotti, Nestlè ha evitato l’utilizzo di 80 tonnellate di plastica e 70 tonnellate di carta. Grazie all’ottimizzazione di alcune confezioni è stato inoltre possibile ridurre il numero di camion necessari per trasportare i prodotti, evitando ogni anno l’emissione di altre 16 tonnellate di CO2.  I dipendenti si riuniscono in appositi Environmental Team in cui i risultati raggiunti dall’azienda in materia di impatto ambientale vengono costantemente monitorati, condivisi ed implementati.Grazie al sostegno dato all’associazione Ride4Planet, Nestlé ha salvato 1 milione di metri quadrati di foresta di El Milagro (Argentina), e grazie all’attività informativa svolta in luoghi chiave (ad esempio l’Aquafan di Riccione) sono state raggiunte e sensibilizzate sull’argomento migliaia di persone.Il Progetto Pomodori CIO coinvolge attualmente 10 aziende agricole situate nell’area di Parma, ma nei prossimi anni potrebbe allargarsi e raggiungere numerose altre imprese.

Sull'impresa

Settore: Alimentare e bevande Website: www.nestle.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica