HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


ECOFIRENZE

Azienda che nasce dall’unione di cinque centri di raccolta auto da rottamare fiorentini

 

“La tua auto vale 5 euro?” Ecofirenze per la Fondazione Meyer

 

Problema
Nell’ottica di una Responsabilità Sociale d’Impresa interpretata come scelta consapevole che implica un commitment trasversale, le aziende dovrebbero pensare ad implementare progetti che, nel rispetto dell’attività produttiva, permettano di perseguire contemporaneamente obiettivi sociali e di tutela dell’ambiente.

 

Soluzione

Ecofirenze ha scelto di legare l’avvio della propria attività come gruppo di aziende di rottamazione veicoli alla RSI attivando un progetto di sostenibilità sociale e ambientale, aiutando da un lato la Fondazione dell’Ospedale Pediatrico Meyer ONLUS di Firenze – ente a esclusivo sostegno del pediatrico fiorentino - tramite il progetto “La tua auto vale 5 euro?” e dall’altro promuovendo un’attività di rottamazione veicoli attenta al rispetto dell’ambiente ed al riutilizzo dei materiali. L’azienda si è impegnata a donare 5 euro alla Fondazione Meyer per ogni auto rottamata, garantendo la gratuità per il cliente delle spese di radiazione e trasporto. L’impegno, per il 2007, è stato di 30.000 euro, che Ecofirenze ha erogato alla ONLUS per sostenere le attività nei confronti dei piccoli pazienti dell’Ospedale Meyer: miglioramento dell’accoglienza, acquisto di attrezzature tecnologicamente avanzate, sostegno alla ricerca scientifica e ultimazione del Nuovo Ospedale, attivo dal 14 dicembre 2007. Ma l’impegno dell’impresa continua, con l’avvio di nuove iniziative volte a coinvolgere sempre più l’attività e il personale in questo progetto solidale per il Meyer. Per il 2008 infatti si sta studiando un nuovo progetto, che si aggiungerà a quello della demolizione delle auto e che lega la donazione all’utile derivante dalla vendita di liquido refrigerante per auto, rigenerato attraverso un processo di depurazione di quello usato. Un ulteriore aiuto alla salute dei bambini, nell’ottica di una sensibilizzazione di tutta la filiera produttiva e del cliente finale, attraverso una comunicazione chiara e trasparente su servizi e prodotti di utilità comune. Ecofirenze ha coinvolto il personale nell’operazione di responsabilità sociale legata alla rottamazione auto. Nel dicembre del 2007 infatti, vista la grande mole di lavoro, gli addetti ai lavori, spinti dalla giusta causa e da tempo informati della campagna, si sono offerti di lavorare fuori dall’orario di lavoro gratuitamente, riuscendo così a rottamare e smaltire quasi 1000 veicoli fuori uso inquinanti che sarebbero altrimenti rimasti sparsi per la città.

 

Risultati
Grazie a questa iniziativa si è verificato un aumento delle auto demolite di circa il 10%. Tale incremento è dovuto da un lato alla gratuità delle spese di solito sostenute dal cliente nell’anno 2007 per l’area fiorentina, dall’altro anche allo scopo benefico del progetto, legato ad un oggetto molto vicino alle famiglie come l’auto. Non ultima, anche l’immagine veicolata da Ecofirenze –rispondente all’effettiva operatività – del rispetto dell’ambiente e del riciclo dei materiali ha contribuito indubbiamente al successo dell’iniziativa. In conseguenza di ciò, Ecofirenze ha in programma di realizzare entro l’anno il Nuovo Centro di Raccolta Fiorentino, un impianto di livello europeo per la rottamazione dei veicoli, il recupero e il riciclaggio dei materiali. Per questo si è avvalsa della collaborazione dell’Università di Firenze per lo studio dei flussi lavorativi, mentre per la progettazione e la realizzazione delle moderne attrezzature si è affidata a Progetto Ecosoluzioni. Oltre a prevedere nuovi avanzati sistemi gestionali, isole di bonifica interne per i fluidi inquinanti e nuovi macchinari, il nuovo impianto non dimenticherà l’ambiente, essendo immerso in 33.000 m2 di verde, all’interno del quale sono previste iniziative ricreative e di aggregazione sociali a cui potrà partecipare anche l’expertise della Fondazione Meyer con i progetti da tempo attivati come accoglienza in ospedale, di Meyer Art, Meyer Musica, Meyer Teatro, nonché i clown e l’attività assistita con animali. Inoltre l’istituzione di un numero verde per tutte le informazioni ha permesso di creare competenze fra i dipendenti, di ottenere dati precisi sul numero di veicoli rottamati (oltre 800 nel 2007 solo attraverso il call center con una media di 3 auto al giorno) e di contribuire alla promozione dell’attività di Ecofirenze fra la popolazione rendendola ogni giorno più riconoscibile. L’iniziativa è stata rinnovata anche per l’anno 2008 ed è inserita da gennaio 2007 nel contesto del Club Impresa Amica del Meyer, che comunque prevede un rapporto triennale. La longevità di tale relazione aiuta da un lato l’impresa ad aumentare la propria riconoscibilità e i propri valori, dall’altro contribuisce a rendere partecipe la popolazione di un’attività che riguarda il loro “quotidiano” e che nello stesso tempo aiuta una realtà nonprofit come la Fondazione Meyer, in nome della salute dei bambini.

Sull'impresa

Settore: Altre industrie manifatturiere Website: www.ecofirenze.com
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica