HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


ENEL CUORE

Associazione di Enel S.p.A

 

Enel Cuore. Enel People

 

Problema
Come noto, nel corso degli ultimi anni molte imprese, al fine di dedicarsi con attenzione alla scelta e all’implementazione delle azioni di responsabilità sociale da intraprendere,  hanno deciso di creare delle Associazioni o Fondazioni apposite. Questa tipologia di gestione risponde all'esigenza di realizzare iniziative comuni, garantendo la piena partecipazione ed informazione dei dipendenti dell’azienda alle attività avviate.

 

Soluzione
Obiettivo dell’iniziativa è quello di diffondere tra i dipendenti Enel la conoscenza di Enel Cuore, di stimolare  la condivisione della sua missione, sollecitando la partecipazione diretta verso iniziative di solidarietà di cui l’Associazione è partner. Enel Cuore si impegna a favore di situazioni che manifestano urgenza e gravità, con un’attenzione particolare verso i bambini e gli adolescenti, nel rispetto dei loro bisogni e dei loro diritti. Oltre alla salute, all’istruzione, alla protezione contro l’abuso e il maltrattamento, la Convenzione sui Diritti dell’Infanzia sancisce l’importanza del diritto al gioco. Da qui parte la sfida di Enel Cuore. Enel People: una squadra formata da Enel Cuore e dai dipendenti del Gruppo  Enel, in prima linea nella tutela del diritto al gioco e allo svago dei bambini meno fortunati. Insieme sono andati in Romania, a Peciu Nou, un paesino vicino a Timişoara, dove sorge una casa famiglia in cui vivono trenta bambini, orfani o provenienti da famiglie disagiate, gestita da “Federatia Caritas e Diocizei”: un’organizzazione nonprofit rumena associata alla Caritas. Gli ospiti ricevono cure, istruzione e affetto, hanno a disposizione un giardino adibito per lo più a frutteto e orto. Manca però uno spazio per il gioco. Enel Cuore ed Enel hanno deciso di iniziare questa sfida partendo dal gioco più popolare, quello che fanno tutti bambini del mondo: il calcio. L’impegno è quello di donare un campo da calcio alla “casa famiglia”, attraverso una campagna di raccolta fondi specifica: “Almeno un euro di rigore.” La campagna ha coinvolto tutti i dipendenti Enel delle sedi italiane, ai quali si è chiesto di donare 1 euro. L’importo raggiunto è stato raddoppiato da Enel Cuore. Come già detto “Enel Cuore. Enel People” è un’iniziativa promossa insieme dall’azienda e dalla sua Associazione: la prima ha curato la campagna di sensibilizzazione predisponendo uno specifico Piano di Comunicazione interna al Gruppo, mentre la seconda ha individuato un progetto nell’ambito degli interventi da lei sostenuti, assumendo il ruolo di partner dei dipendenti nella campagna di raccolta fondi. Nello specifico l’intenzione sottostante il progetto è quella di indirizzare le persone di Enel verso un processo di “autoriconoscibilità” e fidelizzazione rispetto all’impegno da parte di Enel nella solidarietà sociale.Si è scelto di partire con un “piccolo” progetto, in termini di finanziamento, puntando piuttosto sull’originalità dell’iniziativa, nel rispetto del principio di assecondare un bisogno reale e fortemente sentito dal beneficiario. La fase di lancio ha previsto la presentazione e la promozione del progetto attraverso: una notizia in primo piano sulla  intranet aziendale; l’intervista web tv a Piero Gnudi, Presidente Assemblea Enel Cuore; quella alla casa famiglia di Peciu Nou; un banner e il sito intranet dedicato per tutta la durata del progetto; una notizia su Enel Insieme di Novembre e quarta di copertina dedicata; la distribuzione al personale non dirigente di un dépliant illustrativo (42.000 copie), con allegata la scheda per adesione; l’invio di una mail al personale dirigente, a firma Piero Gnudi e Fulvio Conti e la distribuzione di locandine (3.600) per affissione in tutte le sedi Enel. Alle azioni legate alla campagna, va aggiunta la gara di solidarietà organizzata internamente da un gruppo di dipendenti di Enel Energia S.p.A., durante una partita di calcetto che si è giocata a valle dell’inaugurazione della nuova Control Room dell' Area Mercato. Nel mese di dicembre è stato comunicato a tutto il personale il risultato della campagna attraverso: intranet, notizia in primo piano e web tv, intervista a Enel Cuore. Infine il  totale complessivo raccolto è stato quindi pari a 11.550 euro e l’inaugurazione del campo di calcio è prevista entro l’estate. 

 

Risultati
Complessivamente hanno aderito alla campagna di raccolta fondi circa 10.000 dipendenti. La campagna di sensibilizzazione ha favorito la conoscenza dell’attività di Enel Cuore in termini generali, in particolare all’estero e rispetto alle iniziative a favore dell’infanzia. Inoltre, dall’interesse manifestato a “donare più di 1 euro”, si percepisce una generale apertura verso la partecipazione attiva alle questioni di carattere sociale. La comunità di Peciu Nou ha accolto con favore l’iniziativa, in particolare gli operatori e gli ospiti della casa famiglia hanno manifestato gratitudine a tutti in dipendenti.

Sull'impresa

Settore: Fondazione d'Impresa Website: www.enelcuore.org
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica