HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


CREDITO COOPERATIVO RAVENNATE E IMOLESE

Banca di Credito Cooperativo che opera nel territorio dell’Emilia-Romagna

 

La valorizzazione del capitale umano nel Credito Cooperativo ravennate e imolese. I progetti più significativi
Faenza (Ravenna)

 

Problema

La nascita e lo sviluppo di un dialogo con la scuola e Università può favorire la creazione di una “rete” virtuosa di aziende operanti con l’obiettivo di far crescere le competenze dei giovani del territorio ed introdurli, attraverso percorsi condivisi e sinergici, nel mercato del lavoro locale ma non solo.

 

Soluzione

Tra i programmi a favore dell’inserimento e dello sviluppo professionale dei giovani implementati dal Credito Cooperativo ravennate e imolese vanno ricordati: il progetto “Formando, giovani in Europa”, grazie al quale diversi giovani hanno svolto tirocini lavorativi - dopo una fase di orientamento – presso altrettante imprese europee; l’organizzazione di stage estivi per diversi studenti provenienti dalle scuole superiori della Provincia di Ravenna e del Circondario Imolese, seguite in ogni fase dal Servizio Risorse Umane, attivo nell’organizzazione della formazione in aula e nei colloqui individuali di valutazione finale; “Tirocini universitari” curriculari a favore di studenti e neolaureati, in convenzione con l’Università di Bologna, l’Università di Ferrara e l’Università del Molise e con l’ERGO (Azienda Regionale per il Diritto agli Studi Superiori). Le strutture aziendali hanno accolto i ragazzi, si sono confrontate con loro e hanno svolto colloqui individuali finali di verifica. “La BCC entra a scuola”, un’iniziativa che si è concretizzata in diversi incontri di formazione sui temi principali dell’attività bancaria (l’importanza del risparmio, i finanziamenti alle imprese, la Banca on-line e le carte prepagate) svolti all’interno delle scuole del territorio, dalle primarie alle secondarie di secondo grado; Borse di Studio per i figli dei Soci della BCC e per i giovani del territorio, assegnate in base al merito.

 

Risultati

Rispetto a “Formando, giovani in Europa”, sono 20 i ragazzi che tra il 2010 e il 2011 hanno concluso un’esperienza all’estero. È intenzione della Banca partecipare ad un nuovo Bando Europeo per poter mettere a disposizione altre 20 borse di studio da gestire con analoghe modalità nel 2011 e nel 2012. In termini di occupabilità, con “Formando, giovani in Europa” alcuni partecipanti hanno potuto prolungare l’esperienza all’estero temporaneamente ed in alcuni casi anche definitivamente. Per tutti l’esperienza ha rappresentato un fondamentale momento di crescita professionale ed umana. I “Tirocini universitari” organizzati sono stati 8, per un totale di 250 giornate di formazione.

Con “La BCC entra a scuola” sono state realizzati 20 interventi nelle scuole primarie a favore di 20 alunni per ogni lezione. Nelle scuole superiori sono state svolte 15 ore di lezione per un totale di circa 200 ragazzi coinvolti. Le “Borse di Studio” assegnate sono state 28 ad altrettanti figli dei Soci BCC, per un totale di 21.000 euro erogati; ne hanno beneficiato anche 3 giovani del territorio, per un totale di 9.000 euro complessivi. Rispetto agli stage estivi, sono stati 393 gli studenti ospitati, di cui 27 assunti dalla BCC al termine del percorso scolastico e universitario.

Sull'impresa

Settore: Banche, Finanza e Assicurazioni Website: www.inbanca.bcc.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica